Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

IL GAL SEB ALLA FIERA DEL LEVANTE

gal_assume

C'erano anche i 25 GAL (Gruppi di Azione Locale) della Puglia,alla Fiera del Levante, ospitati nel padiglione Agrimed dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia. Un esperimento che ha visto ciascun GAL protagonista con un oggetto all’interno di una installazione artistica che ha stupito centinaia di visitatori, ma anche e soprattutto con un video in 3d che ha raccontato la ruralità pugliese in chiave contemporanea.

Il GAL SEB (Sud Est Barese) oltre a proporre le proprie brochure, ha scelto di omaggiare i visitatori con un piccolo fischietto in terracotta che ha catalizzato l’attenzione di grandi e piccini in visita allo stand.

Un primo assaggio di “marketing territoriale” che vuole promuovere le grandi e le piccole meraviglie di un territorio come quello del GAL Sud Est Barese – ricordiamo che ne fanno parte i comuni di Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Rutigliano – che offre sia dal punto di vista agroalimentare, che da quello artigianale, elementi di grande pregio, capaci di penetrare anche i mercati esteri, basti pensare ad uva e ciliegie". Così il Presidente del GAL Sud Est Barese, Pasquale Redavid, sottolinea un aspetto dello strumento fiera che, se ben utilizzato, valorizzando le specificità di ciascun territorio, può costituire un vero volano di sviluppo e premiare scelte come quelle dell’Assessorato regionale all'Agricoltura che riunendo i 25 GAL pugliesi ne rafforza le singole identità in una intelligente operazione di coordinamento. Dello stesso parere il Direttore tecnico del GAL del Sd Est Barese, Arcangelo Cirone"Questa esperienza non fa che confermare che l’unione fa la forza. Vedere un intero stand allestito insieme e di concerto con i colleghi degli altri GAL è senza dubbio una soddisfazione per tutti, e non è secondario il fatto che queste sono anche utili occasioni di confronto con i colleghi degli altri GAL che non sempre è possibile incontrare personalmente, in particolare bisogna ringraziare il GAL "Le città di Castel del Monte" che ha avuto il delicato compito di coordinare gli allestimenti”.

Un bilancio positivo, dunque, al termine di una intensa settimana che ha visti protagonisti in primo luogo i territori con le proprie eccellenze e le proprie bellezze e i cittadini che questi territori li amano e li vivono quotidianamente così come dimostrato dalla grande affluenza di visitatori presso lo stand.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI