Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Il cordoglio del sindaco per la scomparsa di Don Vito Suglia

rutigliano

 

 

Con la scomparsa di don Vito Suglia, Rutigliano perde un importante tassello di storia cittadina. La città perde un instancabile animatore sociale e un esemplare maestro di vita per tante generazioni di giovani rutiglianesi.

Anche a nome della Giunta e dell’intero Consiglio Comunale esprimo profondo cordoglio per la morte di don Vito, cui l’Amministrazione Comunale conferì il titolo onorifico di «Cittadino dell’Anno del 2002» per i suoi elevati meriti conseguiti nell’elevazione sociale e culturale della comunità rutiglianese.

Per tramandarne il ricordo alle future generazioni, mi impegnerò per avviare subito l’iter burocratico per intitolare a don Vito una via o una piazza della nostra città.

 

Il Sindaco

Roberto ROMAGNO

Commenti  

 
#5 Don Salvino 2012-10-02 10:41
Scusate, anzichè proporre memorie e onorificenze a taluni "personaggi" storici di Rutigliano - pur apprezzabili - non si pensa a "ricordare" il Cristo vivente dei vangeli (lette. Ebrei 7,25)?

Infatti, dalla mia lunga esperienza ecclesiastica in Puglia riscontro una grave sconoscenza della bibbia nonchè una "fede" assai superficiale, spesso intrisa di "superstizione" (in Campania la magia è di casa!), come si nota in molti esercizi commerciali dove accanto a veri e propri "altarini" (madonnine, crocifissi, padri pio e persino statuine di Budda) campeggiano in ben evidenza corni rossi, ferri di cavallo e corna napoletane????

Rutigliano soggiace sotto parecchi peccati (spirito di idolatria, di religiosità, di incredulità), ma se il clero locale pensa ad altro invece di far crescere spiritualmente il popolo, non credo che la vita della gente cambierà, anche perchè ricordare i vari stoppcrein etc. a che serve??

Il Signore Gesù sta per ritornare (Zaccaria 14,4 - Atti degli Apostoli 1,11), ma quanti rutiglianesi ne sono consapevoli???
 
 
#4 B.B.176-671 2012-10-02 07:42
Paolo Avella
la tua proposta è molto bella e si dovrebbe fare qualcosa di concreto per realizzarla. bisogna mantenere e tramandare la memoria di persone che hanno avuto una importanza determinante nella nostra comunità!
x la redazione
potreste iniziare la pubblicazione delle biografie dei nostri concittadini "popolari" e molto amati, per condividere e portare a tutti un pezzo della nostra storia attraverso questo mezzo virtuale che ha una diffusione così capillare.
 
 
#3 tenebr1 2012-10-01 21:59
paolo, cambia spacciatore, che questo ti da roba troppo forte!
 
 
#2 Paolo Avella 2012-09-29 00:42
Sono d'accordo. Stessa cosa andrebbe fatta per Giuseppe Amodio (stoppecrein), Giustina Verna, Luisa Valenzano (Lausett), Matteo Ottomano (Mattiuccie). Personaggi simbolo di una Rutigliano andata. Non sarebbe male che la targa della via venisse corredata di professione ed eventuale "soprannome" sempre con il consenso delle famiglie.
 
 
#1 grazie 2012-09-28 21:35
potremmo dire che così concluderebbe bene il suo mandato
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI