Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Siamo al verde!

Agesci-rutigliano

 

 

Un clan dinamico alle prese con il territorio in cui vive


Rutigliano - 10 giugno 2012. Una domenica come tante, una fase decisiva per il capitolo di un clan intraprendente. Cos’è un capitolo? Il Capitolo è uno strumento che i Rover e le Scolte, ovvero gli scout dai 16 ai 21, utilizzano per migliorare la conoscenza del loro ambiente, per comprendere meglio come e dove essere utili agli altri, oltre ad acquisire l’atteggiamento giusto per risolvere le problematiche sociali. Il clan Azetium, dopo una fase di inchiesta con una serie di questionari presentati ai cittadini rutiglianesi ha determinato come problematica principale in cui investire il proprio tempo, la raccolta differenziata ormai compagna della cittadinanza dal 1° novembre scorso. La fase di inchiesta ha rivelato la grande disponibilità della cittadinanza davanti a questa nuova maniera di concepire i consumi nonostante qualche lamentela da parte dei più anziani, che probabilmente non riescono a concepire la possibilità di un cambiamento che si fa sentire più che mai quando diviene doveroso o per mancanza di forze o perché si preferisce rinnegare gli effetti positivi che tale mutamento indubbiamente determina.

A seguito di quest’azione informativa, è partita l’azione pratica con gli scout, che pattugliando il territorio in bici hanno individuato le “zone critiche” del paese, insozzate dai rifiuti e dall’ignoranza, segnandole su una mappa di tutto il territorio. Mappa, che è stata anche mostrata al sindaco di Rutigliano Roberto Romagno, che ha accettato con gioia l’invito ad un incontro dove ha potuto rispondere alle curiosità e ha ascoltato i suggerimenti dei giovani per un paese migliore: il monito che è emerso è quello di non arrendersi all’inciviltà perché le occasioni per fare la cosa giusta sono treni che corrono all’impazzata e non si sa quando torneranno a smuovere la realtà con il loro rombo assordante. Nonostante la disapprovazione di chi è pigro e incapace di percepire la positività della raccolta differenziata, è necessario resistere per il bene dell’ambiente che ci circonda e per il bene di chi verrà dopo, non a caso Baden Powell già disse “lascia il mondo un po’ migliore di come l’hai trovato” e continua ad influenzare il pensiero scout come un modello che non potrà mai tramontare. Le chiacchiere però se le porta via il vento, per cui c’è stato il bisogno di un segnale, di un’azione concreta per lasciare il mondo un po’ più pulito. E così è nato “Siamo al Verde”.  Prendere a cuore una questione e darsi da fare per essere il cambiamento che si vuole vedere nel mondo, parafrasando Gandhi, significa crescere e assumersi delle responsabilità.

“Siamo al Verde” è stato dunque una piccola grande azione di pulizia del territorio urbano, che il Clan Azetium, nonostante la scarsa partecipazione della cittadinanza ha portato a termine a macchia d’olio sul territorio rutiglianese. Divisi in 4 gruppi, dalle 8.30, armati di guanti e sacchi, si sono ripuliti i punti più critici tra cui via Madonna delle Grazie, via Berlinguer, via Capotorto, via Giuseppe Catamo, via del Melograno, via del Pero, via Mar Tirreno, via delle Orchidee, via Due Pozzi, via Dante, via Giovanni Falcone, via Karon, via Filippo Giampaolo, via Giorgio La Pira, via Oronzo Gassi, via Papa Paolo VI, via Martin Luther King, con sdegno e stupore nel veder emergere di tutto, dalle scarpe alle batterie dei camion, dai gabinetti a ricci selvatici morti. Il duro lavoro viene ripagato dalla soddisfazione di poter arginare parzialmente l’inquinamento rinchiudendolo in sacchi neri e lucidi, dai sorrisi di chi è consapevole di aver dato tutto se stesso, dall’amore per le giuste cause che sprigiona appagamento. Finché si condivide una passione c’è ancora speranza e la giusta dose di coraggio basta a sfamare i più ardenti desideri. Il paese in cui viviamo va tutelato assieme alle sue zone verdi, perché solo agendo operosamente nel proprio territorio ci si può augurare di essere una di quelle gocce che riempirà l’oceano della speranza sostituendosi a quello dell’indifferenza.



Clan Azetium - Rutigliano 2

Commenti  

 
#1 B.P. 2012-07-10 14:48
Speriamo che guardando questo video,i rutiglianesi ,ci pensino 2 volte prima di lasciare la spazzatura in giro...bravi ragazzi!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI