Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Puglia Open Days: Rutigliano apre le porte alla cultura gratuita

download.aspx

È iniziato il Puglia open days: aperture straordinarie e visite guidate gratuite di beni culturali ed artistici. Anche questa estate 2014, la cultura pugliese si fa visitare da chiunque volesse scoprirla. Ogni sabato è possibile scoprire gratuitamente fino a tarda sera il fascino dei beni culturali e la bellezza dei centri storici con guide esperte. Rutigliano è parte del Puglia open days con visita guidata nel centro storico e con apertura straordinaria del Museo del Fischietto in terracotta “Domenico Divella”.
La redazione ha avuto la possibilità di intervistare Patrizia Alberga, membro dell’associazione turistica “Pro Loco Rutigliano”, che si occupa delle visite guidate a Rutigliano.

Cosa consiste il Puglia open days?
Puglia open days è un progetto dell’assessorato regionale al turismo ed è stato attuato in seguito da puglia promozione che è un’agenzia turistica regionale in collaborazione con altri enti ad esempio direzione regionale per beni culturali, conferenze episcopali pugliese, amici Puglia e Pro Loco con l’UNPLI (Unione nazionale Pro Loco d’Italia).

Qual è lo scopo di Puglia open days?
Si tratta di un progetto triennale e lo scopo è quello di valorizzare e monitorare il turismo in puglia, infatti non è solo un discorso locale quindi di Rutigliano o di Bari ma un discorso a livello regionale infatti i beni culturali che sono visitabili sono circa 250.

Da quando è iniziato questo progetto regionale?
Quest’anno il Puglia open days è iniziato il primo sabato di luglio, ossia il 5 Luglio e finirà l’ultimo sabato di Settembre ossia il 27 Settembre, quindi è un progetto che riguarda i tre mesi estivi. Questo è il terzo anno che si svolge questo progetto e Rutigliano è rientrato dallo scorso anno quindi per Rutigliano è solamente il secondo anno. Essendo un progetto triennale e questo è l’ultimo anno, non sappiamo ancora se potrà essere riproposto.

Il progetto sta avendo riscontri positivi?
Assolutamente si, i risultati sono molto positivi. Non c’è una fascia d’età specifica che partecipa a questo progetto ma noto una maggiore affluenza da parte di coloro che hanno un’età compresa tra i 40 e i 50 anni in quanto vedono questo progetto come una possibilità di poter passare un sabato sera in modo diverso.

Per aderire al Puglia open days, cosa bisognerebbe fare?
È consigliata la prenotazione da parte di coloro che vogliono parteciparvi poiché in tal modo si possono formare dei gruppi di più persone e magari non si riesce a soddisfare tutti quanti. Per la prenotazione, basti semplicemente chiamare il numero indicato in tutti i comunicati stampa.

Qual è il ruolo dell’associazione turistica Pro Loco Rutigliano?
In questo caso il ruolo della Pro Loco è solamente quello di partecipazione ed è rientrata in questo progetto poiché all’interno dell’associazione vi sono guide turistiche riconosciute che possa portare avanti al meglio tale progetto. Al di fuori di questo progetto la Pro Loco ha il compito di promuovere il territorio nel paese stesso e anche al di fuori infatti noi dell’associazione Pro Loco promuoviamo il paese al di fuori di esso partecipando a fiere, convegni.

Da quanto tempo la Pro Loco è presente nel comune di Rutigliano?
La proloco è presente da molto tempo ma viene riconosciuta come associazione da circa 60 anni in quanto prima di questi anni era solamente un luogo di ritrovo per le persone più anziane.

Prima ha affermato che la Pro Loco ha il compito di valorizzare il territorio, stesso compito dell’associazione Archeoclub d’Italia. Qual è la differenza tra le due associazioni?
Pro Loco e Archeclub hanno lo stesso scopo ma questo non vuol dire che le due associazioni sono uguali, in quanto l’Archeoclub è più finalizzata al discorso archeologico quindi di reperti, di storia…

Ha altro da aggiungere?
Si, volevo inoltre informare i singoli cittadini che tra le attività degli open days ci sono le “for all” e le “for kids”. L’attività“For All”è la possibilità di far accedere alle visite guidate anche alle persone con disabilità grazie a un servizio dedicato alle esigenze specifiche, tra cui gli interpreti LIS, su richiesta. Invece l’attività “For Kids” sono laboratori e visite guidate pensati appositamente per i più piccoli.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI