Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

COMUNICATO BCC MOLA DI BARI

BCC

La BCC di Mola di Bari ha superato quota 2 milioni di Euro di raccolta

Una tappa importante, non solo perché rappresenta più del 50% dell’obiettivo dei 4 milioni necessari per poter aprire lo sportello di Mola di Bari, ma anche perché conferma un percorso in piena sintonia con quanto previsto dal Comitato Promotore nel Piano Industriale presentato alla Consob. Il traguardo dei 4 milioni di euro di capitale sociale sottoscritto, necessari per presentarsi davanti alla Banca d’Italia e chiedere l’avvio delle attività dovrà essere raggiunto entro ottobre 2011. Attualmente, come detto, sono state opzionate quote per più del 50% del capitale necessario. Con la sottoscrizione di ulteriori 2 milioni di euro la meta sarà raggiunta. Per favorire ulteriormente il coinvolgimento, nel capitale della costituenda banca, di tutte le forze economiche e sociali presenti sul territorio, si sta lavorando in questi giorni per calendarizzare incontri con tutte le associazioni di categoria presenti non solo nel comune di Mola ma anche negli altri comuni dell’area di competenza. Se la previsione formulata dal Comitato dovesse realizzarsi senza intoppi, come siamo certi accadrà, entro un anno e mezzo ci sarà l’apertura fisica dello sportello a Mola. Raggiungere un obiettivo così ambizioso in questa particolare fase di congiuntura economica: questo l’intento del Comitato! Si avverte sempre più in giro l’esigenza di un nuovo modo di fare credito, di una struttura che riservi grande attenzione alla territorialità e al sociale. Uno sguardo ai numeri dell’iniziativa a quattro mesi dallo start up. Il capitale sottoscritto (dati aggiornati a sabato 12 marzo 2011) ammonta a 2.028.000 euro ed i sottoscrittori sono al momento 715, dei quali 46 imprese e 669 persone fisiche. C’è da considerare comunque che quest’ultima categoria è composta anche da molte partite iva: artigiani, commercianti, piccoli imprenditori con imprese individuali. Un altro segnale importante arriva dalla presenza delle donne tra i sottoscrittori che rappresentano il 23% del totale. A testimoniare il consenso trasversale dell’operazione vi sono infine i dati relativi alla partecipazione dei cittadini per Comune di appartenenza: il 65% dei soci sono residenti nel Comune di Mola, il restante 45% nei comuni limitrofi e confinanti (12% Noicattaro – 8% Polignano a mare – 6% Bari – 4% Rutigliano e 4% Conversano). E’ bene infine ricordare che la sottoscrizione riguarda azioni del valore di 100 Euro ciascuna, che possono essere sottoscritte in numero minimo di 25 (per un corrispettivo di 2.500 Euro) ed in numero massimo di 500 (per un totale individuale non superiore a 50.000 Euro). Possono sottoscrivere le azioni persone fisiche (famiglie, lavoratori, pensionati) e persone giuridiche (imprese, artigiani, commercianti, professionisti, consorzi ed associazioni) che: abbiano tutti i requisiti previsti dalla legge; siano residenti o abbiano sede legale, operino con carattere di continuità o siano possessori di immobili nei seguenti Comuni: Mola di Bari, Bari, Conversano, Noicattaro, Polignano a mare e Rutigliano. Il Comitato Promotore ha scelto la sua sede a Mola di Bari, in Via A. Volta, 22. E’ qui che si possono avere maggiori informazioni sull’iniziativa e ritirare i moduli per effettuare le sottoscrizioni. Il notaio vi è presente il martedì ed il giovedì, dalle ore 18 alle ore 20 ed il sabato dalle ore 9.30 alle ore 11.30. Per concordare gli appuntamenti si consiglia di contattare preventivamente lo studio del notaio al seguente numero di Tel/Fax: 080/4746441. Per info e approfondimenti sull’iniziativa: www.comitatopromotorebccmoladibari.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Un progetto nato nel 2009. L’idea di dar vita ad una nuova realtà creditizia locale, maturata già nel 2007 da un imprenditore molese, Leonardo Lattaruli, viene dapprima condivisa con un ristretto numero di amici e successivamente raccolta da altri concittadini. Sulla base dell’interesse riscontrato a caldo, iniziano verifiche ed approfondimenti su normative, procedure e modalità. Di lì a poco i primi contatti informali con professionisti, artigiani ed imprenditori locali e con la Federazione Regionale delle BCC. A dicembre 2009 si tiene la prima riunione a cui partecipano oltre 20 tra Artigiani, Commercianti, PMI e Professionisti di vari settori. E’ lì che si riscontra un interesse reale ad approfondire le problematiche tecnico-procedurali legate alla realizzazione del progetto e si concorda di farsi affiancare, nel corso delle diverse fasi progettuali, da una società di consulenza. Il 12 marzo 2010 si costituisce il Comitato Promotore, composto da 50 membri i quali, nel corso di una serata pubblica, sottoscrivono lo Statuto dell’Associazione e assumono l’impegno formale a condividere e portare a termine l’iniziativa. In data 15 marzo 2010 l’Assemblea autorizza la sottoscrizione di un contratto di assistenza con la Business Value, società di consulenza direzionale, con base a Roma, leader in ambito nazionale da oltre 15 anni nell’area della consulenza aziendale, alla quale viene demandato il compito di predisporre il Piano Industriale della nuova Banca di Credito Cooperativo di Mola di Bari, che sarà inserito nel Prospetto Informativo. Il 28 Luglio 2010 il Prospetto Informativo viene presentato alla CONSOB. Dopo alcune richieste di integrazioni, prontamente fornite, ed una serie di ulteriori dettagli che impegnano il Direttivo al fianco della società di consulenza, il 13 Ottobre 2010 la CONSOB autorizza l’inizio della sottoscrizione che prende avvio ufficialmente il 28 ottobre 2010, con l’obiettivo di raccogliere in un anno 4 milioni di euro.

Per ogni chiarimento e per eventuali sottoscrizioni è possibile contattare direttamente il Promotore di Rutigliano al seguente recapito:

Arch. SORINO Margherita – Tel. 3491774814

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI