Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

FIERA E LACRIME DI SAN LORENZO

la_notte_di_san_lorenzo1



La notte tra il 9 e il 10 agosto, ogni anno,si è soliti rivolgere speranzosi gli occhi al cielo, per cogliere al volo una stella cadente.

È la notte infatti in cui avviene la tradizionale quanto magica pioggia meteorica di Perseidi o anche dette lacrime di San Lorenzo poiché per la tradizione è la notte dedicata sin da tempi immemori, al martirio di San Lorenzo, dal III secolo sepolto nell'omonima basilica a Roma.

Le stelle cadenti per la tradizione sono le lacrime versate dal santo durante il suo supplizio, lacrime che vagano eternamente nei cieli e scendono sulla terra solo il giorno in cui Lorenzo morì, creando un'atmosfera fatata e incantata.

Questa notte d’agosto coincide a Rutigliano con uno tra i più antichi e caratteristici appuntamenti fieristici dell’Italia Meridionale: coincide con l’unica campionaria sotto le stelle di Puglia, ovvero con la notturna fiera di San Lorenzo dalle antichissime origini.

Secondo la tradizione infatti nel lontano 1543 furono Floravante de Leonibus e Lucio Russo rappresentati del popolo di Rutigliano a chiedere l’autorizzazione e istituzionalizzazione di una preesistente rassegna commerciale rutiglianese a Bona Sforza: Regina di Polonia, duchessa di Bari e amministratrice dei beni della Basilica nicolaiana e di Rutigliano come feudo barese.

Come ogni anno la fiera si svolge tra via Dante, Piazza Manzoni e strade annesse.

Tutti pronti allora, a partire dal tramonto del 9 agosto ad immergersi tra le molteplici bancarelle dei vari espositori locali e stranieri, rigorosamente con gli occhi all’insù…

 

 

Commenti  

 
#6 CLAUDIOSTERO 2009-08-13 20:50
a riguardo organizzare eventi e programmi vari, mi viene in mente lo stato pietoso di questo paese alle ore 20 di domenica durante la Fiera di San Lorenzo, causa paralis traffico-auto quando cisono spazi incredibilmente grandi agli ingressi del paese. Scappando dal caos di persone che passeggiavano sul corso delle bncaelle, non riuscivo a far passare il carrozzino dinanzi l'Euro Bar ove c'erano oltre 30 macchine ferme, incastrate a suonare tra loro il clacson.
A pochi metri 3 vigili (forse gli unici del paese) tutti insieme a passeggio per controlli alle bancarelle.
INSOMMA NON INTENDO STARE PIU' A GUARDARE e' mai possibile che per una manifestazione (se pur popolare che sia) che attrae migliaia di persone dal circondario, non si pianifichi un senso di marca oppure una zona parcheggi, alla zona industriale e dintorni ?????
non riuscendo a fare cose piu' semplici e basilari ho dei dubbi che alto potra' essere compiuto di piu' elevata taratura.
Andate ad Alberobello, sembra un altro paese da quello di 5 mesi fa, capisco finanziamenti Unesco...........ma forse il Vs. paese meriterebbe altro, con tutti noi cittadini.
Facciamo qualcosa ???????????
 
 
#5 roca 2009-08-11 01:24
A mio avviso in questo paese qualcosa si sta facendo,diamo tempo al tempo......
 
 
#4 utente 2009-08-10 13:28
A proposito di "lacrime e stelle", gli eventi organizzati in questi giorni sono proprio da "piangere". Gente, andate a dare una occhiata nei paesi limitrofi (vedi Noci, Conversano ecc..) e vi rendete conto quanto siamo indietro anni luce.
SVEGLIA AMMINISTRATORI TUTTI!!
 
 
#3 una rutiglianese... 2009-08-09 18:34
Pretendi Troppo da Rutigliano! E' già tanto se abbiamo ciò che abbiamo...(non essendo gran chè!)
 
 
#2 xxx 2009-08-09 00:44
vieni a spasso!
 
 
#1 ANONIPANDA 2009-08-06 21:48
PERCHE NON SI ORGANIZZA QUALCOSA PER LA NOTTE DI SAN LORENZO A FAVORE DEI GIOVANI...MI SPIEGO AI RAGAZZI PIACE PASSARE LA NOTTE A GUARDARE LE STELLE MA NN Cè MAI MODO DI FARLO..FORSE SE IL COMUNE ORGANIZZASSE QUALCOSA..MAGARI...;-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI