Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Ventotto anni dopo gli scout rutiglianesi partecipano alla Route Nazionale

10253300_10203334108734482_1991006869_n

Sono passati 28 anni dall'ultima Route Nazionale, ovvero dal 1986 , in cui gli scout di tutta Italia si accinsero a partecipare per condividere la loro "strada". In Agosto di questa estate l'evento si ripeterà per la terza volta (la prima avvenne nel 1975 al parco Nazionale La Mandria in Provincia di Torino) e a partecipare non poteva mancare il Clan Azetium di Rutigliano 1 che proporrà progetti importanti che di seguito saranno descritti. A fornirci le dovute informazioni è stata la Pattuglia addetta alla comunicazione che ha spiegato cos'è la Route Nazionale e con cosa si presenterà il 7 Agosto a S. Rossore in Provincia di Pisa. Innanzitutto la Route Nazionale avrà la durata di dieci giorni, dall'uno al dieci Agosto 2014 ed è stata suddivisa in due parti, la prima sarà di campo mobile in cui il Clan di Rutigliano1 ospiterà il Clan del gruppo Ferrara 6 e con il quale percorreranno la strada che va da Rutigliano a Polignano a mare; la seconda parte sarà di campo fisso dove tutti i Rover e le Scolte d'Italia si incontreranno come detto in precedenza a S. Rossore. La scelta di percorrere una strada che appartenga al territorio a noi vicino sta nel fatto che fra le "strade di coraggio" che il Clan Azetium ha scelto di intraprendere, si chiama "il coraggio di liberare il futuro" intitolando il proprio Capitolo "ripartiamo dal bello" mostrando agli scout ferraresi il nostro bellissimo territorio, dalla campagna, ricca di oliveti ed vigneti, sino al mare. Su questa scia il Clan rutiglianese è giunto alla conclusione che si può ripartire e andare avanti soltanto dove c'è il bello ovvero dove c'è cultura, lavoro ed eco-sostenibilità. I modi per reagire sono due: scappare dal proprio territorio o rimanerci. Decidere di rimanere nel proprio territorio però comporta vivere la propria vita in maniera attiva e non in maniera passiva valorizzando tutte quelle bellezze che Rutigliano offre ma rimangono nell'oblio come il museo civico, la Chiesa di S. Pasquale ecc. Tutto questo, osserva il Clan Azetium, è possibile soltanto facendo di tante piccole forze una grande potenza in grado di abbattere quei muri di degrado che il paese presenta. Il sogno degli scout di Rutigliano 1 è quello infatti, di riunire quel grande numero di associazioni rutiglianesi, molte delle quali sono pressoché inefficienti. Questo percorso è stato presentato l'1 e il 2 Marzo in occasione del Forum Regionale a Gravina di Puglia dove tutti gli scout della regione Puglia si sono incontrati per condividere i loro progetti. In tale occasione il progetto del Clan Azetium è piaciuto moltissimo tanto da aver ricevuto la proposta di animare momenti di veglia e di animazione durante il campo fisso a S. Rossore, effettuando prima una selezione nella quale verrà presentato un video che spieghi le idee e i progetti. Questo video è già stato creato ed è possibile visualizzarlo sul blog del Clan sul link www.rutigliano1.stradedicoraggio.it.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI