Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

GLI ALBERI OFFESI, UNO SCEMPIO

alberi

Non ci sono parole per descrivere una operazione del genere. Di fronte a uno spettacolo, o meglio, a uno scempio simile, c’è da chiedersi se è normale potare gli alberi a questa maniera

Ho chiamato il sig. Donato Florio, presidente della cooperativa “Rudie”, società che ha l’appalto della manutenzione del verde pubblico a Rutigliano i cui operai sono gli autori di questa operazione. Gli ho chiesto se era normale capitozzare gli alberi a quella maniera, mi ha risposto «sì è normale, e lo facciamo tutti gli anni, non vedo perchè quest’anno avete fatto le fotografie». Sulla base di quale indicazione tecnica fate questi interventi, avete un consulente? «Si, ci segue il dott. Giuseppe Luisi».

Il dr. Luisi è l’agronomo forestale che insieme a due locali architetti ha progettato il Parco urbano di via A. Moro ed è anche quello che sta indicando, sempre alla Rudie, come intervenire sul problema del “punteruolo rosso”, l’insetto killer delle palme che ha attecchito anche a Rutigliano facendo morire quattro palme della villa comunale.
Ma torniamo alla capitozzatura.

Al presidente si potrebbe rispondere che quest’anno la motosega è andata un po’ oltre, oppure che i rami sembrano stati strappati, come è visibile dai segni lasciati sulla corteccia. L’impressione che se ne ricava è quella di sfregio, di aver utilizzato la motosega anche là dove bastavano le semplici forbici da potatura.
Perchè gli alberi sono stati potati a quella maniera, a cosa serve  la capitozzatura, il sig. Florio non ce lo ha detto. Ci sono però tante buone ragioni per non capitozzare gli alberi.

“Se lo scopo è di contenere le dimensioni dell'albero, la capitozzatura non funziona. Un albero deciduo, dopo la capitozzatura, aumenta il tasso di crescita” si legge su un sito specializzato. "Un albero capitozzato deve essere ‘fatto e rifatto’ ogni pochi anni - ed eventualmente rimosso quando muore”.

“La vista di un albero capitozzato per molte persone è offensiva. Branche e rami appena tagliati ricordano moncherini di gambe o braccia amputate”.

“La capitozzatura è il danno più serio che si possa infliggere ad un albero. Secondo quanto sostiene Alex Shigo, noto scienziato ed ‘inventore’ della moderna arboricoltura. Pesanti e ripetute capitozzature possono generare colonne interne di legno cariato, il cui malefico effetto si manifesterà solo anni dopo, in coincidenza con periodi siccitosi o altri stress".

"Il capitozzo apre la strada all'invasione degli organismi cariogeni”.  “Le foglie di un albero fabbricano il suo cibo, la ripetuta rimozione di fogliame -la fonte dell'alimentazione- letteralmente affama l'albero”.

Non c’è da aggiungere altro se non la totale disapprovazione per come i nostri alberi sono sistematicamente trattati.

1

2

3

4

 

 

Commenti  

 
#23 martissima 2010-04-23 20:40
Spesso gli alberi vengono potati per mancanza di conoscenza sull'argomento e le amministrazioni comunali non avendo tecnici propri si affidano a ditte o cooperative esterne che nella maggior parte dei casi fanno di tutto un pò ma non hanno le capacità necessarie per svolgere questi interventi che invece sono molto delicati e se male eseguiti ne va della vita della pianta. Nel centro-nord Italia dove l'importanza del verde pubblico ne fa un tema di tutto rispetto, sono stati elaborati(generalmente dalle Provincie o Regioni)dei "Regolamenti del verde pubblico" dove si dettano le regole per la manutenzione, la scelta, etc del verde compresi gli interventi di potatura e sono stabilite sanzioni in denaro per ogni danno inflitto al verde pubblico, sia da parte di privati che di ditte esterne, anche per operazioni nel sottosuolo interessato dalle radici(gas, acqua, scarichi, etc). E' comunque importante che i cittadini si interessino degli interventi operati dalle proprie amministrazioni, che spesso deturpano un bene pubblico al punto che non svolge più alcuna funzione, nè estetica, nè refrigerante d'estate. Continuiamo a segnalare queste cose ed a documentarle con le immagini, che fanno sempre più effetto delle parole, aspicando che anche le nostre amministrazioni si dotino presto di questi strumenti di tutela. Buon lavoro. (ma gli alberi potati sono Lagerstroemia indica?
 
 
#22 FD17 2010-02-28 20:24
Vi ricordate l'eziolamento (sbiancamento della chioma) di cui soffrivano gli alberi di pazza XX Settembre, motivo per cui furono eliminati !! Fu lo stesso Agronomo ?
 
 
#21 Teta 2010-01-21 17:55
Che occasione persa....
 
 
#20 Gianni Nicastro 2010-01-21 17:35
Stanno potando le aiuole e pare che il tipo di potatura sia normale (così mi ha detto stamattina l'operatore della Rudie). Le piante delle aiuole che stanno sradicando le rimetteranno a posto. Sempre secondo l'operatore, lo spiantamento temporaneo serve a togliere le radici di piante spontanee che si sono insinuate sotto a quelle delle aiuole. Andavano tolte perchè ne impedivano la normale crescita.
Alle 12,00 sarebbe venuto l'agronono Luisi, sotto la cui direzione la Rudie sta operando, e lo avrei intervistato. Ma si è messo a piovere, sarà per un'altra volta.
 
 
#19 Teta 2010-01-21 17:23
Ma qualcuno sa cosa accade in villa comunale oggi? Ho visto escavatori in funzione...
 
 
#18 Gennaro Febbraio. 2010-01-21 15:44
poteva anche inviarla a questa redazione, averebbe avuto un effetto più immediato, credo.
 
 
#17 Dottore.Forestale 2010-01-21 14:27
Cari amici,
ho saputo che il Dott. Luisi ha risposto ai dubbi posti da questo articolo. Dove posso visionarla?
Grazie!
 
 
#16 2010 2010-01-13 11:24
Non dimentichiamo l'obiettivo dell'articolo. Oltre al danno verso il nostro verde, pensiamo al danno verso le nostre tasche: la ditta per correre ai ripari (uso di cicatrizzante, sostituzione di eventuali alberi danneggiati, sostituzione di alberi morti, sostituzione di potatori incompetenti)sopporterà delle spese che prima o poi girerà a noi..... a meno che non lo faccia per volontariato. Ed io pago!
 
 
#15 Teta 2010-01-12 22:45
Mi dissocio da questo nick name
 
 
#14 Tetabis 2010-01-12 22:30
Riccia perchè non cambi paese?
 
 
#13 Teta 2010-01-11 16:52
Oltretutto le gemme e i futuri rami che spunteranno saranno molto più delicati. Ma bisogna potarli per forza ogni anno questi poveri alberi? La natura non ha previsto la mano dell'uomo.
 
 
#12 Sonia Dinotte 2010-01-11 12:06
Io abitavo in quella zona...e fino a ques'anno la potatura è stata smpre fatta con forbicioni adatti e quindi, mai ho visto gli alberi cosi scorticati, la potatura sempre la stessa sono che hanno usaro le motoseghe cosa che ha provocato quei danni...Immaginate di andare al parrucchiere, e lui invece di usare la fobice adatta usa la motosega...che cosa esce???Ma fatevi un esame di coscenza per risparmiare tempo non abbiamo rispettato l'albero...:sad::sad::sad:
 
 
#11 nostalgico 2010-01-10 19:47
:cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry:
 
 
#10 hornet 2010-01-10 18:27
scempio!! ahahahah aspettiamo la fioritura prima di fare polemiche...sig Nicastro ci sono cose più serie da vedere nella nostra bella comunità! non vedere solo quello che ti fa comodo...
 
 
#9 hornet 2010-01-10 18:12
non vedo nessun scempio solo qualche graffio... aspettiamo la fioritura prima di parlare....sig Nicastro non vedere solo quello che vuoi vedere...ci sono problemi più seri a rutigliano...
 
 
#8 Manzotin 2010-01-09 20:48
Che scempio!
 
 
#7 riccia 2010-01-09 14:35
mi vergogno di questo paese!!!
 
 
#6 agronomo 2010-01-09 13:38
qualcuno ha bevuto...
un'altra laurea ad honorem o avuta per baratto in cambio di provoloni
bastava un semplice nostro agricoltore a potare quei poveri alberi
 
 
#5 Kowalski 2010-01-07 18:31
Il dott. Giuseppe Luisi era presente durante i lavori di capitozzatura?
 
 
#4 M. 2010-01-07 16:15
oddiooooo! mi piange davvero il cuore!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI