UN SERPENTE IN CITTÀ

cervone-rutigliano

“Pronto Guardie Ecozoofile? C’è un serpente sull’uscio di casa!” Proprio questa mattina un cittadino rutiglianese uscendo di casa si è ritrovato faccia a faccia con un serpente lungo circa 120 cm, dalla colorazione bruno giallastra, raggomitolato su se stesso.

Le Guardie Ecozoofile A.N.P.A.N.A. del Distaccamento di Rutigliano, immediatamente giunte sul posto, hanno potuto constatare che si trattava di un rettile appartenente alla famiglia dei Colubridi, precisamente un Elaphe quatuorlineata o più comunemente, un Cervone.

Il rettile, che oggi ha visitato il nostro centro abitato, inconfondibile per le sue caratteristiche quattro barre scure longitudinali, normalmente abita muretti a secco e sassaie della macchia mediterranea; preferisce ambienti caldi e umidi; si nutre di mammiferi come topi, conigli e donnole, uova, piccoli uccelli e persino lucertole. Considerata, dunque, la città un luogo poco adatto ad ospitare un rettile di siffatte dimensioni nonché protetto dalla Convenzione di Berna, le Guardie Ecozoofile lo hanno trasportato presso un tratto di Lama San Giorgio, sempre in territorio di Rutigliano, e lì, tra una roverella e un lentisco, lo hanno liberato.