Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Il Sud Est Barese da scoprire con Natural-mete

Rutigliano-Il Sud Est Barese da scoprire con Natural-mete

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Anche Rutigliano negli itinerari cicloturistici realizzati dal GAL SEB

 

Ben 210 km che attraversano i principali punti di interesse storico, paesaggistico e naturalistico, toccando i comuni membri del GAL Sud Est Barese (Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro e Rutigliano). É la rete creata nell'ambito del progetto "Natural-mete nel sud est barese". Un'attività durata tre anni e frutto della progettualità inserita nella misura 313 "Incentivazione di attività turistiche" del Piano di Sviluppo Locale del GAL SEB. Obiettivo del progetto è stato quello di realizzare un sistema avanzato di mobilità cicloturistica a servizio dei cittadini e dei turisti, sulla scorta di percorsi individuati all'interno dei paesaggi del sud est barese e che rappresentano le vie di percorrenza secondarie. Un vero e proprio circuito di sentieri aperti che mette in collegamento, e dunque in rete, le risorse infrastrutturali presenti sul territorio e rese fruibili grazie agli interventi di ripristino. Un'opera complementare rispetto alle strutture già esistenti, che ha permesso ad esempio di dare luogo al completamento di alcuni tratti di pista ciclabile nei comuni di Mola di Bari e di Conversano, o di attuare interventi migliorativi sull'assetto naturalistico dei luoghi interessati, come nel caso della bonifica del terreno e della sistemazione dell'area archeologica di Salentino, con l'annessa grotta di Curtomartino.

 A fare da protagonista, dunque, è un percorso che attraversa territori diversificati eppure accomunati da una specificità naturalista ora visibile ed attraversabile in bicicletta, grazie anche alla segnaletica presente su tutto l'itinerario e rispondente alle diverse esigenze di turisti e cittadini. Un modo semplice ed innovativo di conoscere le bellezze del nostro territorio, le campagne in tutte le sue sfumature stagionali, coniugando a questi aspetti il concetto fondamentale di turismo sostenibile sul piano ambientale. Natural-mete, tuttavia, non tocca solamente le mete da scoprire e riscoprire, ma coinvolge nel circuito anche strutture ricettive ed operatori turistici disseminati lungo il percorsi, per garantire una fruizione completa e turisticamente valida. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI