Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Estate a Rutigliano 2014 - Festa della Musica con la Banda "Città di Rutigliano"

manifesto2014

Venerdì 25 Luglio

Piazza XX Settembre

“Festa della Musica”

con la

Banda “Città di RUTIGLIANO”

diretta dal M° Giuseppe GREGUCCI

 

Esibizione casalinga per la Banda “Città di Rutigliano”, Gruppo Musicale di Interesse Comunale (Del. Cons. Com. n. 7/2011).

Per la Stagione Concertistica 2014, la 138^ dal 1877, la storica banda della “Città d’Arte”, con la direzione del maestro Giuseppe Gregucci, si esibirà Venerdì 25 Luglio dalle ore 20,00 in Piazza XX Settembre a Rutigliano (Bari), in chiusura della Festa della Musica promossa dalla associazione di Protezione Civile “Ali Verdi” in collaborazione con il Comune di Rutigliano.

Ingresso libero.

 

Per la Stagione Artistica 2014, la Banda “Città di Rutigliano”, impegnata in un lungo tour che la vede protagonista in Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Abruzzo, Molise e Lazio, è diretta dal maestro Giuseppe Gregucci, che si avvale della collaborazione del vice maestro Raffaele Pagliaruli, dei capobanda Davide Abbinante e Giuseppe Chiechi e del coordinatore artistico Viktor Ottolino.

Principali solisti: Mario Stragapede (Flicornino Concertista), Giuseppe Nesta (Flicornino Solista), Guglielmo Covella (Flicorno Soprano), Pietro Chiaromonte (Flicorno Tenore), Rocco Fasano (Flicorno Baritono), Salvatore Pirolo (Clarinetto Concertista).

 

Il M. Giuseppe Gregucci

Originario di Monteiasi (Taranto), ha studiato Pianoforte e Flauto per poi dedicarsi allo studio dell’Armonia, del Contrappunto e Fuga, della Composizione, della Strumentazione per Banda e della Musica Corale e Direzione di Coro, superando brillantemente gli esami al Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma; col massimo dei voti si è diplomato in Strumentazione per Banda al Conservatorio “Piccinni” di Bari. Ha studiato Direzione d’Orchestra all’Accademia Superiore di Musica di Pescara, all’Istituto Musicale “Mascagni” di Livorno e con il M° Nicola Hansalik Samale a Foggia.

Come pianista ha tenuto concerti da solista e accompagnatore; ha collaborato con molti cantanti lirici e si è esibito anche alla presenza delle più alte cariche dello Stato. La sua produzione compositiva spazia dalla musica originale per banda alla musica sacra, da quella da camera alle molteplici elaborazioni, strumentazioni e riduzioni per vari organici di musiche di diversi autori. Alcune sue composizioni sono vincitrici di concorsi nazionali e sono state incise su CD riscontrando notevole successo di pubblico e critica.

È stato Direttore di alcuni rinomati complessi bandistici pugliesi: SOGLIANO CAVOUR (2003-2008), SQUINZANO (2009-2012), NOCI (2013).

Dalla Stagione Concertistica 2014 dirige la storica Banda “Città di RUTIGLIANO”.

 

La Banda “Città di Rutigliano”

Nata nel 1877 su iniziativa di 29 cittadini di Rutigliano appartenenti a diverse categorie sociali, che insieme promossero un azionariato popolare, la Banda “Città di Rutigliano” è una importante e apprezzata realtà nel panorama culturale musicale della Puglia.

Nel 1940, con la direzione del celebre maestro abruzzese Giustino Scassa, il complesso orchestrale di Rutigliano, al termine di un lungo tour che lo vide protagonista soprattutto in Puglia e in Campania, dove, come si legge nei giornali dell'epoca...“si è affermato tra i migliori complessi bandistici dell’Italia meridionale...”, venne gratificato dell'ambito appellativo di “Regia Banda”, all’epoca riservato ad un ristretto numero di formazioni bandistiche italiane.

Nel 1984 la banda rutiglianese, diretta quell’anno dal maestro Gregorio Iacobelli, ebbe l’onore di rappresentare la Puglia al celebre Carnevale di Viareggio.

Nel 2004, con la direzione del maestro campano Paolo Addesso, l’orchestra rutiglianese si esibì con successo a Roma nel Santuario di Santa Maria delle Grazie e nella popolare trasmissione televisiva di Rai Uno “La Vita in Diretta”.

Nel 2005 la banda di Rutigliano tornò ad esibirsi a Roma nella suggestiva cornice di Villa Miani in occasione del Congresso Mondiale di Neurochirurgia.

Nel 2006 è da ricordare l’applaudita esibizione nella rassegna internazionale delle tradizioni popolari di Cesano Boscone (Milano), dove rappresentò la tradizione bandistica pugliese.

Nel 2008, la Banda di Rutigliano è stata censita nell’ambito del progetto promosso dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia e dall'Osservatorio Nazionale per l'Associazionismo Sociale, “SOS - Patrimonio Culturale Immateriale”, a seguito della ratifica, da parte del Governo Italiano, della “Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale” dell’UNESCO: il progetto ha coinvolto soltanto 38 città in tutta Italia, tra cui Rutigliano, località scelte perchè ancora oggi custodiscono e valorizzano particolari tradizioni, riti, saperi e arti.

Il 24 Gennaio 2011, la Banda di Rutigliano è stata riconosciuta all’unanimità dal Consiglio Comunale di Rutigliano, “Gruppo Musicale di Interesse Comunale” (Del.Cons.Com. 7/2011): il riconoscimento è stato promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in occasione dei 150 anni dell'Unità d’Italia, per valorizzare le storiche bande musicali.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI