Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

Lavoro e dignità sociale: in costruzione i Cantieri di Cittadinanza

anna ancona reddito di cittadinanza

Cantieri di Cittadinanza: Rutigliano c'è!

L'incontro informativo sull'iniziativa regionale avviata tramite gli Ambiti Territoriali

 

L'importanza dell'inclusione sociale e i fondi regionali per promuovere i tirocini lavorativi: un connubio che si esprime perfettamente nei cosiddetti Cantieri di Cittadinanza, e che trova risposta nella possibilità di poter presentare dei progetti a sostegno della dignità sociale e lavorativa. Un'iniziativa che vede la Regione dare il proprio contributo in termini di dotazione finanziaria, gestita poi dai diversi Piani di Zona.

Coinvolto in questa pianificazione è anche il Comune di Rutigliano, con l'Assessorato alle Politiche Sociali nella persona dell'avvocato Anna Ancona, che ha preso parte all'iinteressante incontro di martedì 12 maggio, tenutosi presso la Sala Consiliare del Comune di Mola di Bari e organizzato dall'Ambito Territoriale n.11 - di cui Rutigliano fa parte, accanto ai comuni di Mola (capofila) e Noicattaro - per approfondire la tematica dei Cantieri di Cittadinanza. A confrontarsi sull'iniziativa, il dott. Caccuri, responsabile dell'Ufficio di Piano, accanto all'assessore Ancona e ad altri esperti del settore, che hanno chiarito dubbi e perplessità dei cosiddetti "Cantieri di Cittadinanza", attivati con la legge Regionale nr. 37 del 01/08/2014 e con lo scopo di facilitare l’inserimento socio lavorativo dei disoccupati di lunga durata e l’inclusione sociale dei soggetti in condizioni di particolare fragilità sociale.

La realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità a fronte di misure di sostegno al reddito per il contrasto alla povertà, ma anche la promozione di politiche sociali integrate, per porre l'attenzione sul lavoro e sulla dignità delle persone: sono queste le principali finalità dei Cantieri, che si identificano come tirocini per l'inserimento o il reinserimento lavorativo e l'inclusione sociale.

Un'opportunità non solo per quei soggetti che versano in condizioni economiche, sociali, e lavorative svantaggiate, ma anche per privati, organismi pubblici, imprese, ed organizzazioni del terzo settore, che possono presentare i loro progetti di utilità pubblica e sociale, i cui membri non devono essere inferiori a 3: saranno proprio questi ad essere inseriti in un circuito che prevederà l'attivazione dei tirocini per gli aspiranti aventi diritto.

Tra i destinatari dei cantieri, i disoccupati da almeno 12 mesi e coloro che vivono situazioni di specifiche fragilità sociali, il cui ISEE non deve superare i 3mila euro. Numerosi gli aspetti dei Cantieri, analizzati durante l'incontro: dalla durata, non inferiore ai 6 mesi, all'indennità giornaliera, pari a 23 euro per una giornata di massimo 5 ore lavorative, fino ai requisiti di partecipazione e di presentazione delle domande, da far pervenire tramite la piattaforma web attivata di 'sistemapuglia' oppure tramite i CAF convenzionati. Interessante anche la dotazione finanziaria: 68 milioni di euro messi a disposizione per l'Ambito Territoriale di cui fa parte Rutigliano, a cui si sommeranno circa centomila euro del Piano Sociale di Zona, per un totale di circa 4milioni di euro stanziati per l'intera Regione Puglia, da distribuire in diverse tranche.

Diverse, tuttavia, sono anche le criticità dell'iniziativa regionale, avanzate da parte sia di alcune associazioni presenti all'incontro sia di rappresentanti del settore della modulistica fiscale: proprio da questo confronto partecipato, sono emerse nuove considerazioni sul provvedimento, ma anche la disponibilità sia del Piano sia dei rappresentanti istituzionali a favorire la presentazione di progetti e domande, nell'ottica di offrire un servizio utile alla comunità tutta.

anna ancona reddito di cittadinanza cantieri di cittadinanza anna ancona

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI