Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Comuni ricicloni 2012

Premio-Riciclone-rutigliano

 

 

Menzione Speciale al Comune di Rutigliano per la raccolta dei rifiuti porta a porta 


Rutigliano - Si è svolta a Roma l’annuale cerimonia di premiazione del premio “Comuni Ricicloni”, giunto quest’anno alla 19^ edizione, promosso da Legambiente con il patrocinio del Minstero per l’Ambiente e in collaborazione con il quotidiano economico “Il Sole 24 Ore”. Solo due i comuni pugliesi premiati: Monteparano (Taranto), unico centro nella nostra regione ad aver superato nel 2011 la soglia del 65% di rifiuti differenziati, e Rutigliano (Bari), che ha ricevuto la Menzione Speciale «Emergenti nell’emergenza», un riconoscimento istituito da Legambiente per “segnalare quei Comuni che, pur risiedendo in un’area critica del Paese, emergono per impegno e risultati raggiunti grazie all’introduzione della raccolta differenziata porta a porta”. Di  seguito la motivazione che ha spinto Legambiente a dare un riconoscimento alla città di Rutigliano:

SindacoPremiatoIl Comune di Rutigliano, in provincia di Bari, ha introdotto il sistema di raccolta differenziata porta a porta nel novembre del 2011, raggiungendo immediatamente percentuali di raccolta differenziata eccellenti, con punte superiori al 75% nei primi mesi del 2012.

Rutigliano, che conta circa 18.000 abitanti, ha affiancato il nuovo sistema di raccolta con il lancio di un sito, www.differenziatarutigliano.it, che mette a  disposizione dei cittadini le informazioni necessarie per conferire correttamente i rifiuti, compresi i giorni e gli orari della raccolta. L’introduzione del sistema di raccolta porta a porta ha prodotto anche un sensibile calo della produzione dei rifiuti.

Il Comune è dotato di una piattaforma ecologica di circa 5000 mq. presso la quale trovano posto diversi settori allestiti per svolgere unicamente attività di raccolta, mediante il raggruppamento per frazioni omogenee per il trasporto agli impianti di recupero e trattamento; e per le frazioni non recuperabili, di smaltimento. L’ecocentro, aperto tutta la settimana ad eccezione della domenica, è a servizio delle utenze domestiche e non domestiche, nonché dagli altri soggetti tenuti in base alle vigenti normative settoriali al ritiro di specifiche tipologie di rifiuti dalle utenze domestiche”.

È stato il presidente nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, a consegnare l’attestato al sindaco di Rutigliano, Roberto Romagno, che ha commentato così il premio ricevuto:

“L’importante riconoscimento ottenuto a livello nazionale premia l’ottimo lavoro svolto dalla Giunta Civica; da tutto il Consiglio Comunale; dai cittadini che da subito si sono sentiti partecipi della rivoluzione introdotta nel sistema di gestione dei rifiuti; dalla ditta Gassi che cura tutto il ciclo, dalla raccolta allo smaltimento, con apprezzabili serietà e professionalità. Ma – ha aggiunto – è un premio che ci stimola a fare ancor di più e meglio in questo settore”.

Il presidente regionale della Puglia di Legambiente, Francesco Tarantini, apprezzando l’attività svolta dai comuni di Monteparano e Rutigliano, gli unici della Puglia emersi a livello nazionale per la raccolta differenziata dei rifiuti, ha evidenziato come “i dati dell'edizione nazionale di Comuni Ricicloni confermano come nella nostra regione continua la dittatura delle discariche.

La raccolta differenziata è ferma a percentuali troppo basse rispetto agli obiettivi di legge, per non parlare del trend decisamente negativo dei capoluoghi di provincia. Occorre una svolta a partire da alcune priorità quali: l'impiantistica, soprattutto quella per il trattamento della frazione umida e la raccolta differenziata porta a porta. In autunno – ha concluso Tarantini presenteremo la 5^ edizione regionale di Comuni Ricicloni e faremo, come ogni anno, un focus sulla situazione impiantistica e sulle percentuali di raccolta differenziata nei 258 comuni pugliesi"

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI