Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Donazione Fratres al quinto appuntamento

Alcuni donatori e volontari

Con grande partecipazione ed entusiasmo, l’ Associazione FRATRES di Rutigliano giunge al suo quinto appuntamento annuale con la donazione di sangue. Un evento che continua ad estendersi con forte interesse tra cittadini di Rutigliano e non, che riempiono le sale dell’ospedale donando il loro piccolo contributo. La donazione è stata effettuata domenica 18 Maggio 2014 e come di consueto, si è svolta presso l’Ospedale “Monte dei Poveri” di Rutigliano, sito in via Adelfia. Un momento di sincera solidarietà, che ha visto la partecipazione attiva di un cospicuo numero di donatori. Un organizzazione perfetta, merito dello staff FRATRES, che da anni dedica volontariamente parte del proprio tempo per permettere a tutti di donare un piccolo ma importante contributo. Costante e determinante, la collaborazione dello staff medico dell’Ospedale “Miulli” di Acquaviva, che si occupa della parte pratica della donazione di sangue durante le giornate di donazione FRATRES. Insomma, ancora una volta una giornata significativa all’insegna della solidarietà, che ci preme diffondere sempre più affinché in tanti possano avvicinarsi a questo mondo prezioso. In molti ci domandano se sia possibile donare il sangue al di fuori di queste giornate dedicate alle donazioni. Lo staff FRATRES ci risponde cosi: “Certo che è possibile, ma non a Rutigliano. Donare il sangue è possibile in qualunque momento, basta recarsi presso i servizi di Medicina Trasfusionale che sono presenti in diversi ospedali della provincia (Ospedale “Policlinico” di Bari, Ospedale “Di Venere” di Carbonare, Ospedale “Miulli” di Acquaviva, etc.). Se sei iscritto alla nostra associazione, è sufficiente comunicarlo prima della donazione al responsabile che si occupa dell'accettazione e in questo modo ci verrà comunicato che hai effettuato la donazione come membro della FRATRES. Inoltre, in ospedale è possibile effettuare altri tipi di donazione oltre quella del sangue intero (che è quella che si effettua le domeniche di donazione che la FRATRES organizza). Oltre al sangue intero, infatti, ad oggi, è possibile donare anche alcuni componenti del sangue, come il plasma (che è la parte liquida), i leucociti (o globuli bianchi, che sono le cellule che ci proteggono dalle infezioni), le piastrine (che sono dei corpuscoli del sangue che intervengono nel processo di coagulazione, in parole povere aiutano a riparare i vasi quando si rompono), i soli globuli rossi. Questi altri tipi di donazione possono essere fatti solo in ospedale in quanto richiedono un processo di separazione delle cellule o del plasma dal resto del sangue, processo che è chiamato AFERESI. L'aferesi che può essere eseguita solo con dei macchinari appositi che sono presenti in ospedale. Plasmaferesi, leucoaferesi, piastrinoaferesi e eritroaferesi sono donazioni altrettanto sicure e utili al pari della donazione del sangue intero e nel caso della plasmaferesi possono essere effettuate con una frequenza maggiore (1 volta ogni 2 settimane) rispetto alla donazione del sangue intero (1 volta ogni 3 mesi).

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI