Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

RICEVIAMO : PARCO LAMA SAN GIORGIO-GIOTTA

lamasangiorgio
Spett.le redazione, il comitato intercomunale pro parco "Lama San Giorgio - Giotta, su  http://www.firmiamo.it/lamasangiorgiogiotta , ha dato avvio ad una raccolta di firme per chiedere al Presidente della Regione Puglia la sua definitiva l'istituzione.
Di seguito, l'iter amministrativo.
Cordialità.

Per il Comitato Intercomunale "Pro Lama San Giorgio-Giotta"
Matteo Lucente

La Storia

Le lame San Giorgio e Giotta sono state, almeno nel corso dell’ultimo decennio, all’attenzione della società civile, delle diverse Amministrazione comunali nelle quali esse ricadono, dell’Amministrazione Provinciale di Bari e della Regione Puglia, sia per le importanti connotazioni naturalistiche, sia per il fondamentale ruolo di drenaggio delle acque piovane svolto da questi particolari elementi del paesaggio carsico murgiano.
La storia dell’istituzione dell’area protetta in argomento vede la luce con la legge regionale 19/1997 (Norme per l’istituzione e la gestione delle aree protette della Regione Puglia) che avviava, tra le altre cose, il processo di tutela limitatamente al tratto di lama San Giorgio insistente nell’agro di Triggiano. Di qui il moto dell’opinione pubblica e delle associazioni ambientaliste affinché fosse ampliata l’azione di tutela della lama in oggetto, sino ad incorporare siti dalle peculiari caratteristiche naturalistiche, geologiche e archeologiche meritevoli di una più stretta tutela, e di includere nel novero della medesima area protetta anche lama Giotta, insistente nei comuni di Rutigliano, Noicattaro e Bari.


Era quello l’inizio di un lungo iter che avrebbe visto le due lame, la San Giorgio e la Giotta, incluse negli studi preliminari all’istituzione di Parco Regionale, commissionati dalla Provincia di Bari a un gruppo di lavoro guidato dall’architetto Nicola Martinelli, docente del Politecnico di Bari (Studi di Pianificazione delle aree delle LR 19797 – ex POP 94-97, misura 7.3.9). Tale gruppo elaborava un piano settoriale, sviluppato con un approccio multidisciplinare e che teneva conto dei diversi sistemi coinvolti (da quello idrogeologico a quello faunistico e vegetazionale, da quello agronomico-produttivo a quello storico-culturale), con l’intento era quello di pianificare un elemento naturalistico che possa fungere da corridoio ecologico (green way) e interconnettere le propaggini della Murgia Sud orientale con il litorale adriatico.


Intanto, in data 18.07.2002, l’Ufficio Parchi e R.N. della Regione Puglia avviava una serie di incontri tecnici con le diverse amministrazioni comunali interessate all’istituenda area protetta (Bari, Triggiano, Noicattaro, Rutigliano, Sammichele di Bari e Casamassima, con una manifestazione di interesse da parte dell’Amministrazione Comunale di Gioia del Colle), giungendo a un’intesa nella quale si definiva un possibile perimetro per l’area della Lama San Giorgio e di Lama Giotta, in conformità a quanto definito dal succitato Studio di Pianificazione commissionato dalla Provincia di Bari.


In data 20.09.2007 veniva convocata la Conferenza dei Servizi per l’istituzione dell’area naturale protetta “Parco Naturale regionale delle lame S. Giorgio e Giotta”. In quella sede si stilava, un documento di indirizzo con allegata perimetrazione, al fine di fornire elementi e indicazioni per la redazione del d.d.l. istitutivo dell’area naturale protetta. Tale documento d’indirizzo rappresenta la base del presente schema di disegno di legge.


L’area in esame, dotata di una forte variabilità di ambienti e paesaggi, apprezzabili dal punto di origine fino alla foce, ha un’estensione di circa 4000 ettari e ricade in un ambito fortemente antropizzato. Tuttavia, in tale area le emergenze naturalistiche riguardano un sito BioItaly di importanza regionale, specie animali di interesse comunitario incluse nell’ Allegato IV della Direttiva Habitat e nella Convenzioni di Berna e Bonn, nonché specie vegetali incluse nella Lista Rossa nazionale e regionale, tra cui orchidacee rare e protette dalla Convenzione di Washington.


Commenti  

 
#1 c2 2011-06-09 22:36
speriamo che lo faranno questo parco!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI