Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

"CASA DELLA SALUTE". UNA PROPOSTA CONDIVISA

osp_rutigliano

"Considerando il cospicuo investimento finanziario operato dalla Asl per migliorare infrastrutture e strumenti al servizio del nostro presidio ospedaliero...". Così si legge nel doumento che l'assise cittadina, sostenuta dai consiglieri comunali, hanno stilato per salvare "Monte Dei Poveri". La proposta avanzata al governatore Nichi Vendola, all'ass. regionale Tommaso Fiore e alla direzione regionale della ASL è di sperimentare una "Casa della Salute", come previsto a Casamassima e Bari.

L'intera cittadina torna ad esprimersi sulla gravosa questione del presidio ospedaliero di Rutigliano, approvando un documento che prevede una "riconversione della struttura ospedaliera per continuare a dare risposte alle esigenze e al diritto alla salute della nostra comunità», potenziando i servizi specialistici già presenti, implementando i settori mancanti come allergologia, ematologia, gastroenterologia, nefrologia, oncologia, psichiatria, reumatologia e urologia e garantendo l’efficienza della diagnostica.

Il documento, ampiamente condivisione, nonostante qualche discussione sulla “primogenitura” dello stesso, attende adesso un’azione concreta e consistente, affinchè le azioni non siano vane.

Commenti  

 
#4 veronica 2011-07-13 15:05
Si parla ancora dell'ospedale di Rutigliano?? Ma quale Ospedale??Ma..a Rutigliano non ci sono problemi concreti da risolvere..signori politici? Non sarebbe meglio stendere un velo pietoso sull'argomento Ospedale e vivere nel ricordo del bello e funzionante nosocomio che era?? vi consiglio di affrontare e..per tempo.. altre problematiche della comunità rutiglianese..e se proprio volete fare qualcosa di utile di quella struttura che un tempo era l'ospedale fatene la riconversione in agriturismo o in magazzino dell'uva,come propone Gennarino!! Saluti
 
 
#3 io 2011-07-08 23:47
sapete come disse quello? dall'ospedale vuoi la salute??????????????????
 
 
#2 Gennarino-operatore 2011-07-08 18:12
Scusatemi... si deve ridere o piangere? Con questa iniziativa i GRANDI PROPONITORI si vogliono nascondere dietro alla cattiva gestione sanitaria degli operatori(vedi il fallimento posti letto e chiusura dell' ospedale) e al non interessamento di QUESTI UOMINI POLITICI RUTIGLIANESI... nel non presentare nei tempi giusti un PIANO SANITARIO per la nostra cittadina.. L'ospedale non è mai entrato nell'interesse dell'intera comunità politica partitica. Dico questo perchè l'ospedale degli ultimi dieci anni non ha dato nessun riscontro positivo alla nostra comunità..UNA CATTIVA GESTIONE SANITARIA. Questi Proponitori nel passato non hanno fatto nulla per il trasferimento dell'ufficio invalidi da Rutigliano a Mola..Questi proponitori non hanno fatto nulla per il trasferimento della U.O. Dialisi da Noicattaro a Rutigliano. Questi proponitori non hanno fatto nulla per la chiusura dell'ambulatorio Alzeimer di Rutigliano.. Questi Proponitori non hanno fatto nulla per la riduzione di molte ore specialiste ambulatoriali(riduzione ore poliambulatorio di Rutigliano potenziamento ore poliambulatorio Mola di Bari.Questi proponitori non SANNO NULLA DEL NOSOCOMIO OSPEDALIERO DI RUTIGLIANO. Si vogliono nascondere dietro ad un dito e dire Io non c'entro non sapevo nulla che peccato L'OSPEDALE è STATO CHIUSO. Solo DEMAGOGIA e apparire.Non hanno cultura ospedaliera NON HANNO preparazione ma sopratutto NON HANNO INTERESSE. sIG VI INFORMO CHE L'ospedale di Rutigliano è stato chiuso molti operatori dal Primario all'ausiliario sono stai trasferiti in altre strutture. In questo periodo di tagli alla Sanità al ritorno del Ticket alla riduzione dei posti letto questi PROPONITORI escono dalle mura del Municipio con slogan di Ribellione!!!Assurdo è uno strAno modo di FARE POLITICA e L'INTERESSE della propria COMUNITA.'Continuo nel proporre la riconversione della struttura da presidio ospedaliero in una mega-magazzino di uva..o in un BELLISSIMO AGRITURISMO. Grazie e Saluti
 
 
#1 giuseppe de pasquale 2011-07-06 10:15
leggendo la proposta, ritengo che ci voglia un miracolo per la casa salute,visto che non è prevvisto l'insediamento di altre casa salute.salvo
sè l'assessore non riveda il piano di potenziamento con una delibera regionale.
inoltre penso per il potenziamento della specialistica si può fare in quanto è prevvisto già,dal respnsabile del distretto dott. maria tateo.per il 118 sarà una battaglia lunga, ma è una richiesta che pssano prendere in considerazione dall'assesorato alla sanità,pure sè i costi sono esorbitanti detta dal assessore fiore,sè si fanno le battaglie unite si possono vincere,ma deveno scendere in piazza tutti i rutiglianesi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI