DOMENICA 6 FEBBRAIO: WAITING FOR… SAN VALENTINO

san_valentino

Passione, divertimento e  tanta voglia d’organizzare. Queste le caratteristiche che hanno contraddistinto il lavoro di Stefania Di Bari e Mariagiovanna Altieri che si sono proposte come parte attiva nell’organizzazione di eventi.

plenilunio_1

Partendo dal presupposto di voler valorizzare quello che di ottimo il territorio rutiglianese offre, le due ragazze hanno deciso di mettere insieme le boutique d’eccellenza per dare vita a quello che loro hanno denominato HAPPY FASHION HOUR. Giò Collection donna, Giampaolo e Sergio Gioielli hanno offerto le loro nuove collezioni per mostrare un’anteprima esclusiva di quelle che saranno le nuove tendenze della primavera/estate. Vanna D’Onghia, titolare del “Bello delle donne”, ha curato il trucco e le acconciature delle già bellissime modelle, proponendo i must della bella stagione. Grazie alla collaborazione grafica di Accalaidesign, degli sponsor “Caffetteria Arkè” e “ Autoscuola Apulia”, sono riuscite a promuovere un evento che come pochi, ha dato spazio al territorio e alla moda, unici e veri protagonisti della serata. Ovviamente il tutto non sarebbe stato possibile se non ci fosse stata la massima disponibilità dei fratelli Leone che hanno messo a disposizione il loro bellissimo Palazzo Plenilunio, location perfetta per  serate glam-chic. L’evento, intitolato “Waiting for… San Valentino”,  ha avuto come obiettivo quello di proporre ai giovani rutiglianesi una splendida serata all’insegna del lusso, della classe e dell’eleganza.

plenilunio_3

Abbiamo incontrato Stefania Di Bari che ci ha spiegato come l’idea dell’organizzazione dell’HAPPY FASHION HOUR faccia parte di un progetto più ampio che la vede protagonista in prima persona in quanto Blogger.

 

Ci può parlare del suo blog e delle difficoltà che ha riscontrato, decidendo di aprirlo a Rutigliano?

'Aprire un blog non è mai semplice. Vado molto fiera del fatto d’esser stata la prima a portare questa realtà, affermata già in tutt’Italia, qui nel mio paese. E’ stata a tutti gli effetti una doppia sfida perché il mio obiettivo era quello di partire dalla realtà in cui vivo e trasformare la mia attuale lontananza dalla capitale del fashion system italiana, in un punto di forza. Ho deciso infatti di scattare gli outfit solo a Rutigliano, immortalando gli scorci del nostro bel paese e del nostro meraviglioso centro storico'.

Sappiamo che si è circondata dell’aiuto e della collaborazione di giovani come lei.

'Sì, il progetto del mio blog “St.YLE” è un progetto fatto da giovani per i giovani. Mi sono avvalsa della collaborazione di Francesca Manzionna, ventiduenne come me, ottima fotografa e grande professionista che mi ha messo a disposizione la sua serietà e la sua passione. Ho collaborato con Giuseppe Angiuli, amico e stimato artista, con Marilù Petrilli e Rita Dicarlo, che si dilettano nella creazione di gioielli. Il mio blog è una finestra sul mondo ed è a disposizione di tutti coloro che come me hanno voglia di esprimersi'.

Ma perché ha scelto proprio la formula del blog?

'Perché il blog era il mezzo più concreto che mi permettesse di coniugare le mie due grandi passioni: la scrittura e la moda. Infatti sono stata scelta, in quanto blogger, da un noto giornale on line di Milano, per curare settimanalmente un’intera rubrica.

plenilunio_2

Sappiamo che organizzare un evento non è mai semplice: quali sono stati gli ostacoli più difficili da superare?

'Io e Mariagiovanna siamo alle prime armi, nella vita studiamo entrambe, quindi per noi è stato veramente un mettersi alla prova. All’inizio avevamo le idee molto confuse ma, insieme, siamo riuscite ad organizzare nei minimi particolari la serata che, fortunatamente, ha avuto successo. Ovviamente siamo state aiutate da grandi professionisti, da Antonella Paradiso soprattutto, che ci ha indirizzate e consigliate. Non è stato semplice perché ci siamo dovute confrontare con una realtà, per noi, nuova. Siamo state per fortuna, in grado di comprendere le dinamiche che regolano questo genere di serate e, sicuramente, in futuro sapremo già come muoverci in questo ambiente'.

Pensate, dunque, di ripetere questa esperienza?

'Noi ci auguriamo di sì. Durante la serata abbiamo avuto ottimi riscontri da parte dei presenti e quindi la nostra speranza è quella di rinnovare e ampliare le collaborazioni per realizzare eventi interessanti per tutta la cittadinanza. Ovviamente ringraziamo la vostra testata giornalistica che ha dato ampio spazio a noi e ai nostri progetti'.