Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

La cultura rutiglianese si apre al sociale e fa gli straordinari: l'iniziativa dell'Assessorato al Personale

Cattura

A partire da lunedì 15 settembre, studiare nella Biblioteca Comunale di Rutigliano sarà più facile, grazie ad un'iniziativa che vede coinvolti l'assessore al Personale Agata Di Ciolla e l'assessore alla Cultura e Turismo Gianvito Altieri, a fianco dei quali non manca certamente il sostegno e la collaborazione del Comune di Rutigliano. "Grazie a questa sinergia siamo riusciti a soddisfare una necessità che gli elettori ci avevano mostrato in campagna elettorale, ma che era comunque palese da parte dei ragazzi che hanno bisogno di un luogo che li possa ospitare per studiare e che sia più aperto", così l'assessore Altieri commenta il progetto, che partirà proprio dal 15 settembre e che vedrà la Biblioteca Comunale del nostro paese, una struttura grande e in grado di offrire anche servizi informatici, grazie ai computer messi a disposizione e al collegamento internet a cui si può accedere gratuitamente. "Fino ad ora, purtroppo, la nostra biblioteca aveva il 'disagio' di dover seguire gli orari che segue il personale che vi lavora all'interno. Oggi, grazie all'impegno dell'assessore Di Ciolla, siamo riusciti ad avere a costo zero delle figure, tramite il Centro per l'Impiego, che sono in mobilità", evidenzia Altieri. In effetti, "si tratta di lavoratori che sono iscritti nelle Liste di Mobilità, a seguito di cessazione dei precedenti impieghi", spiega la Di Ciolla, facendo sì che vengano coinvolti, "per un tempo parziale, in progetti che possano permettere il loro reinserimento nel mondo lavorativo. Si tratta di aiutarli a farli sentire ancora 'utili' alla società, evitando che possano sentirsi abbandonati e, come successo purtroppo in alcuni casi, farli cadere in forme depressive e/o di abbandono. I lavoratori avranno così la possibilità di formarsi, accumulando esperienze vantaggiose nel caso di eventuali bandi di assunzione."

Così come per il Municipio, che ha accolto con estremo entusiasmo la loro presenza e la loro disponibilità, anche la Biblioteca Comunale ospiterà uno di questi lavoratori, permettendo così che la struttura possa rimanere aperta tutti i giorni fino alle 21 e il sabato mattina, dalle ore 9 alle ore 13. Orari più allargati che, che si presentassero determinate richieste da parte dei lettori e di quanti usufruiscono della sala studio della biblioteca, potrebbero essere ulteriormente modificati e ampliati. "Questa iniziativa però", specifica Altieri, non vuole venir meno all'impegno preso da questa amministrazione nel dotare la comunità di un'ulteriore sala lettura, che possa essere autogestita. Cercheremo di farla, di individuare il posto migliore, di dare internet gratis, anche se una sentenza della Corte in questi giorni ha messo vincoli ben precisi al wifi, andando nuovamente ad imporre la necessità di registrarsi. Ma rispetto a questo, cercheremo di venire incontro all'esigenza di aprire degli spazi, che non saranno quelli della Biblioteca Comunale, anche la domenica."

Un progetto a costo zero, quello che si sta per avviare, che ha un'utilità culturale e sociale doppia: da una parte quella di ampliare maggiormente il servizio della Biblioteca, permettendone il miglioramento poiché, come sottolinea la Di Ciolla, "poter usufruire dall’apertura della nostra biblioteca per più ore durante l’arco della giornata è sicuramente un servizio utile ai nostri giovani." Ma un ruolo ancor più importante si esplica nella possibilità di offrire a chi ha perso il lavoro una seconda occasione: "sono coloro che hanno accettato di fare questo lavoro a costo zero, prendendo solo l'indennità di mobilità, e che hanno dimostrato la volontà di farlo, di mettersi a disposizione della comunità", evidenzia Altieri. Cultura, sociale e istituzioni, dunque, ancora una volta si mettono al servizio della crescita della nostra comunità.

Commenti  

 
#4 mahhh 2014-09-16 22:45
Non mi sembra che sia una iniziativa del Comune di Rutigliano.
C'è un preciso dettato normativo che "obbliga" ad utilizzare questi lavoratori in mobilità pagati con fondi regionali (mobilità regionale).
Altro che iniziativa degli assessorati comunali.
Cercate di dare corretta informazione giornalistica andando all'origine dei fatti.
saluti
 
 
#3 ..... 2014-09-15 16:28
adesso stanno cercando spazi per gli amici degli amici .... RUTIGLIANESI NON VI FATE ILLUSIONI!
 
 
#2 Fantastico 2014-09-13 18:32
Forza ragazzi fate vedere chi siete, ragazzi in gamba che vogliono solo fare opere utili x il paese, senza pensare ai continui attacchi dell opposizione!!!buon lavoto
 
 
#1 studente 2014-09-13 11:48
iniziativa lodevole, speriamo duri nel tempo!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI