Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

"L'ORATORIO IN CAMMINO VERSO GLI ALTRI..."

emerg._17-_01_3

In occasione delle ultime vicende accadute in Italia a rigurado del flusso migratorio e delle condizioni dei migranti nel nostro paese, l'Oratorio A.N.S.P.I. Mons. Di Donna di Rutigliano, nell'ambito del progetto "l'Oratorio in cammino verso gli altri...", ha organizzato per sabato 17 settembre alle ore 20.00 nel Cortile Castello di Rutigliano, un incontro-dibattito sul tema : "L'IMMIGRAZIONE".

Alla serata interverranno Don Angelo Sabatelli (Direttore Caritas diocesi Conversano-Monopoli), la Dott.ssa Marina Capriola (Volontaria Amnesty International sezione di Bari) e la Dott.ssa Marigia Spada (Coordinatrice Emergency sezione di Bari).

La Caritas Italia è l'organismo pastorale della Cei (Conferenza Episcopale Italiana) per la promozione della carità. Ha lo scopo di promuovere "la testimonianza della carità nella comunità ecclesiale italiana, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell'uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica".

L'Amnesty International è un'Organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L'associazione è stata fondata nel 1961 dall'avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l'amnistia dei prigionieri di coscienza. Conta attualmente due milioni e ottocentomila soci, sostenitori e donatori in più di 150 paesi. La Sezione Italiana di Amnesty conta oltre 80.000 soci.

Emergency é un'associazione italiana indipendente e neutrale, nata per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.

Dopo l'incontro, seguirà l'ascolto di testimonianze sul tema e il confronto tra i partecipanti.

In caso di maltempo l'evento si svolgerà presso "Sala Mons. Di Donna" (C.so Garibaldi). Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Commenti  

 
#6 Vincenzo C. 2011-09-20 12:02
Caro luca.. il sito da te indicato presenta tutte le pagine dell'oratorio di Turi solo con il titolo ma completamente bianche. Non so cosa mi volevi far vedere. Mi dispiace che tu la pensi cosi di un oratorio ma noi crediamo esattamente che anche attraverso questi incontri possiamo educare i bambini, i ragazzi e le famiglie alla condivisione, alla collaborazione e all'accoglienza verso gli altri. Tutto quello che hai scritto non mi interessa. Non posso rispondere per le altre associazioni. Se veramente ti interessa sapere se sono verità queste cose che hai scritto chiedi a loro. Altrimenti mi sto domandando l'utilità di aver pubblicato qui queste notizie.
 
 
#5 Luca Defilippis 2011-09-19 17:14
Vincenzo lungi da me il non apprezzare lo sforzo che fate nello svolgimento delle attivita' che organizzate,capisco benissimo le tante difficolta' con cui ci si confronta,l'errore che il piu' delle volte commettiamo e' la mancanza di dialogo con altre realta' oratoriali della zona.
Ti invito a visionare il sito dell'oratorio Maria SS. Ausiliatrice
http://[censored]parrocchiausiliatrice.it/
-----------------------------------------
L'altro lato della medaglia
-----------------------------------------
Relativamente alle solite pappardelle fritte e rifritte che ci vengono a testimoniare le sigle mensionate nell'articolo,chiedo,avete visto il DOSSIER su Rai Tre che trattava la situazione attuale ad Haiti colpita mesi fa' dal disastroso terremoto......ebbene,le grandi tendopoli strapiene di persone,famiglie,malati....denunciavono il totale abbandono, assistenza o aiuto da parte di questi enti(tra cui anche i medici senza frontiera),eppure sono li' che ricevono alimenti e somme di denaro e risiedono in strutture a 5 stelle con tutti i servizi,in particolare l'acqua potabile per lavarsi o fare docce,acqua rubata, che viene somministrata alla tendopoli solo per alcune ore.
Le operazioni di aiuti o soccorso erono senza capo ne direzione,tutti erono presenti al banchetto aiuti,ma nessuno prendeva iniziative.
Ascoltando le interviste facevono solo venire il voltastomaco,mentre scivolavono riprese di mamme partorienti che non avevono i minimi servizi igienici,bambini ammalati senza ricevere cure adeguate,rifiuti prodotti dalla mega tendopoli ammucchiata tra le tende,senza che a nessuno frecasse nulla,parlo di situazione ad alto rischio di colera....
mi fermo perche' solo al ricordo di quella trasmissione mi viene da piangere.
Mi vi chiedo...nell'incontro hanno parlato di queste negligenze,dei lauti guadagni che traggono da un mercato alternativo,quello a nero dove la roba che arriva nei posti dove sono presenti e diciamo operativi viene pilotata,svistata :cry:
a discapito dei bisognosi?
Ripeto...l'Oratorio deve aprirsi alla famiglia,la famiglia deve essere l'anima dell'oratorio...il resto lasciamolo fare e dire alle istituzioni Politica e Vaticano.........a noi l'ambito traguardo alla santita'.
Termino aggiungendo lafamosa frase di San Filippo Neri quando il Papa voleva promuoverlo ...Santita' io Cardinale?
No grazie preferisco il Paradiso ;-)
Saluti
 
 
#4 Luca Defilippis 2011-09-19 11:57
http://[censored]turiweb.it/cultura/31863-piccoli-attori-crescono-in-nome-di-don-bosco.html
-----------------------------------------
Vincenzo questo e' solo una piccola cosa che organizza l'oratorio di turi,il paese che molti di noi ritengono arretrato........saluti
 
 
#3 LEONE18 2011-09-18 11:05
Ho partecipato a quest'incontro solo per la presenza di emergency. E' un organizzazione in cui i fatti precedono le parole. Si immergono in tutte le problematiche attuali senza dar conto nessuno. Se emergency nn avrebbe partecipato sicuramente non ci sarei stato. ***
 
 
#2 Vincenzo C. 2011-09-17 23:13
Caro Luca ti aspettiamo in sede e ne riparliamo.. siamo aperti dal 26 settembre il lunedi mercoledi e sabato dalle 19.30 alle 21.00.. vieni! troverai anche tanti bambini che giocano e si divertono animando l'oratorio con la loro allegria... ti aspettiamo!
 
 
#1 luca 2011-09-16 08:05
convegni,confronti, dibattito,politica.....l'oratorio in cammino verso gli altri.....tema discutibile in quanto dovrebbe essere il contrario o meglio,gli altri,la famiglia che cammina collaborando verso l'oratorio.
A volte mi chiedo...quale posto occupano i bambini che sarebbero l'anima dell'oratorio.
Meno politica e' piu' attivismo verso i bambini nel nome della carita',questo il vangelo posto dal fondatore Don Bosco.
Il resto solo propaganda che non chazzecca nulla con l'oratorio.
Queste tematiche sarebbero piu' idonee e doveroso che vengano organizzate dalla chiesa,parrocchia.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI