Degrado alle case popolari di Rutigliano

lettera-avvocato-rut

 

Ci scrve l'arch. Giuseppe Gallo 

 

OGGETTO: STATO DI DEGRADO DEI FABBRICATI  IACP. SITUAZIONE DI ESTREMO DISAGIO DEGLI INQUILINI

L’Arch. Giuseppe Gallo, amministratore dei condomìni di Via Italia 47/A-47/B Rutigliano (Ba) e il portavoce del Comitato Cittadino dei residenti Prof. Diego Difino, prendono atto dell’intervento del comune di Rutigliano (BA) nell’eliminazione del muro sito in Via Italia che “limitava” gli spazi condominiali.

Purtroppo gli scriventi devono constatare la situazione di disagio, che nonostante precedenti comunicazioni, continuano a gravare sugli inquilini dei fabbricati IACP.

Le palazzine di che trattasi versano in uno stato di sommo degrado per effetto di carenze strutturali ed abitative che ledono la salubrità, il decoro e la dignità degli inquilini.

Tali carenze sono così descritte sinteticamente:

  1. a)Assenza di impianto termico nelle abitazioni, con situazione di grave disagio per la presenza di indigenti ed anziani;
  2. b)Nel piano seminterrato si denota una grave presenza di umidità che potrebbe compromettere l’apparato strutturale ed impiantistico oltre la presenza di detriti e materiale vario di cantiere che giace da anni. Sono evidenti inoltre fessurazioni nella fascia a terra degli edifici con ingresso copioso di acque meteoriche;
  3. c)Nelle abitazioni dell’ultimo piano sono evidenti enormi macchie di umidità;
  4. d)Le pavimentazioni esterne sono sconnesse con numerose buche che impediscono il passaggio.

Confidando nella disponibilità e sensibilità dell’amministrazione comunale

 

C H I E D O N O

 

ogni utile intervento presso gli organi competenti al fine di risolvere con urgenza gli inconvenienti e le carenze sopra descritte al fine di aiutare questi nostri concittadini ad ottenere finalmente, dopo anni,  un’ ABITAZIONE DECOROSA, SALUBRE E DIGNITOSA.

Sperando in un celere aiuto determinante e confidando nella sensibilità del Dott. ROBERTO ROMAGNO, SINDACO, porgono i più cordiali saluti.

Rutigliano, 27/06/2013

 

     Prof. Diego Difino                                                                                    Arch. Giuseppe Gallo