Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

1500: Emergenza Caldo!

OndateCalore 54_1560

 

Temperature sempre più alte e un’aria sempre più afosa: il caldo targato estate 2012 sembra proprio non avere tregua e chi paga le conseguenze di questa estremizzazione dei fenomeni climatici spesso sono proprio la fasce più a rischio. Per far fronte a questa emergenza sociale il Ministero della Salute a partire dal 20 giugno 2012 ha attivato un nuovo numero verde, il 1500. “Al numero 1500 risponderà personale altamente qualificato e appositamente formato, in grado di soddisfare le richieste di informazione di base, e anche dirigenti sanitari (medici, veterinari, farmacisti, chimici, biologi e psicologi), per soddisfare le richieste più complesse” per quanto concerne ondate di calore, previsioni meteo, metodi di “sopravvivenza” nelle giornate più calde oppure per segnalare un’emergenza legata al fenomeno delle alte temperature. Stando a quanto emerge dalle relazioni del primo mese dall’attivazione del numero verde 1500 sembra che ad usufruirne siano principalmente uomini tra i 35 e i 65 anni e donne tra i 65 e gli 85; nella maggior parte dei casi gli italiani digitano il 1500 per chiedere consigli utili sui sistemi pratici per sconfiggere il caldo oppure per ricevere un’assistenza domiciliare. Si tratta di un servizio utile, funzionale e soprattutto poco dispendioso per le casse dello Stato. Infatti per la gestione del servizio il Ministero della Salute si avvale solo del proprio personale.

La cittadina di Rutigliano in questi giorni è tra i centri urbani più roventi d’Italia, caratterizzata da temperature che oscillano tra i 35°C e i 38°C con punte anche di 40°C.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI