Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

FESTA DI SANT'ANTONIO ABATE E FIERA DEL FISCHIETTO

Copia_di_Fiera_fischietto_manifesto_2010_BASSA

Come da tradizione, prende avvio il 16 e il 17 Gennaio la tradizionale Festa di Sant'Antonio Abate con la caratteristica Fiera del Fischietto in Terracotta, unica nel suo genere in Italia.

La Fiera patrocinata e organizzata dal Comune di Rutigliano (Servizio Cultura e Turismo), la Regione Puglia e la Provincia di Bari, si snoda in un coloratissimo e vivace serpentone di bancarelle di fischietti e prodotti in terracotta, stand di gastronomia tipica locale, benedizione degli animali, concerti musicali itineranti e artisti di strada.

Sabato 16 la Fiera si svolgerà nella Pineta comunale, dal mattino sino a tarda sera, per l’occasione addobbata con coloratissime bancarelle e svariati stand delle associazioni di volontariato locali. Domenica 17 Gennaio, alle ore 16, ci sarà la Benedizione degli animali mentre alle ore 20,00  verrà realizzato il lancio di palloni aerostatici.

Sabato 23 e domenica 24 gennaio invece la festa si sposterà nel centro storico dove oltre alla degustazione di prodotti tipici locali, proseguirà la grandissima mostra dell’artigianato in terracotta.


Tra gli eventi collaterali in programma: il Concorso Nazionale del Fischietto in Terracotta "Città di Rutigliano",
giunto quest'anno alla 22a edizione, l’allegra competizione tra artigiani ed artisti della terracotta di tutta Italia, l’annullo postale speciale“Fiera del Fischietto in Terracotta di Rutigliano”, a cura di Poste Italiane; visite guidate gratuite al Museo dei Fischietti in Terracotta, al Museo dell'Emigrazione, al Museo delle Arti e degli Antichi Mestieri e alla Torre Normanna.

Soddisfatto dell’organizzazione della festa l’assessore agli eventi e alle attività turistiche Vito Grazio Defilippis:Quest’anno abbiamo cercato di consolidare il rapporto di collaborazione e cooperazione tra l’Assessorato e i figuli rutiglianesi al fine di integrare le differenti risorse e realizzare una progettualità comune. Rispetto agli anni passati ci sono inoltre numerose associazioni che parteciperanno alla festa e un maggior numero di concorrenti con i relativi manufatti partecipanti al Concorso.”

Non resta dunque che prepararci alla grande fiera del fischietto, non solo semplice  e divertente manufatto d’argilla ma anche strumento dal forte valore apotropaico, propiziatorio, antimalocchio, esorcizzante, satirico, pegno d’amore, giocattolo per i bambini, oggetto di culto e da collezione.

Fiera_fischietto_manifesto_2010_BASSA

Commenti  

 
#1 Gennaro Febbraio. 2010-01-21 01:46
sono un grande ammiratore di questa fiera. cn stima ammiro tutti coloro che ogni anno espongono su bancarelle questo pregiato prodotto e tutto coloro i quali contribuiscono alla buona riuscita di questa nostra festa, associazioni comprese...sicuramante, dopo le spiccate e importanti feste religiose, la fiera del fischietto, che è anche accompagnata da una ricorrenza religiosa, s.Antonio abate, appunto, è una delle feste popolari più sentite. e, nonstante sembra scemare questo mestiere del figulo, la fiera resta un 'capodanno' per molti. certo, è un po carente di animazione muscale. in pineta e in piazza ci vorrebbe un po di musica suonata. magari una band, che nn sia necessariamente di musica popolare, ma magari che suoni swing...lunga vita al fischietto!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI