Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Il concorso - super enalotto della Regione: solo 200 i fortunati

concorso-pubblico

È stato finalmente pubblicato il diario delle prove preselettive che si svolgeranno a Bari a partire da giovedì 12 giugno e che vedranno sfidarsi a suon di crocette circa 36000 utenti che hanno fatto domanda per partecipare al concorso pubblico indetto dalla Regione Puglia,  con iscrizioni scadute lo scorso 16 aprile, e con cui saranno selezionati 200 funzionari a tempo indeterminato, tra cui 130 funzionari amministrativi e 70 funzionari tecnici. Il calendario prevede la divisione degli iscritti così ripartiti in ordine alfabetico per cognome: per i candidati che abbiano fatto iscrizione con il codice identificativo TC8/P (riservato ai funzionari tecnici - categoria D, posizione economica D1), le prove preselettive sono fissate al 12 e 13 giugno compreso, mentre per quanto riguarda gli iscritti con il codice identificativo AG8/P (riservato ai funzionari amministrativi - categoria D, posizione economica D1), la prova si terrà nei giorni dal 16 al 20 giugno compreso. I candidati dovranno presentarsi muniti del documento di identità dichiarato nella domanda inoltrata on-line, di penna a sfera di colore nero, della ricevuta di iscrizione stampata dal sistema step - one con codice a barre leggibile, oppure della tessera sanitaria. Pena l’esclusione dei candidati, è vietato introdurre nella sede di svolgimento delle prove qualunque testo, volume o pubblicazione. Durante lo svolgimento delle prove, qualunque apparecchiatura elettronica (cellulari, palmari, i-pod, iphone, ecc.) o strumentazione di calcolo dovrà essere disattivata, pena l’esclusione dei candidati. L'assenza dalle prove preselettive comporterà, ovviamente, l'esclusione dal concorso e dunque da tutte le successive fasi, qualunque ne sia la causa.

I contenuti delle due prove. La fase preselettiva - ricordiamo - consisterà in due prove a test, una per la verifica delle attitudini all’apprendimento, l’altra per la verifica delle conoscenze di base possedute dai candidati, che saranno somministrate contestualmente. I candidati saranno chiamati a rispondere, in un tempo predeterminato, ad una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica delle capacità di apprendimento di carattere logico-matematico e critico-verbale. La prima prova preselettiva, dunque, sarà superata da un numero di candidati pari, per ciascun concorso, a dieci volte il numero dei posti, così come indicati all’art.1 del Bando. Tale numero potrà essere superiore in caso di candidati collocatisi ex-aequo all’ultimo posto utile in ordine di graduatoria. La seconda prova preselettiva, a cui saranno ammessi, per ciascun concorso, tutti i candidati risultati idonei alla prima prova preselettiva, consisterà invece in una serie di quesiti a risposta multipla che verificheranno il livello di conoscenza nell’ambito di alcune materie per ciascun profilo professionale: in particolare, per gli aspiranti funzionari amministrativi, la prova verterà su nozioni di diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione; diritto civile, con particolare riferimento alla proprietà, ai contratti, alle persone giuridiche e alle espropriazioni; diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli strumenti di semplificazione, al diritto di accesso; disciplina del lavoro pubblico, responsabilità dei dipendenti pubblici, contratti pubblici; Statuto e organizzazione degli Uffici della Regione Puglia. Per gli aspiranti funzionari tecnici, saranno invece verificate le conoscenze nell'ambito di diritto costituzionale e di diritto civile, diritto amministrativo, diritto di accesso, disciplina del lavoro pubblico, responsabilità dei dipendenti pubblici, contratti pubblici, statistica e nuovo codice degli appalti, Statuto e organizzazione degli Uffici della Regione Puglia. Per tutti i candidati ammessi alla seconda prova preselettiva sono inoltre previsti quesiti in materia di  legislazione nazionale relativa ai fondi comunitari, nonché l'approfondimento di elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione. Per ciascun concorso, le due prove preselettive si terranno in successione, senza soluzione di continuità, con la concessione da parte della Commissione Interministeriale di un tempo unico per il loro svolgimento. Gli elenchi nominativi dei candidati risultati idonei ad entrambe le prove saranno pubblicati sul sito internet Ripam a partire dal 27 giugno, in occasione dei quali saranno anche comunicate le modalità di svolgimento delle successive prove tecniche, di informatica e di lingua, per l’ammissione alle prove orali, con relativo diario.

Da tali prove selettive, tuttavia, potranno chiedere di essere esentati tutti i candidati che alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione al presente bando di concorso, e a partire da cinque anni precedenti tale data, abbiano maturato almeno un anno di servizio, con contratto di lavoro subordinato, a tempo determinato o indeterminato, alle dipendenze della Regione Puglia. Coloro che avranno superato la fase preselettiva, compreso il personale che abbia fatto domanda per essere esentato dalla stessa, accederà alla fase selettiva scritta, consistente in tre prove. Per tutte le informazioni relative all'elenco dei candidati per ciascun giorno e per qualsiasi informazione, è possibile consultare la pagina  http://ripam.formez.it.

Le polemiche non si sono fatte attendere, e qualche voce l'abbiamo già sentita tempo fa, subito dopo l'iscrizione al concorso. Ora non ci resta che augurare in bocca al lupo a tutti gli aspiranti al 'posto fisso' e sperare che la meritocrazia e le conoscenze, questa volta, riescano a superare le barriere numeriche e le 'spinte' degli iper - raccomandati.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI