Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Il GAL Sud Est Barese alla Festa del Grano di Rutigliano

Festa del_Grano_2012-1

 

 

Domenica primo luglio sarà una ghiotta occasione non solo per degustare le deliziose ricette a base del “grano buono” al quale è dedicato questa 16a edizione della festa, ma anche per visitare lo speciale allestimento del GAL Sud Est Barese nella suggestiva corte del Castello dominata dall’antica Torre Normanna.

La festa, organizzata dall’Associazione Portanuova che da anni si impegna nella valorizzazione delle tradizioni e del centro storico di Rutigliano, sarà l’occasione per il GAL di riunire per una sera in un contesto d’eccezione, le rappresentanze di tutti i territori del Sud Est Barese: Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, e naturalmente Rutigliano. Nella corte del Castello saranno ospitate associazioni, artigiani, produttori, giovani imprese che a vario titolo rappresentano il tessuto vitale dell’economia rurale che il GAL sostiene e promuove con le proprie attività, mediante in fondi per lo sviluppo rurale dell’Unione Europea.

Per una sera, nello spazio di una piazza, si potranno visitare alcuni degli esempi più significativi delle attività che ogni giorno si impegnano nel territorio: dall’Ecomuseo delle Antiche Ville, nate per valorizzare lo splendido patrimonio storico-architettonico tra Mola e Rutigliano, all’associazione “Semi di Vita” che con impegno e passione ha fatto nascere il primo orto urbano di Casamassima e, sempre da Casamassima, la mostra “Tracce d’azzurro” con la quale la Proloco vuole sensibilizzare la cittadinanza al recupero del colore azzurro nel borgo antico, e ancora: le proloco dei vari comuni che con l’associazione UNPLI si impegnano per animare i loro paesi e tenere in vita le tradizioni che fanno della nostra regione una delle più ricche di storia e folklore. Tra gli artigiani vedremo all’opera i maestri del legno e della paglia, i cartapestai, e i ceramisti, vedremo inoltre un piccolo saggio dedicato al tema del grano, della raccolta di pezzi della civiltà contadina di Luca Acito che da anni custodisce splendidi esempi degli attrezzi e degli oggetti usati in passato, mentre, grazie all’associazione culturale Parnaso di Noicattaro, avremo alcuni scorci su tela dei paesaggi e dei centri storici più belli del sud est barese, non mancherà nemmeno la produzione gastronomica, in questo caso rappresentata da miele e birra artigianale prodotta a Triggianello.

Un allestimento che non sarà solo da vedere, ma sarà un modo per conoscere e capire, per confrontarsi, per scoprire non cos’è il GAL ma chi “fa” il GAL: le persone, le associazioni, i giovani, le donne e gli uomini che con le loro iniziative rendono unico e speciale il territorio del Sud Est Barese.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI