Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

VENERDI 2 DICEMBRE: INAUGURAZIONE ARCHIVIO DIGITALE

archivio della memoria

Appuntamento da non perdere quello del 2 dicembre a Rutigliano: ufficiale apertura dei lavori per la costituzione e realizzazione di un Archivio digitale della Memoria Audiovisiva finanziato dal programma regionale Bollenti Spiriti e sostenuto da una sinergia di intenti e collaborazioni dal Comune di Rutigliano, lo staff Officine U.F.O., la P.A.F. Phoenix Art Factory e la Banca del Tempo Occhi Verdi.

L’Archivio mira a divenire un punto di riferimento per il recupero, la conservazione e la restituzione alla "collettività" - oltre che a singoli studiosi e a ricercatori - di quei documenti audiovisivi che raccontano la storia del nostro paese da un punto di vista inusuale ma importante: quello delle famiglie attraverso i loro home movies. Gli iscritti al bando di selezione guidati da quattro diverse e complementari professionalità, saranno indirizzati al censimento, ricerca e mappatura del patrimonio filmico rutiglianese, all’esame e selezione delle pellicole, al restauro conservativo, alla digitalizzazione e catalogazione.

Durante questi mesi il personale tecnico e organizzativo del laboratorio sarà infatti a disposizione per raccogliere le vecchie e purtroppo dimenticate pellicole di famiglia attraverso l'istituzione di punti di raccolta in occasione dei principali eventi del nostro paese. Si punterà anche alla creazione di una banca dei ricordi all'interno del quale attraverso interviste agli anziani si conserveranno e tramanderanno storie, esperienze, ricordi . Il fine è salvare dall'oblio racconti consistenti e affascinanti di storia locale, scandagliare le radici storiche e sociologiche, unificare i tanti frammenti di vite vissute e raccontate salvandoli dalla polvere delle nostre umide cantine. Inoltre i prodotti finali dell’archivio audiovisivo diventeranno cinema attraverso la realizzazione di spot e opere di videoarte, in cui le scene degli home movies riprenderanno vita.

Durante l'evento interverranno: il Sindaco del Comune di Rutigliano R. Romagno, il vicesindaco e Assessore alla Comunicazione e Politiche Giovanili Pasquale Redavid, Annibale D’elia dello staff regionale Bollenti Spiriti, Enzo Rubino presidente Occhi Verdi-Banca del Tempo insieme all’intero staff Officine U.F.O., Mariella Cirone e Gaetano Somma della P.A.F, Phoenix Art Factory, Ente Gestore di Strutture Riabilitative psichiatriche e Annalisa Colucci dell’Associazione culturale Frammenti vincitrice di Principi Attivi per il progetto “Oggetti smarriti”.

Durante la serata verranno inoltre presentati i quattro docenti del Laboratorio della Memoria Audiovisiva: Gianni Capotorto, storico e giornalista, Roberto Cillo, responsabile produzioni audiovisive, Marilù Pesce, esperta editoria multimediale e Michele Stella, videomaker e Giovanni Dibattista tecnico e archivista audiovisivo.

In conclusione verrà proiettato un cortometraggio del giovane cineasta sperimentale Jean Gabriel Periot che ci parlerà delle umiliazioni subite dalle giovani collaborazioniste francesi alla fine della seconda guerra mondiale e lo farà attraverso uno stile di montaggio contemporaneo, ridando luce a immagini di repertorio e di archivio. Périot indugia infatti sulle presunte “putains des boches”, accusate di “collaboration horizontale” con il nemico, rasate in pubblico, umiliate e sadicamente esposte alla gogna. A seguire un home movies selezionato dall’archivio dell’associazione culturale Frammenti.

Appuntamento con la storia, la memoria collettiva, il cinema e l’arte: il prossimo 2 dicembre presso le Officine Ufo alle ore 19,00.

archivio memoria manifesto

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI