Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Poligonale di Bari, pubblicati i bandi

Città Metropolitana di Bari Logo

 

Un intervento da 26 milioni di euro che collegherà
l’aeroporto con la zona industriale e l’entroterra barese


La Città Metropolitana di Bari con il Servizio “Pianificazione Territoriale Generale -Viabilità – Trasporti” ha indetto due procedure d’appalto per la realizzazione dei primi due lotti funzionali della Poligonale Esterna di Bari: l’adeguamento funzionale della S.P. n°92 “Bitritto - Modugno”, nel tratto compreso tra il km. 0+000 e il km 1+250, e il collegamento tra la S.P. 92 “Bitritto-Modugno” e la S.P. 224 “Raccordo tra la S.S. 96 e la S.P.1”, per un importo di lavori complessivo di oltre 26 milioni di euro.

L’opera, che ricade nei territori dei Comuni di Bitritto e di Modugno, consentirà il collegamento della S.P. 236 per Santeramo con la S.P. 231 (ex S.S. 98) e con la S.S. 96. Si tratta della realizzazione dei primi due lotti di un progetto di più ampia portata, che consentirà un efficace collegamento dall’abitato di Rutigliano fino alle aree strategiche a nord del capoluogo pugliese (Aeroporto, Zona Industriale, Ospedale S. Paolo).

La realizzazione della Poligonale comporterà un notevole decongestionamento del traffico sulle strade cittadine, in particolare di numerosi mezzi pesanti, e faciliterà il raggiungimento dell’aeroporto, del casello autostradale e della zona industriale.

Il termine di presentazione delle offerte per le due procedure d’appalto è rispettivamente l’11 e il 18 del mese di novembre. I lavori, finanziati con Delibera CIPE 62/2011 e in parte con fondi propri dell’Ente, saranno aggiudicati entro il 31 dicembre prossimo. I bandi di gara sono disponibili sul sito internet della Città Metropolitana di Bari.

“Un'opera che il territorio attendeva da anni - dichiara il sindaco metropolitano Antonio Decaro - e che noi con determinazione abbiamo voluto portare a termine. Ogni opera che prende forma è per noi un traguardo importante perché significa che, nonostante le difficoltà, questo nuovo ente può essere motore di sviluppo per il nostro territorio. Contiamo di espletare le procedure di appalto nei tempi previsti e di aggiudicare i lavori entro l'anno, certi che i territori e le amministrazioni comunali coinvolte si faranno trovare pronti per ospitare i due lavori. Ogni finanziamento che riusciamo a trasformare in cantiere e in opera è per noi un pezzo di futuro che realizziamo per le nostre comunità”.

“Un risultato concreto raggiunto grazie alla professionalità e alla dedizione del Servizio viabilità della Città metropolitana - dichiara Michelangelo Cavone, consigliere delegato alla Viabilità. Una sfida che solo nove mesi fa sembrava impossibile, ma che oggi possiamo dire di aver vinto. Presto la Poligonale di Bari sarà una realtà, un’infrastruttura fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio e una mano concreta alle aziende che investono nelle aree industriali e artigianali della Città metropolitana. Inoltre - continua Cavone - siamo in controtendenza rispetto alla notevole riduzione delle gare pubblicate dagli Enti locali determinata dall'introduzione del nuovo Codice degli Appalti che ha complicato ulteriormente le procedure. Il prossimo lotto della Poligonale, che prevede la realizzazione di un nuovo casello autostradale in corrispondenza con la zona ASI - conclude - sarà, invece, finanziato con 18 milioni di euro del Patto per Bari”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI