Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Cattivo segnale TV? Ecco svelato l'arcano

 

La scorsa settimana abbiamo ampiamente parlato dello scarso segnale ricevuto dalle antenne tv, un problema che ormai sta interessando un gran numero di famiglie del paese, che lamentano continue disfunzioni dei ricevitori, immagini disturbate ed interferenze di ogni genere.
Tantissime sono state le ipotesi avvalorate dagli utenti per giustificare questo fastidioso disturbo: si è parlato di condizioni climatiche che possano interferire con il segnale proveniente da Cassano o Bari, oppure di un malfunzionamento dell’antenna madre che distribuisce il segnale o ancora di interferenze di vario genere derivanti da antenne satellitari di privati.

Per chiarire ogni dubbio abbiamo contattato, come promesso, alcuni esperti del settore, che si sono resi disponibili a rispondere ad alcune nostre domande.

Abbiamo cosi incontrato i tecnici della ditta “Elettro di Romito Nicola”, da anni specializzata nell’installazione professionale di antenne tv.

Per quale motivo molti utenti lamentano problemi di ricezione pur dopo aver sostituito l’antenna tv?

Le cause principali di uno scarso segnale tv possono essere attribuite per il 90% a problemi di natura tecnica, ossia ad una non corretta installazione della nuova antenna. Se tutto l’impianto non viene montato in maniera corretta, si incorre inevitabilmente nella possibilità di ricevere un cattivo segnale, a discapito di una scarsa qualità di immagine.
Chi possiede ancora vecchie antenne, può montare qualche dispositivo per poter risolvere il problema e ricevere, quindi, il segnale?

Non esistono dispositivi particolari da montare. Chiunque abbia montato un’antenna prima dello “switch off” (ossia prima del passaggio dal segnale analogico a quello digitale) deve necessariamente sostituire l’antenna. Nel caso in cui l’antenna sia stata montata in tempi relativamente recenti, basterà puntare l’antenna nella direzione giusta, cosa che può essere fatta solo con uno strumento particolare da un esperto del settore.
Quali sono i parametri da rispettare affinché un’antenna sia sostituita correttamente?
Nel momento in cui si decide di sostituire l’antenna, le procedure necessarie e fondamentali che devono essere svolte affinché non ci siano più interferenze sono: un perfetto puntamento del trasmettitore, che può essere fatto solo ed esclusivamente in loco, utilizzando strumenti professionali; una corretta distribuzione dell’impianto nell’abitazione, per cui oltre ad assicurare un perfetto posizionamento dell’antenna, bisogna necessariamente predisporre un impianto lineare affinché il segnale giunga “pulito” dall’antenna alla tv. Infine, importante è anche l’amplificazione del segnale ricevente, che può essere impostato, come in precedenza, solo attraverso dispositivi professionali, da esperti del settore.

I problemi di ricezione possono essere di altra natura?

Solo un 10% dei problemi di ricezione può, invece, essere attribuito a problemi di carattere climatico: nelle giornate maggiormente umide, ad esempio, può verificarsi un calo del segnale, che però interessa indistintamente tutti i ricevitori e in ogni caso destinato a risolversi in breve tempo e automaticamente.
Abbiamo sentito parlare di antenne comunali o di ripetitori danneggiati. Non esiste un’antenna comunale, il segnale che riceviamo proviene da Spinazzola ed è per questo che le antenne vengono posizionate in quella direzione.

Quali consigli possiamo dare a chi continua a riscontrare questi tipi di problemi?

Il cosiddetto “switch off”, ovvero il passaggio automatico dal segnale analogico a quello digitale, ha compromesso la stabilità delle antenne di vecchia generazione. Per questo motivo l’unica soluzione per risolvere questo problema è quella di affidarsi ad esperti del settore e sostituire l’antenna nella maniera corretta. Tutti coloro che si sono rivolti presso la nostra ditta non hanno più riscontrato problemi di questo genere.

Commenti  

 
#2 licius 2014-04-17 17:43
sono solo chiacchiere interessate.io ho fatto cio' che dice l'esperto ma la tv. specialmente la rai non si vede lo stesso
 
 
#1 ospite 2014-04-15 16:52
cazzate per vendere antenne
x l'articolista...provi ad indagare sulle guerre delle pubblicita',es. il potenziamento di segnale per offuscare la concorrenza
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI