Domenica 09 Dicembre 2018
   
Text Size

SONDAGGIO E INIZIATIVA DI RUTIGLIANOWEB

Pino_domestico

Rutiglianoweb lancia una proposta da sottoporre agli amministratori e ai cittadini: spostare i 39 pini di via Paesiello e via Filippo Giampaolo che stanno arrecando problemi al marciapiede, nel parco urbano su via A. Moro di recente e parziale realizzazione, scarno, privo di vegetazione e soprattutto di alberi. Portare lì quei due filari di pini adulti significa dare immediatamente a quell’area l’aspetto di un parco vero e proprio, significa renderlo immediatamente vivibile con l’ombra che farebbero sin da subito. Semplicemente spostandoli salveremmo 39 alberi dalla quasi certa distruzione e allestiremmo il nuovo parco rendendolo pienamente fruibile sin dalla prossima estate.

Questo spostamento è possibile non solo tecnicamente ma anche dal punto di vista della sopportabilità della pianta. Una operazione fattibile che, certo, verrebbe a costare qualcosa in più rispetto al semplice utilizzo della motosega, ma sarebbe un investimento ben compensato.

Intanto l’amministrazione comunale dimostrerebbe una grande e apprezzata sensibilità ambientale, un approccio più rispettoso del verde pubblico. Poi, sperimenterebbe un modo diverso -forse anche all’avanguardia- di risolvere il problema.


Cosa ne pensate? Rispondi al sondaggio sulla destra “quale fine per i nostri alberi?”

A breve i risultati.

Commenti  

 
#8 FD17 2009-10-07 20:37
complimenti! l'idea è buona.
Ma a Rutigliano le idee "normali" ed ovvie non vengono mai apprezzate.
Staremo a vedere! purtroppo a pensar male spesso (sempre a Rutigliano)ci si azzecca.
 
 
#7 Agricoltore 2009-10-03 16:46
QUALCHE AMICO MI CHIEDEVA INFORMAZIONI SULLA LEGGE CHE OBBLIGA LE AMMINISTRAZIONI A PIANTUMARE UN'ALBERO PER OGNI NASCITURO.
ECCOVI SERVITI:
LEGGE 29 GENNAIO 1992, nr. 113
G.U. n.40 del 18 febbraio 1992.
Per l'appunto.... la Legge Rutelli: "Obbligo per il Comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica".

I comuni devono provvedere a porre a dimora un albero nel territorio comunale, per ogni nato nel comune stesso, entro dodici mesi dalla registrazione anagrafica del nascituro.
L'Ufficio Anagrafico Comunale registra sul certificato di nascita, entro quindici mesi dall'iscrizione anagrafica, il luogo esatto dove tale albero è stato piantato.
 
 
#6 Agricoltore 2009-10-03 15:54
Tornando sull'eventuale spostamento dei Pini. Se si può o non si può, basta chiederlo alla ditta specializzata. Loro sicuramente sapranno rispondere e naturalmente nel caso si assicurassero il lavoro si assumerebbero le responsabilità. Certo una percentuale di fallimenti esiste sempre. Con la cura, le macchine e le competenze giuste si riduce al minimo.
 
 
#5 Agricoltore 2009-10-03 15:50
Amici, mi scuso se postando utilizzo il carattere stampatello maiuscolo. Sò, che nel linguaggio web, significa gridare. Mentre posto, lavoro utilizzando un gestionale che richiede esclusivamente quel tipo di carattere. Volevo chiarire, poichè non vorrei che qualcuno si offenda. Grazie
 
 
#4 Agricoltore 2009-10-03 14:53
PER NON SPENDERE SOLDI, INUTILI E NON STAR QUI A FARE FORUM, GRADIREI CHE LE PIANTE PER ARREDARE VIE E MARCIAPIEDI VENGANO SCELTE DA TECNICI AGRICOLI O FORESTALI QUALIFICATI. SE LASCIAMO SCEGLIERE SEMPRE AL SOLITO "GEOMETRA DIPLOMATOSI PER ANZIANITA'" O AI SIGNORI INGEGNERI, QUESTI SARANNO I RISULTATI. LE PIANTE SCELTE PER SOSTITUIRE I PINI, SU VIA DANTE, DETTI LIGUSTRI PRODUCONO DELLE BACCHE NERE ALTAMENTE NOCIVE E VELENOSE SE INGERITE. I CONSIGLI LI DIAMO E PURE A TITOLO GRATUITO, EVIDENTEMENTE QUALCUNO HA INTERESSI . . . GR GR. A BUON INTENDITOR, POCHE PAROLE. ESISTE UNA LEGGE CHE PREVEDE LA PIANTUMAZIONE DI UN ALBERO PER OGNI NUOVO NATO. MAI RISPETTATA IN QUESTO COMUNE. PIU VOLTE PORTATA IN CONSIGLIO, LA QUESTIONE, NON SI E' FATTO MAI NULLA. A SUO TEMPO MI RIVOLSI AL CORPO FORESTALE DELLO STATO ED ALL'ASSESSORATO REGIONALE ALLE FORESTE PER CHIEDERE ALBERI E PIANTE GRATIS. LORO FURONO FELICI; MA CHIESERO UN PROGETTO CON L'INDIVIDUAZIONE DELLE AREE DESTINATE A VERDE CON L'INDICAZIONE DELLA LORO SISTEMAZIONE. MI RIVOLSI ALL'UFFICIO TECNICO COMUNALE PER INFORMARLI E MI FU' RISPOSTO: " STIAMO IMPEGNATI CON LA PROGETTAZIONE DEL TRIBUNALE, NON ABBIAMO TEMPO DA PERDERE. FALLO TU IL PROGETTO (GRATUITAMENTE) E NOI LO FIRMIAMO" CHISSA' QUANTI SOLDI HANNO PRESO PER PROGETTARE E DIRIGERE I LAVORI DEL TRIBUNALE. SECONDO VOI, STANNO PENSANDO AL PAESE, QUESTI?? STESSA STORIA, QUANDO ARRIVO DALL'ASSESSORATO ALLE FORESTE DELLA REGIONE PUGLIA LA PROPOSTA DI FORNIRE AREE COMUNALI CON ULIVI STRADICATI DA GROTTAGLIE, PER PERMETTERE LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA PISTA AEREA E DEL COMPLESSO INDUSTRIALE DELL'ALENIA. ANCHE PER QUESTO, CI VOLEVA UN PROGETTO. I TECNICI COMUNALI ERANO ANCORA IMPEGNATI ALLA PROGETTAZIONE DELL'"EMPIRE STATE BILDING". ANCHE QUESTA VOLTA, STESSA RISPOSTA: "FALLO TU E NOI LO FIRMIAMO". GLI RISPOSI: "QUANDO MI CAMBIO IL NOME IN GIOCONDO, PROVVEDERO'".
 
 
#3 Agricoltore 2009-10-03 14:10
CARISSIMI, TUTTO SI PUO' FARE NELLA VITA. CI VOGLIONO I SOLDI. SECONDO ME, ERA UN'OTTIMO INVESTIMENTO. ESISTONO MACCHINE CAPACI DI PRELEVARE GL'ALBERI CON TUTTA LA ZOLLA DI TERRA INTORNO ALLE RADICI. IL COSTO DIPENDE DALLA LONTANANZA TRA LA ZONA DI PRELIEVO E LA ZONA DI TRAPIANTO, DALLA DIMENSIONE DEGLI'ALBERI (ESISTE UNA MACCHINA PER OGNI GRANDEZZA) E DAL TRAGITTO CHE LE MACCHINE DEVONO FARE DALLA LORO SEDE SINO A RUTIGLIANO. SI TRATTA DI VEICOLI SPECIALI, A PIU' ASSI. L'AUTOSTRADA SI PAGA IN BASE AL NUMERO DI ASSI. CI VOGLIONO AUTO CON PERSONALE PER EVIDENZIARE L'INGOMBRO SU STRADA E ASSICURARE GL'AUTOMOBILISTI. A SUO TEMPO INDICAI, ALLA VECCHIA AMMINISTRAZIONE, COME E QUANTO COSTAVA SPOSTARE GL'ABERI. LA MOTOSEGA COSTA MENO, SICURAMENTE. ANCHE L'AMMINISTRAZIONE DI BARI, MI RISE IN FACCIA, QUANDO PREVENTIVAI LA SPESA PER LO SPOSTAMENTO DELLE PALME DELLA PIAZZA DEL POLICLINICO. HANNO FATTO DI TESTA LORO, RISPARMIANDO, MA I RISULTATI SONO SOTTO GL'OCCHI DI TUTTI. ENTRANDO A BARI DA PICONE, DOPO SANTA FARA E APPENA USCITI DAL SOTTOPASSO, GUARDATE A DESTRA. POTETE VEDERE QUELLO CHE è RIMASTO DELLE PALME ORIGINARIE, ABBANDONATE AL LORO TRISTE DESTINO. ASSASSINI. PROPONGO LA COSTITUZIONE DI UNA LEGA DI PROTEZIONE PER LE PIANTE, COME QUELLA NATA PER PROTEGGERE GL'ANIMALI.
PER LA VOSTRA CURIOSITA', VI ALLEGO L'INDIRIZZO WEB DELLA DITTA CHE ESEGUE QUESTI SPOSTAMENTI. http://[censored]granditrapianti.it/newversion/Home.html
 
 
#2 mazzinga 2009-10-01 22:28
se ne è parlato qui:

http://[censored]rutiglianoweb.it/index.php?option=com_content&view=article&id=377:salviamo-i-pini-spostiamoli-nel-parco-urbano&catid=18:cronaca&Itemid=12
 
 
#1 futuromigliore 2009-10-01 20:38
ma gli alberi di pino, io sapevo,che non si possono sdradicare dal luogo in cui sono cresciuti, altrimenti la loro vita è gravemente compomessa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI