Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Rutigliano vola: differenziata all'83%

Diff-2

 

 

In molti comuni del Sud Est Barese la raccolta differenziata langue, mentre Rutigliano stabilisce un nuovo record: il mese di Agosto si è chiuso con l'83% di rifiuti differenziati (in discarica, quindi, è stato conferito solo il 17% di rifiuti raccolti nel territorio di Rutigliano), la più alta percentuale finora registrata dall'avvio del nuovo sistema (novembre 2011) di raccolta "porta a porta".

“Un ottimo risultato – esultano da Palazzo di Città, a Rutigliano – che premia il senso civico e la sensibilità dei cittadini per il rispetto dell'ambiente”.

E altrove? Nella vicina Polignano solo 21%

In Italia solo 1 Comune su 5 supera il 60%. Il Puglia solo Rutigliano e Monteparano sono oltre il 65%, tra i comuni ricicloni.

In Puglia solo due i comuni premiati tra i “Ricicloni 2012”: Monteparano (Ta) rimane l’unico comune riciclone 2012 e il
 comune di Rutigliano (Ba) riceve la menzione speciale “emergenti nell’emergenza”. A Polignano, invece, sono finalmente arrivati gli ultimi dati relativi al mese di giugno. Qui, nel blu dipinto di blu, tra una bandiera e una vela, dobbiamo accontentarci solo di un misero 21,1% (dato relativo a giugno 2012). Tutto ciò a danno delle nostre tasche: non è da escludere che nei prossimi bilanci l’amministrazione si ritrovi costretta ad aumentare nuovamente la Tarsu. Pensare che Rutigliano, dove la Tarsu invece è calata, è a soli pochi chilometri da noi e basterebbe prendere esempio.

Intanto, i Comuni Ricicloni 2012 sono stati premiati il 10 luglio scorso, a Roma: è il Nord Italia ad aggiudicarsi il podio per la gestione dei rifiuti con Ponte nelle Alpi, in provincia di Belluno, per la terza volta è al primo posto della classifica di Legambiente. Ben 1.123 comuni vincono l’appellativo di ricicloni 2012 per aver superato il 65% di raccolta differenziata, mentre ben 833 comuni si confermano “zoccolo duro” del concorso, comparendo da tre anni consecutivi nelle classifiche.

Comuni ricicloni 2012 di Legambiente premia i comuni che hanno raggiunto già nel 2011 la quota che, per legge, è richiesta solo dal 2012 di almeno il 65% di raccolta differenziata (era del 60% lo scorso anno). Il risultato è stato positivo, considerando che se ai 1.123 comuni ricicloni (1 comune su 7 pari al 13 per cento dei comuni italiani) aggiungessimo i 365 che hanno comunque superato il 60% di raccolta differenziata (richiesto dalla normativa per il 2011) arriveremmo alla quota di 1.488 comuni in regola con la legge dello Stato.

“I dati dell’edizione nazionale di Comuni Ricicloni confermano come nella nostra regione continua la dittatura delle discariche - dichiara Francesco Tarantini, Presidente Legambiente Puglia - La raccolta differenzia è ferma a percentuali troppo basse rispetto agli obiettivi di legge, per non parlare del trend decisamente negativo dei capoluoghi di provincia. Occorre una svolta a partire da alcune priorità quali: l’impiantistica, soprattutto quella per il trattamento della frazione umida e la raccolta differenziata porta a porta. In autunno, - conclude Tarantini- presenteremo la 5^ edizione regionale di Comuni Ricicloni e faremo, come ogni anno, un focus sulla situazione impiantistica e sulle percentuali di raccolta differenziata nei 258 comuni pugliesi”.

Commenti  

 
#8 Riciclone 2012-09-14 11:17
Mi scuso per il refuso: Il Piano Regionale considera una presenza merceologica della frazione organica umida del 45% che si prevede di recuperare in misura massima del 30%.
Ecco perchè il recupero dichiarato dal comune di Rutigliano, pari al 50-60% dei rifiuti prodotti appare inverosimile e meritevole di approfondimenti.
 
 
#7 Riciclone 2012-09-14 10:54
In base agli ultimi dati ufficiali pubblicati sul sito della Regione, si osserva che:
1) Ad Aprile 2011 ( prima del porta a porta ) Rutigliano ha prodotto 764,82 Tonnellate di rifiuti ( differenziati + indifferenziati)con una produzione di 42,76 kg/mese per abitante;
2) Ad Aprile 2012 la produzione complessiva si è ridotta a 551,20 tonnellate con una produzione mensile ridotta a 30,81 kg per abitante!
Come si spiega questa forte riduzione mensile (pari a - 213,62 Tonn.)? I rifiuti sono evaporati?
3) qualcuno spieghi, per favore, perchè il Piano Regionale vigente indica nel 54% sul totale prodotto l'incidenza della frazione organica mentre a Rutigliano si raccoglie una quantità di organico oscillante tra il 50-60% del totale rifiuti? Siete tutti vegetariani ?
 
 
#6 maria1947 2012-09-07 20:23
sono d'acordo con chi scrive che l'umido dovrebbe essere raccolto tutti i giorni perchè specialmente d'estate emana cattivo odore e non è igienico
 
 
#5 NOIANA.........2 2012-09-07 14:32
ATTENZIONE.........PERCHE' NON PUBBLICATE IL MESSAGGIO CHE HO INVIATO STAMATTINA????????
 
 
#4 NOIANA.2 2012-09-07 11:10
QUINDI....DEDUCO CHE SIETE TUTTI AL CORRENTE DI QUANTO AVVIENE A NOICATTARO..PERCHE SONO SICURA CHE ANCHE CHI SCRIVE TUTTI GLI ELOGI ...SI COMPORTA NELLO STESSO MODO!!!!!!!!!!.PER QUESTO VI SUGGERISCO DI PORTARE I VOSTRI RIFIUTI E SPARGERLI PER TUTTA LA VOSTRA PIAZZA O DAVANTI ALLE ABITAZIONI DEI VOSTRI AMMINISTRATORI COMUNALI O DI CHI SI E' "INVENTATO " TUTTO QUESTO...PERCHE' NON E' ASSOLUTAMENTE CORRETTO IL VOSTRO COMPORTAMENTO...........,( IN MODO CHE L'UMIDO VENGA RACCOLTO TUTTI I GIORNI!!)INFATTI RIBADISCO, POICHE' LI VEDO TUTTI I GIORNI, CHE C'E' ANCHE LA GENTE COSIDDETTA " COLTA " A BUTTARE RIFIUTI DA NOI...PROPRIO QUELLA, CHE QUANDO PARLA, SI VANTA DI OSSERVARE LE REGOLE DELLA RACCOLTA E DI ESSERE DI RUTIGLIANO !!!!!! PRIMA DI PARLARE PENSATE!!!!!!!!!!!E FATE ATTENZIONE..........NON E' PIU' SEMPLICE VENIRE A NOICATTARO E FARE QUELLO CHE FATE!!!!!!!!!!!! C'E' SEMPRE QUALCUNO CHE VI OSSERVA!!!
 
 
#3 arma 2012-09-07 09:22
La questione dell'inciviltà è causata anche dall'errata gestione della raccolta.
L'umido viene raccolto SOLO 3 volte la settimana (martedi venerdi e domenica).
secondo voi è normale avere in casa avanzi di pesce, 3 giorni (da mercoledi a venerdi sera) assurdo...

L'umido DEVE ESSERE RACCOLTO TUTTI I GIORNI....
 
 
#2 Anastasia 2012-09-05 17:15
Condivido in pieno il pensiero della signora....troppi elogi e poco controllo...cosa ce ne facciamo delle percentuali se poi siamo circondati da concittadini ignoranti che utilizzano le strade secondarie del paese(tipo via ciccopinto,via contrada casiglio,ecc..) come discariche....provate a farvi un giro e vedrete...altro che riciclaggio...sacchi neri,verdi, buttati qua e là giusto per far proliferare un pò di insetti in più e abbellire il nostro bel paese....Più controlli...e punizioni....ecco cosa servirebbe...altro che elogi al paese!!!!fate il vostro dovere.
 
 
#1 NOIANA.............. 2012-09-05 10:52
NON SI PUO' PIU' LEGGERE QUESTE NOTIZIE!!! PERCHE' NON PUBBLICATE ANCHE LA PERCENTUALE DI PERSONE CHE VENGONO A NOICATTARO A GETTARE SACCHI ENORMI, CARTONI STRACOLMI DI RIFIUTI?????? ORMAI SIAMO STANCHI ..........SOPRATTUTTO DI LEGGERE QUESTI ELOGI AI CITTADINI DI RUTIGLIANO.........INVITO I VIGILI O CHI PER LORO AD APPOSTARSI SOPRATTUTTO SU VIA SAN FILIPPO NERI E VEDERE IL VIA VAI DELLE MACCHINE PROVENIENTI DA RUTIGLIANO GETTARE COME SE NIENTE FOSSE I LORO RIFIUTI............BASTAAAAAAAAAAAA
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI