LA MULTA CHE INDIGNA. LETTERA DI UNA LETTRICE

multa1

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di una nostra lettrice indignata dinanzi al comportamento di alcuni vigili urbani impegnati in il 16 e il 17 a gestire l’ordine e la sicurezza stradale durante la Fiera del Fischietto che come ogni anno attira numerosi turisti.


 

Scrivo questa lettera perché vorrei denunciare un accaduto verificatosi domenica 16 gennaio.

Il mio fidanzato ha ricevuto una multa su via Noicattaro, parcheggiando l’auto davanti ad un negozio di abbigliamento a basso costo, nei pressi della mia abitazione, senza accorgersi della presenza di un qualsiasi divieto. Non era presente neppure qualche transenna!

Quando è tornato all’auto, dopo esser stato in Chiesa con me per soli 15 minuti, ha trovato la multa. Ovviamente il vigile di servizio lo ha visto parcheggiare e non ha fischiato.

Tutti gli anni mettono divieti di sosta molto grandi ed evidenti, quest'anno invece c'era solo un piccolo foglio su di un palo. Allora mi chiedo, perché nel momento in cui il vigile lo ha visto parcheggiare non ha fischiato?

Inoltre è capitato che allo stesso posto abbia parcheggiato anche qualche mio vicino di casa, ma in quell’occasione hanno atteso diverso tempo, indugiando l’arrivo del proprietario per spostare l’auto senza fare alcuna multa. Perchè alla macchina del mio ragazzo hanno fatto la multa dopo 15 minuti?

Ieri 17 gennaio erano presenti ancora divieti, ma via Noicattaro era parcheggiata da ben 13 macchine tutte senza multa e i vigili sapete cosa mi hanno risposto? “No, oggi possono parcheggiare!”. Ma scusate, il divieto sul palo anche se piccolo parla chiaro. C'è divieto per il 16 e il 17, quindi le regole o come la chiamano loro, la legge, dovrebbe essere applicata a tutti, giusto?

Non mi sembra giusto che dobbiamo pagare una multa di 40 € per 15 minuti di assenza!