Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Pace e tradizioni in piazza: la domenica delle Palme rutiglianese

benedizione palme

13 aprile. La domenica delle Palme. Una giornata che, all’interno della tradizione cattolica, ricordal’ingresso di Gesù Cristo nella città di Gerusalemme. Si narra che il Cristo fosse stato accolto nella grande città palestinese omaggiato con rami di palme, da sempre simbolo di trionfo e gloria. La tradizione cattolica prevede che ci si scambi reciprocamente ramoscelli d’ulivo in segno di pace, dopo la benedizione canonica. Questo è ciò che è successo la mattina di questa Domenica rutiglianese. I fedeli di tutto il paese, nonostante il maltempo incalzante, hanno raggiunto alle ore 10.00 piazza XX Settembre dove, guardando al cielo con sospetto, hanno atteso l’arciprete, Don Emilio. Il sacerdote della chiesa matrice ha quindi raggiunto lo specialissimo pulpito e da lì, rivolgendosi alla folla, ha sottolineato l’importanza del messaggio di pace che porta con sé questo giorno. Dopo aver benedetto rami di ulivo e palme si è diretto, seguito dai fedeli in processione, verso la chiesa di ‘S. Maria della colonna e S. Nicola’, come vuole la tradizione. Nel frattempo, lo stesso rito di benedizione è stato emulato negli spazi limitrofi alle rimanenti parrocchie, per poter garantire a tutti i fedeli la partecipazione con la massima comodità. Al termine delle celebrazioni, la cittadinanza è confluita nel centro del paese, cogliendo l’occasione data dal giorno di festa e dalla riflessione sull’importanza della pace tra gli uomini, per il tipico scambio di ramoscelli.

 Protagonisti del ‘Mercato degli ulivi’ sono stati i gruppi scout locali: ‘Rutigliano 1’, con uno stand presso l’atro della chiesa ‘Addolorata’; ‘Rutigliano 2’ con un loro spazio nel centro della piazza principale. Oltre alle postazioni dei due gruppi scout, il gruppo dei ‘Lupetti’ ed ‘Esploratori e Guide’ hanno proposto i loro prodotti artigianali ai passanti come attività di autofinanziamento. Tra gli articoli offerti dai gruppi giovanili troviamo insieme al binomio immancabile di palme ed ulivi, uova di cartapesta avvolte ed impreziosite da stoffe colorate, piante di tutti i tipi e ceste di vimini contenenti delle uova, il che riporta subito alla mente l’avvento della Pasqua.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI