Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Carta per le Pari Opportunità e l’uguaglianza sul lavoro

carta-pari-opportunita

 

 

Rutigliano - Anche il Comune di Rutigliano fa parte del Tavolo Regionale della Puglia per la promozione della “Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro”: una dichiarazione di intenti, sottoscritta volontariamente da enti, organizzazioni e imprese, per la diffusione di una cultura e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.

Il Tavolo Regionale della Puglia è composto da:

Soggetti promotori:  Consigliera di Parità della Regione Puglia, UCID Puglia, AIDDA Puglia, Consigliere di Parità delle Province di  Bari, Foggia, Lecce e Taranto

Partner Sostenitori: Regione Puglia, Confindustria Puglia, LegaCoop Puglia, ANCL, CGIL Puglia, CISL Puglia, UIL Puglia

Pubbliche Amministrazioni che hanno sottoscritto la “Carta”:  Regione Puglia; Province di Bari, Barletta-Andria-Trani, Foggia e Taranto; Comuni di Bisceglie, Casamassima, Bitritto, Turi, Barletta, Rutigliano, Otranto, Palo del Colle, Bari, Modugno, Bitetto e Gioia del Colle.

Questo il testo della “Carta” sottoscritto, per conto del Comune di Rutigliano, dall’Assessore per le Pari Opportunità Angela Redavid:

 

Carta delle Pari Opportunità e Uguaglianza sul Lavoro

Valorizzare il pluralismo e le pratiche inclusive nel mondo del lavoro contribuisce al successo e alla competitività delle organizzazioni, riflettendone la capacità di rispondere alle trasformazioni della società e dell’economia.

Adottando questa Carta la nostra Amministrazione Comunale intende contribuire alla lotta contro tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro - genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa, orientamento sessuale - impegnandosi al contempo a valorizzare le diversità, con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna.

In virtù di questa Carta ci impegniamo a contribuire al raggiungimento degli obiettivi sopra condivisi attraverso alcune azioni concrete:

  • Definire e attuare politiche che, a partire dal vertice, coinvolgano tutti i livelli dell’organizzazione nel rispetto del principio della pari dignità e trattamento sul lavoro;
  • Individuare funzioni alle quali attribuire chiare responsabilità in materia di pari opportunità; 
  • Superare gli stereotipi di genere, attraverso adeguate politiche, formazione e sensibilizzazione, anche promuovendo i percorsi di carriera;         
  • Integrare il principio di parità di trattamento nei processi che regolano tutte le fasi della vita professionale e della valorizzazione delle risorse umane, affinché le decisioni relative ad assunzione, formazione e sviluppo di carriera vengano prese unicamente in base alle competenze, all’esperienza, al potenziale professionale delle persone;
  • Sensibilizzare e formare adeguatamente tutti i livelli dell’organizzazione sul valore della diversità e sulle modalità di gestione delle stesse;
  • Monitorare periodicamente l’andamento delle pari opportunità e valutare l’impatto delle buone pratiche;
  • Individuare e fornire al personale strumenti interni a garanzia della effettiva tutela della parità di trattamento;   
  • Individuare strumenti concreti per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro favorendo l’incontro tra domanda e offerta di flessibilità dell'Amministrazione Comunale e delle persone, anche con adeguate politiche contrattuali, in collaborazione con il territorio e la convenzione con i servizi pubblici e privati integrati; assicurando una formazione adeguata al rientro dei congedi parentali;
  • Comunicare al personale, con le modalità più opportune, l’impegno assunto a favore di una cultura della pari opportunità, informandolo sui progetti intrapresi in tali ambiti e sui risultati pratici conseguiti;
  • Promuovere la visibilità esterna dell’impegno dell'Amministrazione Comunale, dando testimonianza delle politiche adottate e dei progressi ottenuti in un’ottica di comunità realmente solidale e responsabile.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI