45a SAGRA DELL'UVA: PAROLA D'ORDINE QUALITA'

sagra_delluva

"Il nostro obiettivo è creare un una sinergia virtuosa tra produttori, commercianti e consumatori, con il coinvolgimento dei comuni interessati, affinché si possa concretamente promuovere sui mercati nazionali ed internazionali il consumo della nostra uva che è di qualità eccellente, ma che spesso deve fare i conti con quella prodotta in altre nazioni, immessa nei mercati a prezzi concorrenziali, ma che non garantisce gli stessi standard nutrizionali e qualitativi".

Ha le idee chiare il vice Sindaco nonchè Assessore all'Agricoltura Pasquale Redavid circa il taglio della prossima Sagra dell'uva in programma dal 18 al 20 Settembre 2009.

"Festeggiamo, ma allo stesso tempo riflettiamo sull’importanza di produrre e commercializzare un prodotto di qualità".

Qualità, non fa altro che ripetermelo in conversazione nel suo ufficio e capisco subito che le intenzioni della relazione dal titolo “La percezione della qualità dell’uva da tavola nel consumatore finale” sono serie quanto chiare. Focus scritto in maiuscolo sulla brochure vuole ribadire l'esigenza di puntualizzare, approfondire e analizzare il tema della qualità per ottenere una diffusa consapevolezza del nostro prodotto.

Ecco perché oltre alla consueta quanto attesa gara del "Grappolo gigante" grande risalto quest’anno sarà dato al concorso "Qualità".

La cittadinanza tutta è invitata all'iniziativa che si terrà sabato 19 settembre presso l'aula consiliare alle ore 18, ospiti Vittorio Filì e Carmelo Sigliuzzo della Check Fruit di Bologna, organismo leader in Italia nel settore della certificazione e ispezione nel comparto agroalimentare, e Donato Antonacci dell’Unità di ricerca per l'uva da tavola e la vitivinicoltura in ambiente mediterraneo di Turi. Saranno anche illustrate a produttori e consumatori indicazioni utili sulle proprietà nutrizionali dei vari tipi di uva.


Manifesto_Focus