Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

RUTIGLIANO: ANCORA BRACCONIERI

Immagine4

Il bracconaggio a Rutigliano continua ad essere una realtà. La presente minaccia si somma ad altre situazioni, quali, l’abbandono indiscriminato di rifiuti, il randagismo, la lotta allo scarico di acque reflue in Lama San Giorgio, gli incendi di materiale plastico e, insieme a queste, concorre a quella che potremmo definire una vera questione ambientale per il Comune di Rutigliano. A soli pochi giorni di distanza dal ritrovamento del richiamo acustico illegale per uccelli in C. da Bigetti-Purgatorio le Guardie Ecozoofile del Distaccamento A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente) di Rutigliano e gli agenti del Corpo Forestale dello Stato della Stazione di Acquaviva delle Fonti hanno salvato da morte certa decine di quaglie sequestrando un altro richiamo. Questa volta l’operazione antibracconaggio li ha condotti nei pressi di Vallone Guidotti; lì era posizionata un’apparecchiatura perfettamente funzionante simile a quella ritrovata nei giorni precedenti, costituita da un mangiacassette in grado di riprodurre il verso della quaglia, un altoparlante e una batteria. Rudimentale sì, ma capace di cagionare la morte di numerosi animali. L’azione di monitoraggio del territorio attuata dalle Guardie Ecozoofile e dal CFS ha inferto un altro colpo basso ai bracconieri; con questo sale a quota tre il numero di richiami illegali requestrati sul territorio di Rutigliano.

Immagine3 

ULTIMI COMMENTI