Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Aldo Moro e il tributo di Tino Sorino

Rutigliano-Aldo Moro e il tributo di Tino Sorino -Tino Sorino

 

Articolo pubblicato su “la Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Il secondo appuntamento di Libri in Jazz in compagnia del giornalista ed avvocato rutiglianese

 

Si è aperta con la voce giornalistica del rutiglianese Tino Sorino, la seconda serata dedicata alla musica e alla letteratura, nell'ambito della rassegna "Libri in Jazz" promossa dall'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Rutigliano. Un appuntamento con la storia, che ha visto protagonista della serata Aldo Moro, la cui vita e le cui vicende sono state reinterpretate attraverso scritti, testimonianze, documenti e biografie raccolti da Tino Sorino. Una passione politica, una politica fatta di passione, quella delineata nel volume dedicato ad Aldo Moro e presentato al Museo Archeologico, la cui traccia si è avvertita in maniera forte su tutto il territorio pugliese. Disseminati nella provincia barese, permangono i ricordi, i gesti, gli incontri, le strette di mano, le riflessioni, che costituiscono l'immenso e preziosissimo materiale letterario e fotografico che il volume racchiude. Memoria storia e emozionale, di Aldo Moro sono ripercorsi gli stati d'animo, le sensazioni, la personalità buona e gioiosa, la sincerità di cuore, la solidarietà umana, in uno spaccato dello statista che non tiene conto degli schieramenti politici, bensì soltanto della fede nella passione politica sincera e disinteressata.

A fianco della ricostruzione di alcuni momenti della vita di Moro, si dispiegano i contributi di alcune importanti personalità che di lui conobbero lo spirito di servizio e la bontà d'animo: dalla voce del giudice Imposimato, legale della famiglia Moro, al giudice Rubino, rutiglianese e alunno di Moro ai tempi dell'università. Voci che, con la prospettiva di indagine e di verità storica, mirano a scandagliare le più segrete ed intime crepe di una delle vite prestate al Paese, restituendone un'immagine veritiera e quanto mai originale sul piano dei sentimenti. A conversare con l'autore e a moderare l'incontro, il prof. Nicola Valenzano, con cui si è chiuso il secondo appuntamento letterario del dicembre rutiglianese. A coronare la serata, l'entusiasmante esibizione jazz di Serena Fortebraccio, accompagnata al pianoforte dal maestro Kekko Fornarelli.

 

 

. .

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI