Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

Tra calcio e preghiera: il "1° memorial Tommaso Colella"

L'inizio della fiaccolata

Tutti sanno che non può esserci dolore più grande per un genitore che perdere un figlio, per un familiare o ancora per gli amici, specialmente se questo succede prematuramente. Una ferita che il tempo può solo attenuare, sostituendo pian piano il dolore con il ricordo dei bei momenti passati con il caro scomparso. Un ricordo in forma positiva che eventi gioiosi come partite di calcetto fra amici aiutano a formarsi con più forza: è stato il caso del “1° Memorial Tommaso Colella”, una maratona di calcio a 5 dedicata al ragazzo vittima di un incidente stradale il 7 Luglio dello scorso anno, tenutasi sabato 5 presso il centro sportivo Maracanà, sulla provinciale Mola-Noicàttaro.

Tantissimi gli amici, dai più stretti ai semplici conoscenti, presenti insieme ai familiari all’evento sportivo, che ha visto ben 7 team giocare uno contro l’altro, anche se sarebbe meglio dire l’uno con l’altro, vista l’atmosfera magnifica di fratellanza che avvolgeva i campi di gioco: solo sorrisi e sano agonismo, dopo il minuto di silenzio nell’incipit della prima gara, dedicati al caro “Tommy”. Tra una partita e l’altra, qualcosa da metter sotto i denti o sorseggiare insieme nella calda serata estiva, in un tranquillo convivio ad allontanare dai problemi della quotidianità i presenti.

In piena notte c’è stato un altro piccolo gesto: delle “lanterne volanti” cinesi fatte librare in aria, stelle luminose nel buio della notte ad accendere ancor di più il ricordo dei più cari amici, in toccanti momenti di raccoglimento intervallato dagli applausi per le mongolfiere di carta che sono finalmente riuscite ad alzarsi da terra. Dopodiché, la maratona calcistica ha ripreso il suo corso, giungendo all’alba pur di proclamare un vincitore: il team degli “Amici di Dario” (che ha poi portato, come siamo venuti a sapere, la coppa vinta nel locale della comitiva di Tommaso).

Dopo l’evento più atipico sopra descritto, il seguente lunedì si è celebrata la Santa Messa per l’anniversario dalla morte del ragazzo, presso il santuario del Ss. Crocifisso nel tardo pomeriggio, seguita da una fiaccolata in sua memoria, nonché in ricordo di tutte le vittime delle strade. Il corteo, che ha visto una massiccia partecipazione dei cittadini, è partito dalla chiesa lungo via S. Francesco D’Assisi, attraversando in religioso silenzio Corso Mazzini e Via Martinelli, per poi arrivare e concludersi presso Piazza XX Settembre.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI