Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

SVELATO L’ARCANO DEL MANIFESTO “CLANDESTINO”

Manifesto_comitato



Tutti avranno notato il manifesto che è affisso da diversi giorni sulle bacheche pubbliche, un manifesto intitolato “Cittadini per il centro storico” che domenica scorsa era attaccato con lo scotch qua e là nel borgo antico.
Il contenuto è abbastanza chiaro, riguarda i problemi che da sempre affliggono il centro storico: la viabilità, il parcheggio, la “sporcizia”, l’abbandono, la valorizzazione.

Un manifesto bizzarro, nel senso che invita ad incontrarsi “insieme a tutte le associazioni interessate”, chiede se si vuol “far parte di un comitato per il centro storico” senza dare un recapito, un indirizzo, un numero telefonico, insomma senza firma, completamente anonimo. Se in questo modo gli autori volevano attirare l'attenzione e suscitare curiosità, hanno centrato l'obiettivo; nel centro storico da giorni non si parla d'altro.

Ora, siamo riusciti a capire di chi si tratta. Per adesso ci sono solo i nomi: Stefania, Pasquale, Andrea, Giuliana, Francesco Paolo, Franco… Tutti cittadini residenti nel centro storico e fortemente intenzionati a mettere su un comitato, cittadino appunto, che prenda di petto gli atavici problemi di questa parte della città e li risolva una volta per tutte.
Qualcuno dirà: “ma che ce ne facciamo dei nomi, vogliamo i cognomi”. Un attimo di pazienza, l’arcano sarà presto svelato e questo avverrà esattamente giovedì prossimo.

I cittadini promotori di quel manifesto hanno, infatti,  indetto un incontro pubblico e già da domani faranno recapitare ai residenti del centro storico una lettera-invito di cui vi anticipiamo qui il testo.

“Cara/o cittadina/omanifeato_comitatoSe credi che il Centro Storico non sia terra di nessuno dove regna l’abbandono e la sporcizia.
Se sei stanco di vedere le nostre strade chiuse con paletti, sporche, senza controllo del traffico, di vedere i negozi che chiudono.
Se sei stanco di sentirti abbandonato, di essere dimenticato il giorno dopo una manifestazione.
Se credi che la bellezza di un luogo dipenda dalla cura di chi lo abita.
Se pensi che un Centro Storico diverso sia possibile con il contributo di tutti noi che ci viviamo.
Se pensi che bisogna vedersi e confrontarsi per trovare insieme soluzioni.
Incontriamoci giovedì 18 novembre alle ore 19,00 presso la Sala Parrocchiale della Chiesa Madre.
Ti aspettiamo.
Cittadini per il centro storico

Chi vorrà conoscere, dunque, queste persone non ha da fare altro che presentarsi in quel luogo giovedì e, magari, partecipare ai lavori di costituzione del comitato, perché di questo si tratta. Un comitato cittadino che non esiste ancora e che nascerà appena in quella sala parrocchiale tra qualche giorno. La cosa che i promotori vogliono sin da ora far sapere è che si tratta di un comitato, appunto, non di una associazione. La differenza non è da poco.

I comitati generalmente nascono su questioni o problemi ben precisi, definiti,  che in questo caso sono declamati sia nel manifesto che nell’invito. Perseguono la soluzione di questi problemi attraverso il confronto con tutti i soggetti in campo: cittadini interessati, associazioni, autorità amministrative. Le associazioni sono altro.

Cosa sarà questo comitato, chi vi farà parte, da chi sarà rappresentato, quali saranno le prime iniziative che metterà in campo e con quale spirito eserciterà la sua “missione”, non c’è da attendere molto a scoprirlo. Giovedì è arrivato.

Commenti  

 
#25 balù 2011-01-07 17:28
chissa se mai verra letto questo mio messaggio ma a distanza di tempo il comitato come per incanto è sparito o meglio qualcuno facente parte siccome non voleva esser disturbato con attività o che si è allarmato e preocupato di formare un comitato per suo uso e costume dopo di che ha lavorato per quel po di suo interesse e poi ha oensato bene di chiudere come k aveva riaperto dimenticavo gli abitanti del centro storico non è mai stato recapitato invito per l assemblea quando un qualcosa è serio si coinvolge tutti non solo con il manifesto anonimo ma anche con inviti porta per porta se non si può scritto anche verbale se si vuol davvero creare e cambiare qualcosa per tutti .
 
 
#24 sieteUnFuocoDpaglia 2010-11-30 14:10
io leggo e mi scandalizzo ... ho 26 anni è credo che tutti voi più vecchi di me non ricordate più le condizioni del centro storico e il terrore che si aveva nel farsi una passeggiata in esso, e non ricordate la sporcizia che ora non c'è affatto!! i cestini sono stati messi tante di quelle volte e quante volte, e sono stati distrutti?? il problema è che siamo incivili e magari preoccupiamoci di educare i ragazzi a non fare i vandali ...!!
poi mi chiedo francesco paolo e compani perché non avete voluto collaborare con l'associazione portanuova quando vi è stato chiesto??? e perché al posto di buttare cacca non l'avete coinvolta se lo scopo che portate avanti è effettivamente quello e non quello di farvi vedere sempre attivi(ma inconcludenti come in tutti quest'anni) la collaborazione e sempre stimolo di crescita ...!! anche perché l'associazione portanuova credo lavora molto in questo senso, naturalmente non ha i poteri magici che ogni volta vi illudete di avere, ma vedrete che come al solito concluderete meno di loro(come sempre poi conoscendovi)!! e poi c'è un locale nel centro storico che porta viva la sera ... e sapete bene che i carabinieri puntualmente vengono allertati ...per rendere il centro storico un mortorio!!
siete voi abitanti che non volete che ci sia vita perché vi disturba!!
poi spiegate a giuliana che l'orologio funziona ... e si informasse prima di dire cavolate ... è spento perché i suoi rintocchi creano disturbo alla cittadinanza del centro storico e fanno tremare le case annesse ... fu aggiustato qualche anno fa ma tu naturalmente non lo ricordi ...e subito dopo su richiesta degli abitanti spento!!
 
 
#23 residente 2010-11-24 19:54
stiamo esagerando nel parlare di sporcizia e abbandono , inciviltà .Mi chiedo se è la via giusta per migliorare le condizioni attuali.In fondo il centro storico è di tutti noi e tocca a noi essere positivi.Nel nostro centro storico si può passare anche tra i vicoli e alcune strade hanno raggiunto l'equilibrio di buon vicinato.Nei centri storici decantati noi non percorriamo strade sconosciute.
 
 
#22 Novagi 2010-11-20 01:02
Io vivo il cs tutti i giorni e vi posso dire che l'associazione Portanuova è sempre vicina alla gente cercando di risolvere i problemi che ci sono.
Per quanto riguarda il presidente dell'ass. posso dire solo che è più presente di altre persone che ci vivono e questo è molto importante.
 
 
#21 2010 2010-11-19 09:47
L'associazione Porta Nuova, a detta degli abitanti del CS, si cura solo di qualche sagra. Nel passato, grazie alla presenza di alcune persone, è riuscita ad attrarre l'attenzione delle varie amministrazioni. Attualmente non fa molto (quasi niente); il presidente non è neanche un abitante, e gli abitanti del CS non si sentono rappresentati. Per questo si ha la necessità di muovere le acque da qualche altra parte.
 
 
#20 rutigliano 2 2010-11-18 18:13
solo polemiche come al solito..
forse si sta cercando di creare un'alternativa all'associazione Porta Nuova che gia nel suo piccolo bsi occupa egregiamente del centro storico...
ma la cosa bella è che molti dei promotori dell'iniziativa(Franesco Paolo Valenzano, Franco Lombardo ,ecc..) erano soci fondatori dell'associazione Porta Nuova e che si sono allontanati da molti anni,chissa perchè....
ora si risvegliano dopo anni di letargo e si inventano questo comitato guardacaso di gente del PD..
****
 
 
#19 Andrea Moresca 2010-11-18 09:51
Chiarirei, anticipando, 2 cose: la prima è che un comitato non si è ancora composto ( è per questo che il manifesto cita "vuoi far parte di un comitato per il centro storico"); tant’è che la riunione di oggi mira proprio , o quanto meno ci prova, a costituirlo. Proprio perché non vorremmo coinvolte “sempre” le solite persone. Il pd, il pdl, l'udc, pci, kgb, cia alcolisti anonimi e acronimi di altra natura non centrano proprio nulla. Non sarebbe corretto etichettare una necessità, un bisogno e renderlo partitico (“politico”magari sì). Non è questo il senso dell'impegno che ci si vuole prendere. L'analisi è Apartitica. Se poi l'input parte da persone che hanno una loro identità politica è irrilevante dal punto di vista dell’iniziativa. E non sto qui a chiedermi il perché, ma solo a sperare che i polemici, anonimi al contrario mio, saranno in prima fila giovedì e per tutte le altre volte che ci si incontrerà, pronti a costruire insieme. Così la pluralità viene rispettata. Altrimenti le parole sono importanti, ma come cita una famosa canzone "sono i fatti che contano".
La seconda considerazione è che si dice che il centro storico, anche se si sta parlando di Borgo Antico, non è un bene dei soli abitanti che vi risiedono; eppure dall'esterno non arrivano proposte, tutt’al più “invasioni”. L'elenco degli interventi fatti viene smentito quotidianamente da quelle che sono le esigenze mai tenute in considerazione. Viabilità, parcheggi, sicurezza,igiene, rivalutazione artistica, commerciale e artigianale: quando la teoria è fine a se stessa o solo agli interessi, tutto diventa inutile.
L’orologio continua a non funzionare, i bagni sono chiusi o sporchi e alla videosorveglianza non c’è nessuno.
L’igiene è precaria: mancano i cestini per le cartacce, i viottoli sono i veri bagni pubblici! Lunedì mattina Piazza Colamussi era una discarica, come due domeniche fa’. Feste e divertimento a parte, ovviamente. Eppure se non fosse per chi ci abita la situazione sarebbe di gran lunga peggiore.
I parcheggi inesistenti, come le promesse passate. Pensare poi di avere la pretesa di parcheggiare la macchina sotto casa è errato; non si tratta di comodità, ma di necessità. Se di notte un vostro caro si dovesse sentire male preferireste la macchina vicino casa o molto più lontano?
Ritengo che stilare un elenco delle cose che non funzionano potrà solo essere un’occasione per questa amministrazione e i Rutiglianesi tutti di distinguersi e valorizzare un bene comune. Proprio perché “comunità” vuol dire condividere, mettere in comunione.
Forse ci sarebbero meno polemiche e più critiche.
Ci vediamo stasera
 
 
#18 Lory 2010-11-16 19:19
Farò di tutto per esserci!!! e chi critica dicendo che è una riunione di sinistra: sapete solo blaterare di politica...e non vedete il potenziale di questa iniziativa!!! Mettete da parte l'orgoglio e cercate di fare qualcosa di concreto per il centro storico, uno dei più belli della zona!!!
 
 
#17 rutiglianeseg 2010-11-16 17:05
Io trovo che sia una bella iniziativa, a me piace il MIO centro storico, e vorrei esserne orgogliosa...vorrei che la domenica mattina mentre passeggio nel centro storico,con profumo di ragù e mangiando l'ostia delle suore, avessi anche la possibilita di buttare un fazzolettino in un bidone, e non costretta a tenerlo in mano fino alla piazza...vorrei poter percorrere tutte le stradine bellissime che ci sono senza la paura di incontrare odori poco gradevoli causati da qualche "PISCIATA"...vorrei poter mettere anche i tacchi qualche volta senza la paura di prendere qualche brutta storta a causa delle chianche rotte...quindi ben venga un comitato che cerchi di rivalorizzare il nostro centro storio
 
 
#16 tnt 2010-11-15 18:32
torniamo nelle caverne, amiamoci l'uno con l'altro, chiediamo tutto gratis e sciopero ad oltranza x tutti!!!!! chi andra' a lavorare? i comunisti no' di certo.
*****
 
 
#15 2010 2010-11-15 12:28
ci sono diversi PD che abitano il centro storico, ma anche noti esponenti dell'amministrazione del CD. Spero che ci diano esempio di dibattito franco e leale, sapendo che ci è di mezzo tutto il paese. Auguri di buona riuscita di comitato.
 
 
#14 antonio fortunato 2010-11-15 11:53
Rientro nel dibattito non solo perche trovo una faziosità di fondo in molti interventi, ma perché ho l’impressione che si parta “ lancia in resta” senza aver ben valutato gli obiettivi e gli scopi di una iniziativa.
Mi pare che la costituzione di un “Comitato” abbia proprio lo scopo di risolvere - certamente “all’interno”, con proposte ed interventi condivisi – i problemi che gli abitanti del borgo lamentano ; sicuramente il Comitato avrà anche lo scopo di intermediare - con unica voce - con l’Amministrazione per gli interventi di spettanza.
Ma condividere e risolvere al al’interno di un Comitato quelle questioni che gli abitanti considerano come delle criticità, è un “male”?
Chiedere, poi, eventualmente, all’Amministrazione interventi specifici (sedimentati all’interno del Comitato) di spettanza dell’Amministrazione stessa, è un “male”?
O il vero “male” è la presenza , tra i fondatori del comitato, di un abitante che è anche il rappresentante cittadino del PD?
Solo per questo gli scopi e le finalità di un Comitato diventano “deprecabili” e non degne di rispetto?
Ognuno di noi dovrebbe valutare le cose con “animo aperto” lasciando, almeno, all’inizio, da parte i pregiudizi e le riserve mentali; non si dovrebbe criticare … ancor prima di conoscere cosa si sta criticando!
 
 
#13 Peter Pan 2010-11-15 10:33
è una reazione più che dovuta da parte dei residenti del centro storico! Aimè il nostro centro storico è abbandonato a se stesso...non basta rifare una piazza e piazzarci tre statue!
Il contributo per l'apertura delle nuove attività commerciali nel centro storico perchè è stato abrogato?
Perchè non si invoglia la gente residente e non a dare incentivi per ripulire abitazioni e locali in disuso da anni, per adibirle ad altro?

Domande a cui vorrei essere data una risposta dal nostro sindaco e dall'ass.alle attività comm. Martire.

Rutigliano è diventata "città d'arte", chi viene e verrà a visitare il nostro centro storico oltre ai monumenti trova desolazione in quanto non c'è altra attrattiva! Rendiamo più movimentato il nostro Borgo antico prendiamo esempio dai paesi vicini!
 
 
#12 cinghiale72 2010-11-15 09:42
sono stete pagate le dovute tasse per questo splendido manifesto, o , come al solito, il fai da te ha avuto la meglio...Si lamentano tutti, ma come al solito i diretti interessati sono i principali responsabili.....................O aspettano che qualcuno gli risolva i problemi?Vi dovete dare da fare, lavorare, lavorare, lavorare, prendete come esempio le persone interessate dall'alluvione del veneto, cinque minuti dopo l'alluvione erano gia a lavorare, per ripristinare la vita quotidiana!Chi dorme non piglia pesci!meditate gente meditate....e non litigate su ogni argomento che fate ridere i polli, destra , sinistra , centro, ****
 
 
#11 per il comitato.... 2010-11-15 09:17
Il problema di Rutigliano, dal mio punto di vista, non è amministrativo!

Il problema di rutigliano è la mancanza di sistema nella cultura e nelle attività economiche:

non si creano consorzi;
non ci sono associazioni di categoria;
e soprattutto è guerra totale tra aziende (ed associazioni) delle stesse categorie!

Giusto per esempio: il marchio DOPE nel fischietto chi l'ha ottenuto? Il consorzio artigiani della terracotta o l'amministrazione comunale????

Per quanto riguarda il centro storico, forse era meglio la piazza del pesce com'era prima col rudere e la pescheria? O era meglio l'asfalto degli anni passati? O era meglio la torre normanna in stato di abbandono? O era meglio l'accesso alle auto a TUTTI???

IO CI VIVEVO NEL CENTRO STORICO, e siamo andati via nel 2000 perche non si poteva piu vivere; ma oggi, passeggiando nel centro storico, mi vien voglia di ritornare, perchè, anche se non raggiunge ancora i livelli desiderati, sta subendo una fase di miglioramento, grazie anche all'impegno DI CHI RISIEDE!!!!

Per gli amici del PD un consiglio: crescete! La campagna elettorale è finita ed è tempo di creare un alternativa SERIA e non fatta di slogan e sole critiche!
 
 
#10 AMICO 2010-11-14 20:14
I comitati (se non politicizzati, come a mè pare nel caso di specie)hanno sempre svolto un ruolo propositivo e quindi positivo. 0
Però volevo fare una piccola annotazione a questi soggetti così come ad altri che risiedono nel centro storico.
Diverse volte ci sono stato nel centro storico ed anche di notte. Ho notato che proprio i residenti non rispettano le regole. Nel senso che, ho trovato e visto parcheggiare (a iosa) auto in luoghi deve non si poteva. Ho visto gente che portava a spasso i propri cani, senza preoccuparsi di ripulire il patrimonio comunale (strade e marciapiedi) dagli escrementi depositati dagli stessi. Ecc. Ecc..
Allora mi chiedo: può uno che per primo non osserva le regole di civile convivenza, anche deturpando la propria ed altrui proprietà, far parte di un comitato che chiede ad altri il rispetto delle regole. Mi verrebbe da dire: chi è senza peccato scagli la prima pietra.
E ricordiamoci come dice "continua", che il centro storico non appartiene solo a chi ci abita, ma è patrimonio di tutta la comunità.
 
 
#9 tnt 2010-11-14 19:32
le stanno provando tutte il pd per andare al potere. tempo perso
 
 
#8 giuliana 2010-11-14 19:09
Non so chi tu sia gladiatore-continua (a quanto pare) ma la cosa non è politica, se non nel senso stretto del termine,e se vuoi dare un'occhiata a quanto sia stato realizzato davvero fatti un bel giretto nel borgo antico della nostra ridente cittadina... bagno pubblico che non funziona, come l'orologio vecchio e attività commerciali che continuano a chiudere invece che ad aprire. Questa è la realtà a fronte dell'elenco citato nel tuo intervento. Senza contare il problema sicurezza; se dovessi un giorno, e di certo non me lo auguro, sentirmi gravemente male l'ambulanza non riuscirebbe nemmeno a raggiungere casa mia! E questo comitato serve solo a riunire tutte le esigenze di diritto degli abitanti del centro storico, che soffrono di una situazione di disagio inimmaginabile per chi non ne è a diretto contatto.

P.S. Personalmente non mi sono mai candidata nelle file del del centro sinistra, e il fatto che lo abbia fatto Andrea non mi ci lega indissolubilmente. Per nostra fortuna siamo solo sposati e non "clonati".
 
 
#7 Francesco Paolo 2010-11-14 16:31
Sono proprio contento dell'intervento di Antonio Fortunato per la pacatezza e per l'analisi sintetica attenta e precisa. Riportiamo la discussione su analisi, obbiettivi, mezzi e impegno. Per fare ciò siamo chiamati tutti, ciascuno per competenza e ruolo che in questo momento svolge. Francesco Paolo
 
 
#6 antonio fortunato 2010-11-14 12:53
Alcune considerazioni.
Trovo che la costituzione di un Comitato Cittadino ( … in questo caso per la rinascita di un centro storico) sia una “operazione” “intelligente” ed apprezzabile; dimostra che i cittadini hanno preso atto che per la risoluzione di problemi che riguardano la collettività o una parte di essa, si deve fare fronte comune, si deve cercare la solidarietà di tutti, si deve essere un “unicum”, un’ unica voce. Non capisco, di conseguenza, le voci “distruttive” che, ancor prima di conoscere gli obiettivi di questo Comitato, buttano tutto in “vacca”.
Nell’analizzare il problema di un eventuale degrado del centro storico, non mi limiterei a parlare di centro/destra o di centro/sinistra; lo trovo riduttivo.
Parlerei, invece, di “sensibilità”, o meglio di scarsa sensibilità degli amministratori che, forse, negli anni non hanno pienamente capito che le vestigie del passato andavano salvaguardate e portate a miglior vita e che non tutto è … cemento armato e calcestruzzo.
E’ vero che in un passato recente qualcosa si è fatto …. ma poi bisogna chiedersi se quello che è stato fatto ha portato “un valore aggiunto” alla città e agli abitanti o è stata solo una miserevole operazione di facciata!
Mi auguro che attualmente l’ufficio tecnico - nel rilasciare una DIA (..o l'attuale SCIA) o un permesso a costruire nel centro storico - imponga delle specifiche tecniche nelle opere di ristrutturazione, nella scelta dei materiali, nella colorazione degli intonaci, nell’apertura di balconi e balconcini, nella sostituzioni di infissi , per evitare che si ripresentino le “brutture” di infissi color oro o balconi “triangolari” su vecchi immobili.
Inserire Rutigliano tra le “città d’arte” e poi non fare interventi riqualificanti e mirati, è …. ancora una volta operazione di facciata che nulla porta alla collettività ed agli abitanti del centro storico e a coloro che volessero investire.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI