Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

Planet One: “Siamo quattro e ci vogliamo bene”

Rutigliano-Planet One

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Scanzonata intervista al terzo ed ultimo gruppo del 26 agosto

 

Terza ed ultima band ad esibirsi presso l’Extrablatt Cafè durante il Sound Project Contest è “Planet One”. Un progetto musicale Rock/Hard Rock composto da quattro giovanissimi tra Noicattaro, Rutigliano e Conversano. I “Planet One” sono Gianmarco Tinelli (voce e chitarra elettrica), Walter Shabani (chitarra elettrica), Barbara Barone (batteria) e Giorgio Capotorto (basso elettrico). Suonano insieme da tre anni e come amano dire loro durante le presentazioni: “Siamo quattro e ci vogliamo bene”.

  Il progetto nasce quasi due anni fa da un’idea di Gianmarco Tinelli e Walter Shabani, i due ragazzi nojani della band. Successivamente si aggiungono Barbara Barone e Giorgio Capotorto. Il loro genere si avvicina alle sonorità del Rock Italiano senza però escludere l’apporto musicale del Punk e delle tendenze estere evolvendosi in seguito verso il grunge e l’alternative rock. Da tempo fanno parte del gruppo Nojarella, organizzazione che promuove la musica inedita sul territorio nojano. Tra le loro esibizioni ricordiamo, quindi, i numerosi live per la saga “Musica a Km 0” e la partecipazione al Festival Nojarella 2013.

 

Impressioni a caldo?

 

Si è creata una bellissima situazione, bellissima location e pubblico che ha visibilmente apprezzato. Peccato che sul palco si morisse di caldo, forse per colpa delle piante che mangiano tutto l’ossigeno (scherzando). Ci siamo divertiti un sacco nel suonare per Rutigliano.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI