Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

PIETRO MASOTTI PROTAGONISTA IN UN FILM

Masotti_1

 

Da Rutigliano al cinema con tanta grinta e voglia di sfondare. Con un ruolo da protagonista, il giovane attore pugliese Pietro Masotti, è da oggi, nelle sale cinematografiche italiane con il film  “L’estate di Martino”. Scritto da Giorgio Fabbri, vincitore del premio “Solinas 2007” come migliore sceneggiatura, presentato alla stampa nel corso del “Festival internazioFoto_festival_cinema_roma_2010nale del film” di Roma, il lavoro, unico a rappresentare la cinematografia italiana nella sezione “Alice”, sta già incontrando consensi di critica.

«E’ un film per i giovani, fatto con i giovani e dedicato a loro» così il regista Massimo Natale, che attraverso la storia di Martino (il giovanissimo attore leccese Luigi Ciardo) e del suo rapporto  con il capitano americano Clark ( il famoso attore statunitense Treat Williams) e Silvia (Matilde Maggio), la ragazza del fratello Massimo ( Pietro Masotti), racconta un percorso di crescita. Sullo sfondo i due tragici avvenimenti di Ustica e di Bologna del 1980.

«Questa mia ultima esperienza, mi ha permesso di entrare nel clima di quegli anni e ciò mi ha profondamente colpito», dichiara Pietro Masotti, che racconta anche il suo profondo amore per la Puglia, di cui ha potuto scoprire suggestivi scenari come l’oasi naturale di Torre Guaceto, in provincia di Brindisi. «Tornare nella mia terra con questo film -continua l’attore- ha anche significato per me la riconquista delle mie radici e della mia “provincialità”». «Ho ripreso a parlare con accento pugliese dopo il faticoso lavoro all’Accademia d’arte drammatica “D’Amico” per cancellarlo».

Ventiquattro anni, fisico atletico, sguardo tenebroso alla Raoul Bova, con diverse esperienze teatrali e televisive già alle spalle, Pietro ha come modello ispiratore Vittorio Gasman, un mito. Il sogno continua.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI