Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Differenziata a Rutigliano: info sulla raccolta della plastica

Raccolta-plastica

 

 

Il Comune di Rutigliano ha scelto un nuovo sistema di raccolta differenziata che consiste nell’eliminazione dei cassonetti e nella cosiddetta raccolta differenziata  “porta a porta”. Da qualche mese, ogni nucleo familiare è dotato di quattro mastelli, uno giallo per la plastica e l’alluminio, uno grigio per l’indifferenziato, uno marrone per l’umido e uno bianco plasticaper la carta e il cartone, che, a giorni prestabiliti, vengono svuotati dagli operatori ecologici in ore notturne.  Si è trattato di una rivoluzione di settore che ha portato Rutigliano nel novero dei “Comuni ricicloni” d’Italia, una menzione speciale voluta dal Ministero dell’Ambiente e da Legambiente al fine di premiare il Comune che si è maggiormente distinto nella raccolta differenziata, nel 2012 Rutigliano.  Gran parte del merito sicuramente va agli abitanti della nostra  Città d’Arte, i veri protagonisti di questo progetto, i quali si sono presto adattati all’innovativo sistema “porta a porta”.

Rutigliano è riuscita così a riciclare fino al 78 %  dei suoi rifiuti, ma si può fare di meglio! Infatti, secondo la ditta che gestisce la raccolta differenziata a Rutigliano, “Vito Gassi” s.a.s. di Carmine Esposito & C., basterebbero piccoli accorgimenti per migliorare la qualità dei materiali potenzialmente riciclabili.

Per esempio molti utenti hanno difficoltà nello stabilire cosa gettare nel mastello della plastica. A tal proposito la ditta “Vito Gassi” ha fornito delle indicazioni più dettagliate (segue scheda).

 

(tratto dal sito web: http://www.differenziatarutigliano.it/ )

La raccolta differenziata della plastica riguarda solo gli imballaggi, cioè tutti gli oggetti in plastica che servono a contenere, trasportare, proteggere e presentare merci e alimenti.

Di seguito riportiamo una lista di cosa è corretto inserire nel mastello giallo per quanto riguarda la plastica:

- Buste e sacchetti in cellophane contenenti pasta, pane, caramelle, merendine, latticini, pesce

- Bicchieri monouso in plastica

- Buste in plastica

- Confezioni per alimenti tipo affettati

- Confezioni delle uova in plastica

- Contenitori e blister per pillole e pastiglie

- Flaconi in plastica di bagnoschiuma, shampoo, sapone, detersivi

- Pellicole e film per alimenti e da imballaggio

- Piatti monouso in plastica

- Reti per frutta e verdura

- Sacchetti per congelare

- Tappi in plastica

- Vaschette di gelato e dessert

- Vasetti dello yogurt.

E’ di fondamentale importanza verificare che piatti e bicchieri monouso siano privi di qualsiasi residuo solido o liquido di cibo, per garantire una raccolta differenziata di qualità. Andranno, quindi, adeguatamente svuotati prima del conferimento.

Ciò che invece non va assolutamente inserito nella raccolta della plastica  sono: siringhe, sacche delle flebo, giocattoli, secchielli, palette, ciabatte, canotti, salvagente, palloni, occhiali, biro, pennarelli, grucce e tutti gli altri oggetti che non sono imballaggi (che invece vanno messi nel mastello grigio della raccolta indifferenziata). Onde evitare che gli operatori si feriscano vi preghiamo di smaltire le siringhe con l'ago ben coperto.

Commenti  

 
#9 anna2 2012-08-08 18:57
SPETT.LE SIG. "SOGNOOSONDESTO" .. CREDO DI SAPER ANCORA LEGGERE I NUMERI , VOLEVO RIBADIRE DUE COSE FONDAMENTALI 1- NESSUN DISPREZZO E CONCORDO IN PIENO PER LA RACCOLTA, IL MIO "IMPEGNO" ERA RIFERITO AL FATTO CHE GARANTIRONO UNA DIMINUZIONE 2- LA MIA TASSA DEI RIFIUTI CON CARTA 2011 ALLA MANO E' AUMENTATA DI 63€ CIRCA STESSO IMMOBILE E STESSI MT CALCOLATI , QUINDI NON E' FESSERIA QUELLO CHE HO LETTO E GIUSTO X INFORMARLA CHE ALL UFF.IN COMUNE HO FATTO NOTARE QUESTA COSA E PROVVEDERANNO QUANTO PRIMA A RIVISIONARE IL TUTTO (COSI HANNO DETTO)P.S VI GARANTISCO CHE DI ERRORI SE NE SON FATTI TANTI VISTA LA GENTE IN CODA CHE ASPETTAVA SPIEGAZIONI
 
 
#8 sognoosondesto 2012-08-06 08:44
ad "anna2": intanto non so come faccia a leggere i numeri. Tassa aumentata: ma dove l'ha letta sta fesseria?...ha confrontato con quanto pagato lo scorso anno?...io, seppur di poco, ho riscontrato una diminuzione e come me anche i miei parenti, amici e conoscenti. Quanto al "xche ci stiamo impegnando per la raccolta", la risposte è molto semplice: per una parolina che è l'unico valore assoluto della nostra esistenza, da preservare per i nostri figli e per chi verrà dopo di noi: l'AMBIENTE, cara signora, un valore che va anche oltre la mera disputa sulla tassa (che comunque, ribadisco, è diminuita...)
 
 
#7 anna2 2012-08-06 00:37
mi spiegate xche ci stiamo impegnando per la raccolta e c 'e stato l aumento sulla tassa ??? non e' diminuito nulla!!!! seconde me stiamo pagando noi stessi i secchi , contenitori e buste date in dotazione .. che schifo!!!!
 
 
#6 peter 2012-08-02 14:47
Tarsu illegale: Etruria Consumatori si rivolge alla Corte dei Conti
Lunedì 23 Luglio 2012 10:40 | |
Condividi
Grosseto: "In ragione di quanto previsto dal proprio Statuto in difesa dei consumatori utenti, Etruria Consumatori ha ritenuto opportuno rivolgersi al Procuratore Regionale della Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica di Grosseto - scrive Etruria Consumatori - Nell'esposto presentato si è voluto sottolineare le gravi responsabilità che sembrerebbero coinvolgere l'operato di amministratori pubblici, disattenti di fronte ai dettati della legge. Tutto nasce dal perpetuarsi dell'applicazione della TARSU da parte dei comuni della Provincia compreso quello del capoluogo, ritenuta, in forza anche dell'art.23 della Costituzione, inapplicabile. in ragione del fatto "che nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge". L'illegittimità dell'applicazione discenderebbe dal fatto che è stata abrogata e non più prorogata la normativa primaria di riferimento e pertanto fin dal 2010, la tassa suddetta, doveva essere sostituita dalle tariffe della TIA. Si registrava quindi un'entrata nelle casse delle Amministrazioni comunali che era la conseguenza di una scelta illegittima, priva di qualsiasi giustificazione normativa. Pertanto tutti gli atti relativi sono da ritenersi viziati, illegittimi e di conseguenza nulli. Per meglio chiarire le ragioni dell'esposto è stato riassunto,all'attenzione di quelle Procure il complesso quadro legislativo esistente, affinchè si faccia luce su un comportamento esecrabile da un punto di vista amministrativo. Infatti, in presenza di una norma costituzionale chiara, di leggi chiare e di una giurisprudenza altrettanto chiara e consolidata, continuare a perpretrare un illecito può essere considerato solo un atto colpevole".
Ultimo aggiornamento (Lunedì 23 Luglio 2012 09:03)
 
 
#5 pierri 2012-07-30 20:31
il sistema della raccolta differenziata attivato a rutigliano,peraltro suggerito da Gassi, è certamente uno dei piu' mirati ed efficaci. Pero' richiede un grosso sacrificio al cittadino circa il deposito nelle propie mura domestiche di alcune
frazioni per diversi giorni. Ora alla luce di quanto si è sperimentato, mi sento di dire al Sindaco che qualcosa sta scricchiolando fra i cittadini. quindi si chiede un piccolo intervento a favore nostro, uno puo' essere tranquillamente quello di attivare da subito la doppia consegna in almeno due giorni la settimana. Così probabilmente salveremmo capre e cavoli. Resto in attesa!!!!!
 
 
#4 Gioele 2012-07-30 19:25
La raccolta differenziata della plastica riguarda solo gli imballaggi, cioè tutti gli oggetti in plastica che servono a contenere, trasportare, proteggere e presentare merci e alimenti. Pertanto, tutto ciò che non è imballaggio viene scartato dagli impianti di selezione e ridiventa rifiuto ( speciale )! Questo concetto elementare vale per tutti i rifiuti urbani oggetto di raccolta differenziata. Per Legge ( nazionale e regionale ) valgono le percentuali nette dei rifiuti differenziati oggettivamente ed effettivamente recuperati. Se così è, si chiede di conoscere la VERA percentuale di recupero che non è del 78% ,riferito al peso lordo dei rifiuti conferiti dagli utenti, ma quella depurata dagli scarti di selezioni e/o dalle frazioni inquinanti. Solo per fare un esempio, se viene raccolto un divano del peso di 50 Kg, non si può affermare di aver recuperato 50 kg, perchè non si tiene conto di plastiche, imbottiture, ecc.. che costituiscono gli scarti di lavorazione dell'ingombrante. Si attendono i dati veri.
 
 
#3 mancini 2012-07-30 09:49
ho sentito che la tassa della raccolta e' diminuita di 10 centesimi al metro, si poteva forse fare di piu'. come cittadino comunqe osservo che purtroppo il sindaco ha aumentato l'aliquota IRPEF da 0,30 fissa di ieri, a quella che va da 0,65 a 0,80 di oggi. purtroppo si continua a tartassare i soliti pensionati e stipendiati. per non parlare di IMU che si tassa al massimo. Purtoppo a me cittadino quello che conta è il calcolo complessivo dei tributi, non se ne puo' piu'.
 
 
#2 Opinionista 2012-07-30 01:02
Caro acuto osservatore mi sa tanto che parli un po' troppo senza cognizione di causa e con una tanta voglia di distorcere la realtà... Contrariamente a quanto asserisci mi risulta che la tassa a Rutigliano ha subito una riduzione e tutto ciò in controtendenza a quanto accade in tanti altri comuni della provincia. Ti consiglio di aggiornarti prima di scrivere baggianate!!!
 
 
#1 Acuto osservatore 2012-07-29 10:16
Tutte belle parole, infatti visto che siamo così bravi la tassa sui rifiuti è aumentata.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI