Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

PARCO LAMA SAN GIORGIO-GIOTTA: LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA

lamalama

Le Lame sono torrenti a carattere temporaneo di importanza primaria per il naturale deflusso delle acque piovane, sono corridoi verdi che ospitano una vegetazione di inestimabile valenza ed anche emblemi della morfologia carsica delle Murge baresi.

Eppure, nonostante il loro valore, nonostante dal 2007 l’assessorato all’Ecologia della Regione Puglia abbia approvato e sottoscritto la perimetrazione del Parco naturale lama San Giorgio – Giotta, queste ricchezze continuano ad essere contaminate e distrutte dagli interventi umani:  cementificazione, disboscamento, incendi, smaltimento illegale di rifiuti di ogni genere. Per cercare di frenare questa situazione, i rappresentanti dei vari comuni interessati dal parco: Gioia del Colle, Sammichele di Bari, Casamassima, Rutigliano, Noicàttaro, Triggiano e Bari si sono incontrati qualche settimana fa a Noicattaro ed hanno costituito un comitato intercomunale “Pro Lama S. Giorgio – Giotta”.

Il comitato, capeggiato dal rutiglianese Matteo Lucente, socio dell’ARCI di Rutigliano si è già attivato e ha indirizzato il suo operato verso l’applicazione di una legge che tuteli e garantisca l’effettivo rispetto dei vincoli del parco Lama San Giogio- Giotta.

Infatti proprio ieri 30 Novembre è stata depositata presso la V commissione Ambiente della Regione Puglia la proposta di disegno di legge per il Parco regionale Naturale Lama San Girogio- Lama Giotta.

Firmatari  del d.d.l. sono i consiglieri Vitantonio Bonasora (primo firmatario), Domenico Lomelo, Arcangelo Sannicandro e Michele Ventricelli.

Domani 2 Dicembre invece verrà presentata la richiesta di audizione che si può visionare sul seguente link http://firmiamo.it/lamasangiorgiogiotta.

Inoltre è stato creato un forum dedicato alla petizione.

Ora tocca a tutti noi rimboccarci le maniche.

RELAZIONE_ALLA_LEGGE

RELAZIONE_ALLA_LEGGE2

RELAZIONE_ALLA_LEGGE3

 

matteo_lucente

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI