Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

ADDIO SEBASTIANO PESCE EX SINDACO DI RUTIGLIANO

lutto-avatar-blog

Ieri mercoledì 1 settembre 2010 è morto Sebastiano Pesce all'età di novant'anni.

Primo sindaco di Rutigliano dopo la caduta del regime fascista, eletto nel marzo del 1946 a ventisei anni (fu il sindaco più giovane in Italia), amministrò fino al 1950.

Nel 1954 la nomina a Cavaliere Ufficiale, nel 1968 da direttore dell’Istituto Pubblico di Assistenza e Beneficenza Monte dei Poveri Rutigliano, realizzò l'ospedale pubblico nominato poi Ospedale Generale di Zona.

I funerali si terranno presso la Chiesa Madre alle ore 16.30. Le spoglie sosteranno in sala consiliare dalle 12.00 alle 16.00.

Commenti  

 
#8 Famiglia Pesce 2010-09-04 05:16
Un sentito e sincero ringraziamento a voi tutti per la partecipazione e l'affetto dimostrato. Grazie inoltre al sindaco Romagno per il discorso commemorativo.
 
 
#7 VINCENZO DE GREGORIO 2010-09-03 18:57
Ciani purtroppo è una di quelle persone misere dentro che scrive sulla rete anonimamente facendo del male a questo sito interessante. Pesce, Ciavarella, Moccia, Cardascia, Meliota, Berardi, con le loro famiglie, sono stati senza se e senza ma la storia democratica della città di Rutigliano. E che diamine! Polemizzare sui morti. Sei personaggi che hanno sottratto tempo prezioso per la formazione dei loro figli per concorrere a costruire la nostra coscienza civile. Se il signor o la signora Ciani si identificasse capiremmo da che pulpito viene la predica...
 
 
#6 ciani 2010-09-03 00:54
enzo de gregorio mi ha mischiato la lana con la seta ma... non e' momento di polemizzare ma e' il momento di piangere persone che ormai ,come animali rari, sono estinti da tempo e non ritorneranno piu .
Condoglianze alla famiglia e a tutti coloro che lo hanno apprezzato
 
 
#5 poveri noi 2010-09-03 00:31
per chi lo ha conosciuto e lo ha amato, da quando ha finito la carica di sindaco, siete andati mai a trovarlo?cosa diceva dei sindaci attuali?mi farebbe piacere saperlo.
 
 
#4 VINCENZO DE GREGORIO 2010-09-02 20:04
Grande lo era perchè non voleva assolutamente vedere enfatizzate le sue azioni a favore della collettività. La riservatezza era il suo cavallo di battaglia. Ma da giovane avvicinatosi alla politica lo cercavo spesso in Via Fiume quando passava e con lui imparavo ad affrontare dalla porta principale in temi in agenda. Costruimmo nel 1989 con il MAR di Delliturri e Michele Giuliano e il CDL di Fitto la prima esperienza da sindaco di Lanfranco Di Gioia. La seconda repubblica rutiglianese iniziò così tenendo ben presente la serenità e la serietà politica di Sebastiano Pesce che riveniva dal un passto glorioso quando concorse a fare crescere senza distinzione alcuna la nostra collettività, insieme al Prof. Meliota, al Dott. Berardi, al brillante Avv.to Lillino Ciavarella, allì'eccellente Pasquale Moccia e a molti altri giovani rampanti ma preparatissimi come Checchino Cardascia. Grazie per tutto Maestro Sebastiano.
 
 
#3 joliker 2010-09-02 16:55
l'eleganza e la riservatezza di un uomo che ha segnato un epoca, troppo fragore,eccessiva voglia di apparire,troppi troppi litigi nei politici di oggi(Rutigliano in primis) sempre più arroganti e per niente vicini alla gente.Ho conosciuto molti uomini politici, ............pochissimi uomini solamente.
 
 
#2 ps......................... 2010-09-02 15:22
mi associo al post di dolores,vero signore nella vita e in politica,vecchio stampo,ora di uomini come lui nn ci sono più.sentite condoglianze alla famiglia pesce.
 
 
#1 dolores 2010-09-02 14:41
Sebastiano Pesce lascia un segno indelebile della sua passione di uomo Politico ma sopratutto di eleganza dignità riservatezza e rispetto per e verso gli altri insomma il vero "Signore" di un tempo....che sia di esempio per tutti i nostri illustri "attori" della scena politica (e non solo) morale di Rutigliano....alla famiglia Pesce porgo le più sentite condoglianze.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI