Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

La Pentolaccia della solidarietà per il restauro del Santuario dei Cappuccini

Una giornata all'insegna del divertimento e della beneficienza quella che si è tenuta domenica 16 marzo presso la Sala Ricevimenti Dimora Damabiah a Valenzano, organizzata da padre Massimiliano Carucci, rettore del Santuario dei Cappuccini, con la collaborazione di tutta la comunità appartenente alla chiesa. Un evento benefico, il "Pranzo della Pentolaccia", con lo scopo di raccogliere fondi per il restauro del Santuario, che padre Massimiliano spera di avviare quanto prima, grazie a questo tipo di contributi. Un momento di condivisione e di svago, allietato dalle musiche di Vito Amatulli e animato da Maria Grazia Esposito, che ha coinvolto quanti hanno partecipato sostenendo l'iniziativa di padre Massimiliano e contribuendo alla riuscita della giornata. E dopo balli e canti, il momento tanto atteso della rottura di tre belle "pignate", che hanno visto bambini e non accorrere per prendere quante più caramelle possibili, come vuole la tradizione. Ma la giornata ha riservato una sorpresa anche per i più grandi, con l'estrazione di tre biglietti a cui erano stati assegnati altrettanti premi: il primo e il secondo premio erano rispettivamente due quadri, l'uno raffigurante la Madonna della Foresta, l'altro la Sacra Famiglia, che riproponevano in forma di stampe gli acquerelli di Maria Bonaduce, artista rilevante di Terlizzi, che sono state anche utilizzate come copertine del Calendario Francescano, di cui lo stesso padre Massimiliano si è occupato per alcuni anni. Il terzo premio, invece, era rappresentato da un televisore LCD. Grande successo, dunque, per un'iniziativa solidale che mira al recupero di una delle parrocchie più belle della nostra realtà locale, che costituisce non solo un punto di riferimento per la comunità rutiglianese ma che vuole riscoprire la sua importanza anche ai fini della festa patronale del SS. Crocifisso, a cui Rutigliano dedica il mese di settembre.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI