Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Il nuovo inizio della Confartigianato

La benedizione di don Angelo Bosco


Inaugurata la nuova sede associativa in via Campania

La storia della federazione di artigiani di Rutigliano continua con un nuovo inizio. La Confartigianato rutiglianese inaugura, nella sera del 22 febbraio, la nuova sede associativa in via Campania numero 2. L’apertura delle porte ha preceduto la solenne benedizione di Don Angelo Bosco. È proprio il sacerdote a dare inizio ufficiale alla nuova vita della Confartigianato: “Ringraziamo Gesù e non dimentichiamoci che anche lui, come suo padre Giuseppe, era un artigiano”.

L'assessore  Nicola Berardi e il consigliere Franco Delliturri

Seguono, dopo l’aspersione con acqua santa, i doverosi ringraziamenti del Presidente Luigi Orlando, la cui ditta edile, anticipa Don Angelo, è stata assegnata ai lavori di ristrutturazione della Parrocchia di San Domenico. “Un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno partecipato - introduce il Presidente Orlando - al Presidente Regionale Francesco Sgherza, l’Amministrazione nella persona degli assessori Gianvito Altieri e Nicola Berardi e del consigliere Franco Delliturri, e a tutte le imprese che hanno lavorato il sabato sera e domenica per allestire la nuova sede”.

“Quando c’è unione si può trovare una soluzione a tutto”, chiosa Orlando passando la parola all'assessore alla cultura, turismo ed attività produttive Gianvito Altieri che, alla luce del lavoro appena svolto con i figuli per la scorsa edizione della “Fiera del Fischietto in Terracotta”, conferma un dato di fatto: “Abbiamo un artigianato locale da invidia”. L’assessore rutiglianese approfitta dell’occasione per confermare una serie di attività ideate dalla Confartigianato in collaborazione con il Comune, come ad esempio il rinnovo di convenzioni per gli associati, corsi di formazione e l’organizzazione di convegni di finanziamento alle imprese. Inoltre è in via di sviluppo un censimento cartaceo e digitale comprendente tutti gli artigiani presenti sul territorio rutiglianese. Questo elenco digitale catalogherà i liberi professionisti in base ai propri lavori e specialità in modo da essere contattati più facilmente da potenziali clienti.

La nuova sede in via Campania

Tra le altre iniziative ai blocchi di partenza sono le “botteghe didattiche”. Un sovvenzionamento vantaggioso sia per gli artigiani, sia per i giovani in cerca di esperienza, che frutterebbe 500 euro mensili - per un totale di sei mesi - a chiunque volesse lavorare come praticante presso artigiani rutiglianesi. L’assessore Altieri conclude con un appello rivolto ai consociati: “Abbiate fiducia nel presidente Orlando, siate vicini alla Confartigianato. C’è un filo diretto con l’Amministrazione”.

L'ultima parola spetta al Presidente Regionale Confartigianato Francesco Sgherza: “Un grosso applauso al presidente Luigi Orlando per l’entusiasmo e per aver riunito nel contempo il passato ed il futuro della Confartigianato”. Il Presidente Sgherza, dopo aver ammesso di esser rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità e quantità delle manifestazioni artigianali rutiglianesi, conclude con un vecchio proverbio africano che recita “se vuoi andare veloce, vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI