A proposito dell’ITC “Montale” di Rutigliano

Nicola-Giampaolo-Rutigliano

 

 

Mentre ero a Roma, il dott. Silvestro Borracci mi ha informato di quello che stava accadendo: Il Liceo Scentifico  “Alpi” di Rutigliano  rischia di perdere la propria autonomia come già accaduto con l’ ITC “Montale”.

Noi tutti dobbiamo impedire che accada anche quest’altra sciagura ed il modo migliore è quello di unificare immediatamente i due complessi, accorpandoli funzionalmente in un unico Istituto.

Dobbiamo impedire che si continui a far dipendere l’ITC “Montale” da Turi,  ed impedire che domani  il Liceo Scientifico “Alpi” dipenda da qualche altro comune limitrofo.  

Non si può e non si deve cancellare il lavoro fatto dagli uomini e dalla storia del nostro comune.

Per quanto riguardano le responsabilità, esse sono evidenti e chiare. Per anni si è voluto che gli uffici della segreteria dell’ITC  “Montale” non funzionassero a dovere portando l’ITC “Montale” ad una caduta di offerta formativa ed al conseguente  impoverimento della stessa sede. Per anni la segreteria dell’ITC “Montale” è stata con certezza la segreteria politica dell’ex sindaco di Rutigliano (e di questo ne sono diretto testimone assieme ad altre persone).

Mi auguro che l’eventuale ed auspicato accorpamento non riproponga proprio quella stessa Segreteria Amministrativa che è stata causa dello spaventoso impoverimento delle nuove iscrizioni di allievi che ha condotto all’inesorabile declassamento del nostro Istituto,  a succursale dell’Istituto ITC presente a Turi. Sarebbe preferibile la Segreteria Amministrativa dell’attuale Liceo Scientifico “Alpi” che ha dato prova di grande tenuta e di efficace azione propositiva.

Devo, però, mettere in evidenza che anche la Provincia di Bari ha le sue responsabilità per il declino dell’ITC “Montale” di Rutigliano.

La Provincia non doveva permettere l’istituzione di un anomalo servizio di autobus verso Turi, a spese dei contribuenti, solo per raccogliere alunni da dirottare verso l’ITC di Turi,  quando questi alunni avrebbero potuto tranquillamente ed agevolmente raggiungere l’ITC di Rutigliano, da sempre ben collegato, con treni ed autobus, tanto a Noicattaro quanto a Capurso, a Triggianno e a Conversano.

Questa iniziativa della Provincia di Bari, priva dei più basilari presupposti di corretta ed economica pianificazione , ha finito col danneggiare il Comune di Rutigliano, ed ancora una volta, ho l’impressione e sono convinto che nulla abbia fatto chi ci è molto vicino.

 

Nicola  Giampaolo

(già Presidente  “Commissione  Pubblica Istruzione” del Comune di Rutigliano)