Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

Fantasia alle urne: la top ten delle schede elettorali rutiglianesi più divertenti

urna_elettorale

Come in tutte le elezioni c'è chi coglie l'occasione per dare sfogo alla propria creatività facendo di una croce di preferenza una vera e propria opera d'arte. La Voce del Paese ha chiesto agli scrutatori di Rutigliano quali fossero le schede elettorali più divertenti fornendoci esempi alquanto strani.

Cercando di creare una classifica delle dieci schede più strambe e divertenti l'ultimo posto lo occupa colui che non ha smesso di essere bambino; il/la votante infatti ha scritto sulla barra delle preferenze un candidato che poi si è scoperto non essere in lista ovvero "Goku Super Sayan", certo avere un consigliere così renderebbe molto più sicura Rutigliano.

Al nono posto c'è scheda in cui  si è indicata sia la preferenza maschile che quella maschile. A ricevere il voto questa volta sono due personaggi appartenenti al mondo della musica, si parla cioè di colui che ha scritto "Albano e Romina Power"; ma Rutigliano è anche internazionale, l'ottava e la settima posizione hanno infatti due personaggi che a quanto pare hanno cambiato residenza proprio in vista delle elezioni comunali rutiglianesi. I due fantasiosi votanti hanno infatti barrato una lista civica (presumibilmente a caso) mettendo come preferenza, il primo , il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, il secondo Marilyn Monroe ignaro, forse, che non sia ancora viva.

Alla sesta posizione, il voto strano fa parte ancora della serie "personaggi improbabili" e ha visto la preferenza della "buon anima" di Giulio Andreotti ignaro che le elezioni del 1972 sono passate da un bel po' di tempo.

Le prime cinque posizioni sono occupate invece da quelle schede che sono state "scarabocchiate" o accompagnate da didascalie divertenti. A metà classifica infatti c'è colui che abbiamo definito "l'artista" per la sua creatività e che ha riprodotto "l'Urlo" di Munch e ha scritto   "visto che qui urlano tutti urlo pure io!".

Al quarto posto c'è ancora un amante della musica che riportato gran parte della canzone "Ti amo"di Umberto Tozzi forse perché colpito da una bella scrutatrice presente nel seggio.

Giunti alla terza posizione, la medaglia di bronzo se la aggiudica la scheda con la scritta "per incontri hot chiamate il numero...", numero poi che si è rivelato inesistente.Ma a pari merito va un'altra scheda che riprende una ormai celebre frase di Nicola Giampaolo, che dice “quest'aula puzza di Mafia!”.

 Medaglia d'argento invece è colui che disegnando un freccia accanto alla casella di Roberto Romagno ha scritto "iour mettn un gadd e a nu n pgghn p poll!" (decifrando la scritta aramaica la traduzione dovrebbe essere "loro mettono il gallo e a noi ci prendono per polli" citando un link Facebook della pagina Vuoivedereche).

Ma la prima posizione se la aggiudica il votante che per creatività, ricercatezza, senso dell'umorismo e satiresco ha barrato tutti i simboli della scheda accompagnando la frase "Mi avete chiesto tutti quanti il voto e ve l'ho dato!"

Commenti  

 
#3 Io 2014-06-19 16:48
In questo caso si cerca solo l'informazione!! cerchiamo di essere un pò ironici... e qualcuno si tolga la delusione della sconfitta!!
 
 
#2 Minguccio 2014-06-18 20:39
Articolo di pessimo gusto!
 
 
#1 Vincenzo C. 2014-06-16 21:36
mi dispiace far notare come questo inutile articolo non fa altro che demonizzare e rendere ridicolo un appuntamento indispensabile della vita democratica del nostro paese. fare una classifica del genere è di pessimo gusto, sottolinea quanto non si capisca l'importanza di andare a votare e sopratutto rema contro chi cerca di educare le nuove generazioni a un senso civico e del dovere nonchè a diventare un cittadino attivo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI