Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

MERCOLEDÌ LIBERAZIONE FAUNA SELVATICA

Foto_copertina

manifesto

VALLONE GUIDOTTI, IL LUOGO PIÚ IDONEO
Lama San Giorgio è un’oasi naturale che nei secoli ha conservato l’habitat tipico di uno svariato numero di specie animali: la macchia mediterranea con i suoi prodotti e gli anfratti che costellano i costoni carsici rappresentano ancora un rifugio e una speranza di vita per molti animali.

Scegliere proprio questa Lama come contenitore delle nostre acque reflue significherebbe la distruzione di tutto questo. La cittadinanza rutiglianese,  che nutre un attaccamento affettivo per questi luoghi,  si è dimostrata da subito contraria a una simile decisione: è stato costituito un intraprendente comitato cittadino monotematico e le associazioni protezionistiche si sono mobilitate chiedendo pareri e soluzioni alle alte sfere delle loro rispettive organizzazioni. Il Distaccamento Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente) di Rutigliano, in collaborazione con l’Osservatorio Faunistico Regionale (Centro Recupero Fauna Selvatica), ha scelto di organizzare una giornata di valorizzazione della Lama San Giorgio nel tratto Vallone Guidotti durante la quale sarà effettuata sul posto la liberazione in natura di alcuni esemplari tra gheppi, poiane, falchi grillai, allocchi, gufi e civette.

L’Osservatorio Faunistico Regionale grazie all’opera di veterinari specializzati dà la possibilità a molti animali selvatici, rinvenuti in difficoltà nel territorio regionale, dopo essere stati riabilitati, di ritornare a vivere nei loro habitat naturali;  il nostro tratto di Lama San Giorgio è stato individuato come zona idonea per effettuare la liberazione in natura di questi animali. L’evento avrà luogo mercoledì 13 luglio 2011 alle ore 10.30 presso Vallone Guidotti, in agro di Rutigliano.

osservatoriofaunistico

Commenti  

 
#1 piùanbiente 2011-07-12 20:22
Complimenti all'ANPANA bellissima iniziativa, sieti i protettori della Natura Rutiglianese ,grazie a tutti voi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI