Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

A lezione di rilievi presso l'ITC "Montale" di Rutigliano

corso vigili

Come comportarsi davanti ad un incidente? Quali informazioni recepire? E quali rilievi effettuare per poter operare correttamente e nel pieno rispetto del Codice della Strada? Queste ed altre le nozioni fornite durante il corso specialistico di formazione dal titolo "Infortunistica stradale e norme UNI" dedicato, alla luce della norma UNI 11472 pubblicata il 4 gennaio 2013, al corretto svolgimento delle attività di rilevamento dei sinistri da parte degli Organi di Polizia Stradale e dei professionisti ricostruttori degli incidenti stradali, tenutosi giovedì 5 giugno presso l'I.T.C. "E. Montale" di via Aldo Moro. Durante il corso, organizzato con il patrocinio del Comune di Rutigliano, tenuto dal dott. Ugo Sergio Auteri, funzionario di Polizia Locale e amministratore del portale "Piemmenews" e moderato dal Magg. Avv. Francesco Vita, Comandante della locale stazione di Polizia di Rutigliano, sono state illustrate le diverse tecniche di rilievo (descrittivo, metrico, planimetrico, fotografico) in grado di accertare le cause che producono un incidente, in modo da risalire ai comportamenti e alle responsabilità individuali dei protagonisti e stabilire se e in quale misura questi siano stati causa (o concausa) dell'evento e degli eventuali danni prodotti. I rilievi, dunque, costituiscono un elemento di fondamentale importanza perché si identificano come la fonte di informazione primaria per coloro che hanno il compito di ricostruire la dinamica di un incidente stradale e di valutare il comportamento dei soggetti coinvolti. Per questo la corretta informazione è alla base delle conoscenze da mettere in pratica, nell'ambito delle quali rientra la norma UNI 11472, che descrive la procedura per il rilievo degli incidenti stradali ponendo l'attenzione su cosa deve essere rilevato e con quali modalità, affinché tali azioni possano costituire una valida base di partenza per una successiva ricostruzione dell'incidente. Lo scopo del documento è quello di creare le condizioni idonee affinché il tecnico incaricato della ricostruzione dell'incidente stradale possa operare utilizzando dati il più possibile completi e rilevati in modo corretto, fornendo così la sequenza temporale con cui i rilievi devono essere eseguiti, gli elementi da rilevare (tracce a terra, tracce di frenata, abrasioni gommose, incisioni e scalfitture, tracce di liquidi presenti sul luogo dell'incidente, distribuzione dei detriti, indagine sui veicoli), le infrastrutture presenti, la segnaletica, ecc. La norma riporta altresì le diverse tecniche di rilievo (descrittivo, metrico, planimetrico) e le modalità per effettuare il rilievo fotografico, che deve fornire sia una visione di insieme che di dettaglio. La norma, dunque, nel complesso mira ad abbreviare il tempo di rilevamento dei dati, di qualsiasi tipo essi siano, migliorando e facilitando il compito degli operatori.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI