Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

SPORTELLO INFORMAGIOVANI: NUOVA APERTURA A RUTIGLIANO

informagiovani

Cerchi informazioni sul mondo del lavoro? Voui migliorare la tua condizione lavorativa? Hai bisogno di informazioni su corsi di formazione professionale? Per le risposte a tutte queste domande finalmente nasce a Rutigliano lo Sportello Informagiovani con l’obiettivo di offrire ai cittadini un servizio integrato che li supporti nella ricerca del lavoro e nei rapporti con la pubblica amministrazione. Sarà dunque uno sportello polifunzionale che svolgerà un ruolo di accoglienza, ascolto, informazione, assistenza, orientamento e consulenza a favore degli utenti che, viste le attuali condizioni del mercato del lavoro, non saranno solo giovani, ma anche soggetti adulti, spesso disorientati rispetto alle possibilità di lavoro e di formazione. L’Ufficio Informagiovani inoltre sarà dotato di strumenti all’avanguardia come bacheche tematiche, riviste specializzate, fascicoli informativi sempre aggiornati e ben quattro postazioni internet gratuite, per fornire al cittadino un servizio completo ed efficiente. “Lo Sportello Informagiovani” dice l’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Rutigliano Pasquale Redavid nonché Vice Sindaco, promotore di questa ambiziosa iniziativa “è una tappa raggiunta per la promozione dei giovani e dei loro preziosi progetti futuri, una delle linee guida principali del nostro grande progetto amministrativo”. Inoltre lo Sportello Informagiovani, situato in Piazza Umberto I, nel cuore del nostro Borgo Antico, ospiterà anche l’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) del Comune di Rutigliano. Informagiovani e URP: due servizi gratuiti a portata del cittadino. Tutta la cittadinanza è invitata all’inaugurazione del suddetto Sportello giovedì 30 giugno 2011 alle ore 19.30 che si terrà in piazza Umberto I (e/o Chiesa Matrice).

 

Vito GASSI

Commenti  

 
#6 rutidok 2011-06-30 15:08
Come al solito......... Cari concittadini non meritate di far parte della nostra comunità. Sapete solo criticare, criticare e criticare. pensate a rimboccarvi le maniche e lavorare per il territorio. Ogni tanto, se non volete ammettere che si riesce a realizzare qualcosa di buono che favorisce la crescita del territorio e spero anche la vostra, cercate di ***.
 
 
#5 ranieri80 2011-06-29 16:14
nicole,ma che domanda fai. il comune è diventato un'impresa famigliare...e tra un pò ....ancora di più. saluti e baci
 
 
#4 Nicole 2011-06-28 22:56
chiedo alla redazione se si possono conoscere i nomi dei coordinatori dello sportello e chiedere inoltre a che titolo sono lì, se si tratta di un concorso pubblico e se di iniziativa privata. grazie.

[Purtroppo noi non ne siamo a conoscenza, ma speriamo che qualcuno possa e voglia rispondere]
 
 
#3 Pastosky 2011-06-28 12:51
Infatti bravo vince
 
 
#2 Amico del lupo 2011-06-28 09:41
A mio avviso, in una realtà quale quella di un comune (a maggior ragione del Comune di Rutigliano) risulterebbe poco valida la collocazione dell’URP esternamente alla struttura.
L’utente deve usufruire di quel servizio appena entrato nel palazzo comunale per cui deve essere collocato in una posizione strategica in maniera tale da essere immediatamente visibile e deve poter fungere anche da filtro per le varie persone che entrano nello stabile.
Oggigiorno l’URP è diventato uno strumento di notevole importanza e per il cittadino/utente e per gli uffici comunali coi quali dev’essere sempre interconnesso e per la stessa amministrazione; ragion per cui non lo si può far rimbalzare da un ufficio all’altro.
La gente deve poter sapere cos’è l’URP, come accedere e per cosa utilizzarlo. Chi lo andrà a dire alle persone più anziane come fare per ricevere informazioni? Per tale motivo meriterebbe di essere pubblicizzato adeguatamente, magari anche inviando un foglio illustrativo a casa delle persone.
Purtroppo noi siamo abituati a vedere un comune dove chiunque gira liberamente, dove certi tecnici sembrano essere dipendenti, dove un cittadino per poter usufruire di un servizio deve rivolgersi all’impiegato conoscente e non all’ufficio competente.
Penso proprio che l’assessore Redavid avrebbe fatto bene ad informarsi sui vari requisiti che dovrebbe avere un URP per risultare efficiente, prima di elogiare il suo stesso operato.
 
 
#1 Vincenzo Ca 2011-06-27 22:08
Perchè non attivare la wi fi gratis all'interno di questo spazio?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI