Raccomandazioni per migliorare la raccolta “porta a porta”

Differenziata

 

Il mese di Luglio, oltre alla “Menzione Speciale”, riconoscimento nazionale  attribuito da Legambiente ai cittadini di Rutigliano per l’impegno e i risultati raggiunti grazie all’introduzione della raccolta differenziata porta a porta”, ci lascia in dote un altro bel regalo: la percentuale dei rifiuti differenziati raccolti nel mese appena concluso è pari all’82%.

Eguagliato così il record stabilito a Maggio e confermato l’attuale primato in Puglia (ad oggi, nel 2012, la media di Rutigliano è del 78% circa, un dato che appare comunque in crescita; Monteparano, in provincia di Taranto, è stato premiato da Legambiente come miglior “Comune Riciclone” della Puglia per aver, nel 2011, avuto una media del 75% di raccolta differenziata, dato stabile anche nel 2012).

Intanto si riportano alcune raccomandazioni dell’azienda che gestisce il ciclo dei rifiuti in Rutigliano, la “Vito Gassi” di C. Esposito e c. s.a.s., nell’intento di migliorare ulteriormente la raccolta “porta a porta”:

“La raccolta differenziata della plastica riguarda solo gli imballaggi, cioè tutti gli oggetti in plastica che servono a contenere, trasportare, proteggere e presentare merci e alimenti. Di seguito riportiamo una lista di cosa è corretto inserire nel mastello giallo per quanto riguarda la plastica:

- Buste e sacchetti in cellophane contenenti pasta, pane, caramelle, merendine, latticini, pesce

- Bicchieri monouso in plastica

- Buste in plastica

Confezioni per alimenti tipo affettati

Confezioni delle uova in plastica

- Contenitori e blister per pillole e pastiglie

- Flaconi in plastica di bagnoschiuma, shampoo, sapone, detersivi

- Pellicole e film per alimenti e da imballaggio

- Piatti monouso in plastica

- Reti per frutta e verdura

- Sacchetti per congelare

- Tappi in plastica

- Vaschette di gelato e dessert

- Vasetti dello yogurt.

 

E’ di fondamentale importanza verificare che piatti e bicchieri monouso siano privi di qualsiasi residuo solido o liquido di cibo, per garantire una raccolta differenziata di qualità. Andranno, quindi, adeguatamente svuotati prima del conferimento.

Ciò che invece non va assolutamente inserito nella raccolta della plastica  sono: siringhe, sacche delle flebo, giocattoli, secchielli, palette, ciabatte, canotti, salvagente, palloni, occhiali, biro, pennarelli, grucce e tutti gli altri oggetti che non sono imballaggi (che invece vanno messi nel mastello grigio della raccolta indifferenziata).

Onde evitare che gli operatori si feriscano vi preghiamo di smaltire le siringhe con l'ago ben coperto.